“Ho temuto mi uccidesse”. Il racconto di Amber durante il processo con Depp

Amber Heard ha raccontato di aver avuto paura che Johnny Depp potesse ucciderla in una nuova deposizione durante il processo

Ho temuto mi uccidesse“. Sono parole che nessuno vorrebbe mai proferire, sentire. Parole forti, che vanno oltre, che fanno paura e che fanno sentire impotenti. Il processo tra Amber Heard e Johnny Depp sta continuando, dopo qualche giorno di stop, ed è tornato con una nuova deposizione che ha sconvolto l’opinione pubblica. Sono tanti gli episodi condivisi, ma non solo: ne sta uscendo un ritratto che scuote e preoccupa.

Amber Heard, il processo con Depp: il suo racconto

L’attrice 36enne sta continuando a raccontare la sua verità. Il processo, che ha avuto inizio dopo che Depp l’ha citata in giudizio, sta mostrando il ritratto dell’ex coppia, tra cui alcuni ricordi finora taciuti, di certo non facili da raccontare, soprattutto per le implicazioni emotive. Siamo alla quinta settimana del processo che si sta tenendo in Virginia.

“Non sarei mai sopravvissuta se fossi rimasta sposata con il signor Depp. Ero così spaventata che ho pensato che sarebbe finita davvero male per me. Ma non volevo davvero lasciarlo. Lo amavo così tanto“. Johnny e Amber si sono sposati nel 2015, e sono rimasti insieme solo per un anno. Nel 2016, infatti, la Heard ha chiesto il divorzio: nonostante inizialmente non volesse sporgere denuncia, in seguito ha presentato una istanza restrittiva per violenza domestica.

“Non riuscivo a dormire. Mi svegliavo in preda al panico. Stavo perdendo i capelli. Stavo perdendo peso”. Gli abusi avrebbero raggiunto il picco in luna di miele, quando si trovavano sul vagone ferroviario dell’Orient Express. “Ricordavo chiaramente che potesse uccidermi“, ha detto Amber, descrivendo il gesto di Johnny Depp: l’avrebbe stretta al collo contro il vagone.

La gelosia di Depp

Tra qualche giorno dovrebbe iniziare il controinterrogatorio degli avvocati di Johnny Depp, il cui ritratto restituito dalle parole di Amber è “mostro, geloso, autolesionista“. E proprio la gelosia è stata narrata dalla stessa Heard in quella che è stata definita come “una settimana d’inferno”, in cui l’attore si sarebbe scagliato contro l’attrice perché avrebbe recitato insieme a James Franco, di cui era estremamente geloso.

Perché Johnny Depp non guarda Amber Heard durante il processo

Il processo tra Depp e la Heard è visibile in live streaming, e molti spettatori hanno notato un dettaglio, un particolare: l’attore non ha mai guardato la sua ex negli occhi. Neppure per un secondo, mai una volta. A sottolinearlo è stata Camille Vasquez, l’avvocatessa di Depp, che ha chiesto ad Amber: “Il signor Depp non ti ha guardato una volta per tutto il processo, vero?” Nessun cenno di dissenso da parte dell’attrice. Del resto, il suo team legale ha avanzato l’ipotesi che fosse a causa dei sensi di colpa di Depp per averla maltrattata.

Per questo motivo, Camile Vasquez ha scelto di parlarne apertamente. “Non ti guarda perché ti ha promesso che non avresti mai più visto i suoi occhi. Johnny ha mantenuto la promessa”, a sostegno della tesi, il team legale di Depp ha allegato in aula una registrazione audio risalente agli ultimi incontri dell’ex coppia, dove Johnny ne faceva menzione.