Vanessa Incontrada musa di Dolce&Gabbana: inno alla bellezza curvy

Vanessa Incontrada, splendida modella per Dolce&Gabbana. Ispirate alle tele di Rubens, le foto sono state condivise su Instagram

Vanessa Incontrada è la nuova musa di Dolce&Gabbana per una nuova campagna pubblicitaria, ispirata ai dipinti di Rubens. La maison italiana ha ampliato la gamma di taglie che arrivano fino alla 54 e ha voluto l’attrice come simbolo della bellezza curvy.

Le prime foto della campagna con protagonista Vanessa Incontrada sono state condivise sul profilo Instagram di Dolce&Gabbana. La splendida Vanessa posa immersa in un’atmosfera tutta rinascimentale che apertamente si richiama alle tele del pittore tedesco, Peter Paul Rubens.

Nella prima foto l’Incontrada indossa un lungo abito in chiffon con enormi fiori gialli, a maniche corte. Drappi, fiori, cetra, libri e un aitante Eros completano la scena di grazia e bellezza. Poi l’attrice cambia look e posa sdraiata su un fianco con un sinuoso vestito decorato da fiori rosa e rossi, secondo il classico stile di Dolce&Gabbana, le spalle sono scoperte, tra i capelli s’intreccia un filo di perle e ai piedi le iconiche décolletée del marchio.

Altra scena, altra mise: Vanessa (che forse vedremo a Sanremo 2021) si guarda allo specchio tenuto da uno statuario modello, in posa barocca. L’attrice indossa un caftano di chiffon con camelie stampate. Mentre l’atmosfera languida è ispirata dai movimenti fluidi e dai colori ricchi e profondi di Rubens che di Grazie se ne intendeva.

Infine, lo scatto più sensuale: Vanessa Incontrada è ritratta di schiena, sdraiata su un fianco, volta la testa per guardare l’obiettivo, mentre un lungo abito rosso esalta le linee morbide del suo corpo: un inno alla bellezza curvy. Scrive la maison su Instagram: “Sinonimo di barocco, Peter Paul Rubens è stato un maestro nel trasmettere morbidezza in ogni dettaglio. Ispirata ai suoi dipinti leggendari, questa scena con @vanessa_incontrada in un abito #DolceGabbana emana delicatezza e grazia”.

Bianca Balti commenta: “Ah che bella”, mentre “meravigliosa” è l’aggettivo più usato per descrivere Vanessa Incontrada in queste foto barocche. C’è chi la paragona a una dea greca e chi la ritiene l’incarnazione attuale della Donna così come la dipinse in tante sue tele Rubens.

Altri scrivono: “Finalmente le donne vere, non i manichini”. Vanessa infatti con la sua bellezza naturale che non ha paura di mostrarsi così com’è è il simbolo della donna che si è liberata dagli stereotipi, dai pregiudizi, da quei canoni estetici imposti dalla società. Se ne è resa indipendente a caro prezzo, presa di mira da bulli e hater sui social e non solo, e messa da parte dal mondo dello spettacolo dopo che il suo corpo è cambiato con la gravidanza.

Ma Vanessa non ha smesso di lottare per se stessa e per le altre donne, dimostrando quanto vale e spezzando le catene degli stereotipi, anche della moda, come quando ha posato nuda in copertina per mettere a tacere chi la prendeva di mira per il suo fisico.

Il brand Dolce&Gabbana non ha rinunciato alla taglia 36, ma ha esteso la produzione fino alla taglia 54, perché la bellezza non è una questione di centimetri. Domenico Dolce e Stefano Gabbana lo affermano già da anni: “La bellezza non è una questione di taglia, è uno stato d’animo, un atteggiamento, quel qualcosa che rende ogni donna affascinante e unica”.

Vanessa Incontrada diventa così, insieme a Monica Bellucci (storica musa di Dolce&Gabbana) e sua figlia Deva Cassel, simbolo della bellezza vera e genuina per la maison italiana.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vanessa Incontrada musa di Dolce&Gabbana: inno alla bellezza curvy