Miriam Leone, la sua Sicilia e i ricordi: “Sono fiera della mia strada”

Miriam Leone racconta la sua Sicilia, terra ricca di ricordi e che ha inevitabilmente influenzato il suo futuro: parole dolci e cariche di amore

L’Isola, il vulcano, le radici. Miriam Leone non dimentica il passato e sa che tutto ciò che è diventata lo deve anche a esso. Ne ha parlato in una sentita intervista al magazine D- La Repubblica delle Donne, in un viaggio nei ricordi di un passato che sente più vicino che mai. Perché oltre a essere una donna bellissima, Miriam è rimasta quella ragazza umile e semplice che guarda il mondo con sorpresa e curiosità, consapevole che la strada percorsa è qualcosa di cui andare fiera.

Miriam Leone tra passato e presente

Lasciare la propria terra d’origine non è mai semplice, specialmente se è un luogo come la Sicilia, capace di penetrare nella tua anima più di quanto tu riesca a comprendere. Miriam Leone, classe 1985, viene dalle pendici dell’Etna, da quella Catania di cui porta nel cuore l’essenza. Nell’intervista a D – La Repubblica delle Donne spiega con parole ricche di cuore e sentimento come sia forte questo legame e quanto abbia influenzato il suo futuro.

In fondo siamo anche il luogo da cui veniamo, la vita che abbiamo vissuto e i ricordi che custodiamo gelosamente nella parte più intima di noi. “Andare via dalla Sicilia è stato un sacrificio – ha detto l’attrice -, ma a un certo punto ho avuto bisogno di fare un salto in avanti. Ma più mi sono allontanata, più lei è cresciuta dentro di me”.

L’infanzia e l’adolescenza in Sicilia, poi il “salto in avanti” che l’ha condotta a Milano, la città in cui vive e che l’ha accolta a braccia aperte. La città di cui si è innamorata e che ha riscoperto esserle affine più di quanto potesse pensare: “Milano mi assomiglia più di quanto avrei mai immaginato. Non nel clima ma nel dinamismo e nella libertà. Essere liberi senza nuocere alla libertà altrui”.

Miriam Leone, la dedica alla sua amata terra

Oggi Miriam Leone è una donna affermata e di successo, anche se non ama particolarmente questa parola: “Credo che si è già molto fortunati quando si scopre cosa si vuole fare – ha detto nell’intervista -. Se poi si riesce anche a metterlo in pratica è il massimo: ma ci vogliono impegno e fortuna“. La fortuna è arrivata con la vittoria a Miss Italia, poi l’impegno ce lo ha messo (eccome) ed è giunta a traguardi importanti.

Attrice amatissima dal pubblico, moglie innamorata e felice. Ma in questo equilibrio dei sensi non può che rivolgere lo sguardo, ancora una volta, alla sua amata terra d’origine. Nelle scorse ore l’Etna – ‘a Muntagna, come lo chiamano i catanesi – è tornato attivo e la bella Miriam ha scritto su Instagram delle emozionanti parole, pensando proprio alla distanza che la separa da quella che resterà per sempre la sua casa.

“Mi spiace sempre un po’ non essere a casa (la mia prima casa, le mie radici, la mia formazione, la mia essenza) quando l’Etna ci ricorda della sua immensità. È (ed è sempre stata, fin da bambina) una delle cose che amo di più della vita… con mio fratello salivamo subito in macchina per cercare il posto più vicino e sicuro da cui ammirare l’eruzione, ma soprattutto ascoltarla, ascoltare il cuore della Terra che batte, quel rapporto tra il dentro e il fuori e il suono del magma che scivola e squarcia potentemente l’oscurità e il silenzio. Sono cresciuta con i piedi su questo vulcano, con sotto una terra che trema spesso e che mi ha dato radici forti per poter volare. Sono fiera della mia strada e dei luoghi da cui provengo e in cui mi sono formata”.

Miriam Leone su Instagram

Miriam Leone su Instagram, la dedica alla sua Catania