Chi è Alexandria Ocasio-Cortez, l’attivista diventata star dei dem

Impegnata e sicura di sé: ecco chi è Alexandria Ocasio-Cortez, la deputata più giovane della storia americana

Ventinove anni (è nata il 13 ottobre 1989), portoricana e di origini umili: stiamo parlando di Alexandria Ocasio-Cortez, la leader attivista del partito democratico.

Alle elezioni di midterm ha battuto il repubblicano Anthony Pappas, in un distretto che si estende per due quartieri di New York, Bronx e Queens, diventando così la più giovane deputata della storia americana. La sua vittoria è particolarmente significativa perché Alexandria rappresenta i tre punti fondamentali su cui i democratici stanno lavorando in opposizione a Donald Trump: l’attivismo delle donne sul lavoro e nella società, la reazione delle minoranze etniche alla politica presidenziale, il risveglio dei giovani progressisti.

Lo scorso 26 giugno ha sconfitto il suo avversario Joe Crowley alle primarie democratiche a New York.

Una vittoria, quella di Alexandria per nulla scontata, soprattutto se si considera che il suo sfidante alle elezioni era ritenuto uno dei maggiorenti del partito democratico e che aveva raccolto per questa campagna elettorale finanziamenti pari a 3 milioni di dollari circa. Molto di più rispetto alla Ocasio-Cortez che con soli 300.000 dollari si è portata a casa il 57% dei voti.

Chi è Alexandria Ocasio-Cortez, il nuovo volto dei democratici USA? La sua è una storia semplice e comune come tante altre. La mamma portoricana lavora come donna delle pulizie, mentre il papà è il proprietario di una piccola attività nel sud del Bronx. Alexandria studia in una scuola privata a Yorktown, viaggiando ogni giorno per 40 minuti con l’autobus. Una realtà la sua, che conosce molto bene: “ sono nata in un quartiere dove il codice di avviamento postale della zona in cui vivi determina il tuo destino”. Si iscrive poi all’Università di Boston e si paga da sola gli studi lavorando come barista e cameriera.

Nel frattempo il papà muore per un cancro nel 2008 e Alexandria si divide tra il suo impegno politico (era già attivista nel suo distretto) e il supporto economico che dà alla famiglia, svolgendo più lavori.

La giovane portoricana coglie un’opportunità e lavora per la campagna presidenziale di Bernie Sanders, il senatore che venne battuto da Hilary Clinton per l’elezione alla presidenza degli USA. Una figura, quella di Sanders, che in qualche modo ha contagiato Alexandria, visto il suo impegno attivo nel dare nuova speranza a tante donne e a esponenti delle minoranze. Alexandria è consapevole della realtà che la circonda: “donne come me non è previsto che corrano” ha dichiarato nello spot elettorale diventato virale sui social, eppure è accaduto.

Interessante e di grande auspicio il suo programma elettorale dove i punti fermi sono:

  • abolizione del dipartimento per l’immigrazione;
  • protezione per i giovani, immigrati negli USA quando erano dei bambini;
  • sanità gratuita per tutti;
  • un sistema di finanziamento trasparente delle campagne elettorali.

alexandria Ocasio-Cortez

Chi è Alexandria Ocasio-Cortez, l’attivista diventata star dei&...