Cesare Ragazzi, personaggio televisivo: biografia e curiosità

Cesare Ragazzi è un noto imprenditore italiano, reso famoso in seguito ad uno spot in cui si auto-promuoveva. Vediamo insieme la sua biografia e qualche curiosità

Cesare Ragazzi è un imprenditore italiano nato a Bologna il 22 agosto 1941; è diventato famoso grazie ad una brillante campagna pubblicitaria che è andata in onda negli anni 80 sulla maggior parte delle emittenti televisive italiane. La sua azienda si occupava del trattamento per la calvizie. Alla fine degli anni 60, Cesare Ragazzi diventò calvo e studiò da vicino il problema della calvizie. Riuscì ad inventare la protesi tricologica, ovvero un trapianto non invasivo che veniva applicato direttamente sul cuoio capelluto, attraverso un nastro apposito. Lui stesso l’ha definito un parrucchino di capelli naturali.

In Italia, è stato il terzo imprenditore che ha pubblicizzato la sua azienda utilizzando la propria immagine; prima di lui, gli unici ad auto-promuoversi furono il dottor Nicola Ciccarelli, noto per la sua azienda farmaceutica, e Lamberto Gancia, imprenditore nel settore di vini e spumanti. Il suo primo spot pubblicitario è diventato un vero e proprio tormentone nonostante la sua semplicità. Cesare Ragazzi negli anni ha collezionato più di 900.000 clienti, tra cui anche il cantautore Lucio Dalla. Grazie alla pubblicità dove era protagonista, è diventato nel giro di breve tempo un personaggio televisivo, tanto che è stato ospite di vari programmi tv, come Quelli che il calcio, Passaparola e Torno Sabato.

L’azienda di Cesare Ragazzi è fallita nel settembre 2009, a causa dei debiti accumulati in 40 anni di carriera e dei conti in rosso. In seguito al fallimento, il Tribunale di Bologna ha nominato un curatore fallimentare, per cercare di recuperare l’azienda e i suoi 100 dipendenti. Nonostante questo, Cesare Ragazzi continua ad essere uno spot vivente. Vediamo qualche curiosità sulla vita di uno degli imprenditori più famosi in Italia. Pare che all’imprenditore è stato chiesto di recitare nel film Arrapaho degli Squallor, nel quale avrebbe dovuto interpretare se stesso.

Cesare Ragazzi si è rifiutato e al suo posto gli Squallor utilizzarono una controfigura con il suo stesso nome; questo è quanto dichiarato dal regista Ciro Ippolito all’interno del DVD del film. Cesare Ragazzi viene nominato all’interno delle canzoni Arrapaho e Rep rip degli Squallor, nella canzone di Caparezza, Annunciatemi al pubblico, e nella canzone del rapper J-Ax, L’uomo col cappello. Nel 2012 è stato vittima di uno scherzo delle Iene; il crudele scherzo messo in atto dalle Iene consisteva nelle chiedere a Cesare Ragazzi una consulenza per Silvio Berlusconi sul problema di calvizie. In realtà, l’imprenditore italiano è stato abbandonato in un porto in Sardegna.

Cesare Ragazzi, personaggio televisivo: biografia e curiosità