Elisa Isoardi, la verità sulla fine della storia con Matteo Salvini divide

Elisa Isoardi precisa che è stata lei a lasciare Salvini perché lui non aveva abbastanza tempo per lei. Ma su Instagram insorge la protesta

Elisa Isoardi ha raccontato come sono andate davvero le cose quando lei e Matteo Salvini si sono lasciati.

La presentatrice della Prova del Cuoco ha precisato al magazine DiPiù che a rompere è stata lei e non il vicepremier. Il motivo? Tra i più tradizionali: lui non aveva abbastanza tempo per lei. Così quando Salvini è diventato Ministro, la bella Elisa ha capito che era ora di lasciarlo andare:

Il motivo era il tempo: ne passavamo troppo poco insieme a causa dei rispettivi impegni. Di tempo per me ne restava davvero poco. Così, alla fine, ho capito che era arrivato il momento di andare avanti.

La Isoardi risponde così anche alle indiscrezioni di Signorini che l’avevano data per disperata dopo che il vicepremier si è fidanzato con Francesca Verdini. Tutto il contrario, ribadisce la conduttrice:

Se è felice, io sono felice per lui. È un grande leader: se ha scelto lei, sarà sicuramente un’ottima scelta.

Elisa dunque guarda avanti. All’orizzonte c’è la storia con Alessandro Di Paolo, il produttore contestatissimo dai fan della Isoardi che non riescono proprio ad accettare la fine della storia con Salvini. Ancora commentano sul profilo Instagram della presentatrice:

Riprenditi in fretta Matteo. Francesca è una bellaragazza.

Altri amano i ricordi:

Circa un anno fa eri a Venezia con Matteo. Ho il ricordo di una foto mentre sceglievi l’abito da sposa…..

Altri proprio non si rassegnano:

Certi amori non finiscono. Fanno dei giri immensi e poi ritornano …

Eppure la Isoardi guarda al suo futuro con un altro, anche se ci va molto cauta. Sempre a DiPiù confessa che non si può parlare di fidanzamento con Di Paolo: “Diciamo che, per il momento, ci stiamo frequentando”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Elisa Isoardi, la verità sulla fine della storia con Matteo Salvini&n...