Martin Scorsese, attore: biografia e curiosità

Martin Scorsese è considerato un vero e proprio simbolo rappresentativo della storia del cinema. Ecco alcune importanti informazioni e curiosità su questa celebrità

Martin Scorsese nasce il 17 novembre 1942 a New York. E’ noto per aver svolto vari ruoli importanti nel mondo del grande schermo tra cui sceneggiatore, regista, attore fino a diventare uno dei produttori cinematografici più rinomati. Scorsese ha vinto la Statuetta dell’Oscar al miglior regista nell’anno 2007 grazie alla pellicola The Departed – Il bene e il male. Si tratta di una vera e propria icona di Hollywood nella storia del cinema. Le tematiche principali delle sue pellicole si basano sui vari istinti dell’uomo che sfociano in atteggiamenti violenti, comprendendo anche la religione ed i peccati. Le sue doti artistiche si sono sempre ispirate ad una sorta di violenza particolarmente realista che riporta al Neorealismo italiano e alla Nouvelle Vague francese. Ad accrescere il suo grande successo nel corso della sua carriera è stato, in particolare, il legame con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro. Martin Scorsese ha anche vinto il premio la Palma d’oro al Festival di Cannes per il famoso film Taxi Driver, tre Golden Globe ed un Leone d’oro. Martin Scorsese è stato riconosciuto come il miglior regista degli ultimi anni.

E’ figlio di Luciano Charles Scorsese e di Catherine Cappa, originari di New York. I nonni di Martin Scorsese erano in realtà immigrati italiani originari di Palermo sia dalla parte materna che paterna. Si trasferirono negli USA nel XX secolo. Il piccolo Martin ha trascorso i primi anni della sua infanzia nel Queens con la sua famiglia. Ma in seguito ad alcune divergenze con il proprietario dell’abitazione dove vivevano in affitto, la famiglia decise di trasferirsi a Manhattan, precisamente in Elizabeth Street, una zona nota per essere considerata “Little Italy”. In questo quartiere Scorsese trascorre una gioventù piuttosto difficoltosa a causa del suo forte asma. A complicare il tutto è la sua stazza minuta che non lo aiuta ad integrarsi all’interno delle gang. E’ così che Martin Scorsese si ritrova a vivere una sorta di isolamento, ma proprio quest’ultimo lo porta a scoprire il suo forte interesse per il cinema, in particolare per i film western. Inoltre sviluppa anche una forte credenza religiosa tanto da affermare che gli unici posti in cui si sentisse realmente bene fossero il cinema e la chiesa.

L’asma è stato responsabile di numerose difficoltà nel corso della sua vita tanto che l’attore dovette rinunciare a praticare varie attività sportive. Già da giovane, Martin ha iniziato a realizzare alcuni storyboard di pellicole immaginarie che venivano mostrati unicamente al suo migliore amico. Successivamente si dedica agli studi per diventare prete, ma non porta a termine questo percorso a causa delle difficoltà per gestire i suoi ritmi con la vita da religioso. Così inizia a frequentare il corso di cinematografia e comincia a realizzare i primi cortometraggi come La grande rasatura, una vera e propria icona della New Hollywood. Dopodiché inizia ad occuparsi di alcune riprese fino a farsi strada nel mondo della regia ed ottenere una grande notorietà. Così, il regista italoamericano abbandona New York per Hollywood e diventa membro della factory di Roger Corman. Anche in seguito a questa importante esperienza, Martin Scorsese inizia a riscuotere un enorme successo nel mondo del cinema. L’attore si è sposato 5 volte. Ha avuto una figlia di nome Cathy dalla moglie Laraine Brennan. Dopo il loro divorzio ha sposato Julia Cameron, sceneggiatrice ed insegnante, dalla quale ha avuto un’altra figlia di nome Domenica.

La coppia divorziò nel 1977 quando la piccola Domenica aveva soltanto 5 mesi. Dopodiché è stato sposato con l’attrice Isabella Rossellini ed in seguito con Barbara de Fina, nota produttrice. Attualmente è sposato dal 1999 con la produttrice Helen Morris dalla quale ha avuto un’altra figlia di nome Francesca. Martin Scorsese si è sempre definito un cattolico romano e decaduto. E’ stato un noto sostenitore del progetto della David Lynch Foundation per offrire supporto ai militari ed aiutarli ad alleviare i traumi causati dallo stress attraverso la meditazione trascendentale. Durante il corso della sua carriera non è passato affatto inosservato il sodalizio con l’attore Robert De Niro con il quale il regista ha lavorato spesso fino a produrre ben otto pellicole insieme all’attore. De Niro venne presentato al regista negli anni settanta e fu subito scelto per recitare una parte nel film Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno. In seguito, Robert De Niro e Martin Scorsese hanno collaborato nuovamente per la realizzazione della pellicola Taxi Driver, dove l’attore ha recitato nel ruolo di protagonista. Tuttavia, tale sodalizio ha persistito nel corso degli anni per la realizzazione di nuovi film negli anni novanta tra cui Cape Fear – Il promontorio della paura e Quei bravi ragazzi, pellicole di successo fortemente apprezzate dal pubblico.

Martin Scorsese, attore: biografia e curiosità