Si è spento Camillo Milli, morto a pochi giorni dall’amata moglie Mariangela

Camillo Milli era ricoverato in una clinica del capoluogo ligure, dove viveva, a causa dei postumi del Covid: si è spento a 92 anni

In tv era stato Ugo Monti, nella soap Centovetrine. Camillo Milli aveva 92 anni e si è spento in una clinica del capoluogo ligure dove era ricoverato da qualche tempo a causa dei postumi legati al Covid. Era nato a Milano il primo agosto del 1929 e pochi giorni fa si era spenta anche sua moglie, l’amata Mariangela, con la quale viveva a Genova. A dare la notizia della sua scomparsa è stata la famiglia.

Chi era Camillo Milli

L’attore era nato a Milano il primo agosto 1929 e si è formato come attore sotto la direzione di Giorgio Strehler al Piccolo Teatro di Milano, dove debuttò nel 1951 e dove fu stabilmente attivo sino al 1953. Milli lavorò anche accanto a Dario Fo, sia in teatro che nella trasposizione televisiva delle sue commedie, come La signora è da buttare e Parliamo di donne.

In televisione iniziò a recitare dagli anni Sessanta: è maggiormente conosciuto per il ruolo di Ugo Monti nella soap opera CentoVetrine. Prese anche parte al famoso spot di Carosello della China Martini, insieme ad Ernesto Calindri e Franco Volpi dal 1957 al 1963. Camillo Milli viveva a Genova con la sua famiglia e da pochi giorni la sua amata moglie Mariangela era scomparsa: l’attore era ricoverato a causa di postumi legati al Covid.

Tra i protagonisti della commedia italiana degli anni ’80

L’attore è stato tra i protagonisti del nostro cinema negli anni Ottanta: ha lavorato anche con Mario Monicelli, Neri Parenti e con Nanni Moretti. Uno dei ruoli che più lo ha reso celebre fu quello che lo vide recitare accanto a Lino Banfi in una delle commedie all’italiana per eccellenza: L’allenatore nel pallone.

Camillo Milli prestava il volto (mentre Banfi, lo ricordiamo, interpretava l’allenatore Oronzo Canà) al commendator Borlotti, il presidente della Longobarda, ovvero la squadra di calcio immaginaria del film di cui appunto lui era il Presidente, avvezzo alla compravendita dei giocatori in comproprietà.

Milli ebbe dei ruoli anche in film famosi come Il marchese del Grillo e Fantozzi contro tutti. Nella sua lunga carriera recitò accanto ai più grandi attori del panorama italiano, tra cui Alberto Sordi, Tognazzi, Nino Manfredi, Villaggio e Lino Banfi.

Camillo Milli era Ugo Monti a Centovetrine

Il ruolo in cui in tanti lo ricordiamo è però quello di Ugo Monti, nella soap opera Centovetrine. Ugo è l’anziano gestore del bar del centro commerciale Centovetrine. Ha vissuto anni di sofferenza a causa dei problemi di droga di suo figlio Paolo(interpretato da Clemente Pernarella) ma, con grande coraggio, ha affrontato le difficoltà aiutando il ragazzo su due fronti: disintossicarsi e crescere la piccola Benedetta, rimasta senza madre.

Milli è rimasto nel cast principale della soap fino al gennaio 2007 per poi essere accreditato come un ospite speciale, fino alla sua ultima apparizione nella primavera del 2007. Della soap si è recentemente parlato perché uno dei suoi personaggi è al centro del gossip: stiamo parlando di Alex Belli, protagonista del GF Vip che all’epoca vestiva i panni di Jacopo Castelli, ingegnere sicuro di sé e senza scrupoli che a causa di un errore provocò l’incidente nel quale rimase coinvolto il cugino Niccolò.

Camillo Milli

Camillo Milli, indimenticabile attore della commedia all’italiana