Domenica In, il dolore della Ovcina dopo la morte di Nazzaro: “Non sento più mia figlia”

Ospite di Mara Venier, Nada Ovcina ha voluto raccontare gli ultimi giorni di vita di suo marito e ha lanciato un appello perché non sia dimenticato

Si rinnova l’appuntamento con Domenica In e con Mara Venier, tornata in campo dopo i problemi di salute vissuti alla fine della stagione 2021 e non ancora risolti. La padrona di casa accoglie Nada Ovcina, moglie di Gianni Nazzaro, per un ricordo commosso dell’artista scomparso dopo breve malattia.

La ferita è ancora aperta e l’intervista si apre con una grande commozione da parte di tutti, che si mitiga col ricordo di una persona che il pubblico ha amato fino all’ultimo, nonostante il mondo dello spettacolo lo avesse in parte messo da parte: “Un dolore che non finirà mai. Voglio vivere per mantenere presente l’immagine di Gianni. Non lo devono dimenticare perché si merita di essere ricordato. Era un artista completo, uno showman di grande talento”.

Un amore durato 50 anni, fatto di alti e bassi, che Nada ha coltivato fino all’ultimo giorno nonostante le molteplici crisi che avevano attraversato nel corso della loro lunga storia d’amore. Un incontro avvenuto per caso, il loro, che ha sancito un legame unico e per il quale la Ovcina ha dato tutta se stessa.

“Mi davo da fare per lui, perché lui era un artista che sapeva fare tutto. Sono riuscita a liberarlo dal servizio militare e l’ho portato nella mia casa discografica. Ho preparato il matrimonio in vista della nuova edizione di Canzonissima, perché io dovevo fornire una copertina di un giornale”.

Il tradimento li ha separati per tanti anni, ma l’amore è rimasto quello del primo giorno. Quando la carriera di Nazzaro è andata a picco, la Ovcina è stata la prima ad accoglierlo e provare a dare una nuova direzione al suo lavoro, che era stato eclissato dalle nuove tendenze musicali.

Il dramma della malattia – e di un grave incidente stradale – aveva poi peggiorato la situazione: “Mi è morto in braccio. Stava curando un tumore al polmone ma ha preso una broncopolmonite che gli è stata fatale. Ci siamo sposati al Gemelli alle 3 di notte, perché mi aveva chiesto di non lasciarlo. Voglio che tutti continuino a ricordarlo”.

Con l’intento di farle una sorpresa, Mara Venier manda un messaggio della figlia Giorgia, che si trova a Parigi per lavoro. La donna ha dichiarato di non essere riuscita a partecipare al funerale del padre e di non poter stare vicina ai suoi fratelli per il troppo dolore. Nada Ovcina è però apparsa spiazzata, facendo calare il gelo in studio: “Questa non è mia figlia”.

La conduttrice cerca di rimettere le cose a posto, con l’aiuto di Pupo, chiedendole di perdonarla e di riavvicinarsi a lei nonostante il dolore: “Dopo che mi ha detto che non sarebbe venuta al funerale non l’ho più sentita. Le ho chiesto aiuto, le ho chiesto di venire a trovarmi ma lei non ha voluto. Io sono aperta a tutto. Spero che lei ci stia guardando”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Domenica In, il dolore della Ovcina dopo la morte di Nazzaro: “N...