Giorno della Memoria 2023: come cambia la programmazione di Rai e Mediaset

Per celebrare il Giorno della Memoria 2023, Rai e Mediaset hanno modificato la propria programmazione: i film, i documentari e gli speciali in onda

Il Giorno della Memoria 2023 cambia la programmazione prevista sulle principali Reti, da Rai a Mediaset, e anche Sky ha in previsione di offrire dei contenuti in linea con le celebrazioni. Il 27 gennaio 2023 ricorre infatti la Giornata della Memoria, che è stata istituita per commemorare tutte le vittime della Shoah. Tanto noi, nel nostro piccolo, quanto le principali Reti televisive, abbiamo il dovere morale di non dimenticare e di ricordare coloro che non ci sono più, come monito per il futuro, per i nostri figli e per le nuove generazioni, affinché l’orrore non si ripeta.

Rai, la programmazione per il Giorno della Memoria 2023

Naturalmente, la Rai ha iniziato a pianificare i propri contenuti per la commemorazione del Giorno della Memoria 2023 con largo anticipo. In previsione per il 25 gennaio, su Rai 1, possiamo guardare un film commovente come Zack cane eroe: una pellicola che ha al centro di tutto l’amicizia tra un ragazzo proveniente da una famiglia ebrea e un pastore tedesco.

Grande è l’attenzione della Rai verso i contenuti sul web: RaiPlay Learning, dal 20 al 29 gennaio, ha scelto di offrire dei contenuti sulla Shoah, come film e documentari, per ripercorrere la storia, utili anche ai giovani, che usano frequentemente le principali piattaforme di streaming.

Sempre per i giovani, inoltre, la Rai ha voluto pianificare il film La cartolina di Elena, che è stato prodotto con Rai Kids: parla di una ragazza di Torino che è stata deportata ad Auschwitz, ed è in programmazione per il 27 gennaio su RaiGulp alle 16.50. Dal 24 gennaio, infine, RaiRadio 1 ha scelto di puntare sul podcast Liliana Siamo noi – Storia di mille giorni con la scorta.

Mediaset, la programmazione per il Giorno della Memoria 2023

Anche Mediaset ha rivoluzionato in parte la programmazione per offrire contenuti sulla commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Non mancano dunque film, interviste, documentari e anche servizi speciali per permettere a tutti di fermarsi un momento e di pensare al passato, in modo tale che non avvengano più simili atrocità.

Il 27 gennaio su Focus, alle 21.15, è disponibile la testimonianza di Sami Modiano, 92enne sopravvissuto ai lager nazisti: l’intervista integrale ci riporta indietro nel tempo, e racconta la sua storia, quando si trovava nel lager di Auschwitz-Birkenau. Una voce preziosa, una testimonianza da seguire.

Su Canale 5, la programmazione cambia già martedì 24 gennaio, dove è previsto invece il film Storia di una ladra di libri. Infine, il 27 gennaio, su Canale 5 in seconda serata, va in onda la pellicola The Crossing – Oltre il confine. Non è da meno Rete 4, che ha scelto di puntare su diversi film: Il Pianista per giovedì 26 gennaio in seconda serata, La Venticinquesima Ora durante il day-time per il 27 gennaio, con protagonista anche l’indimenticabile Virna Lisi, Schindler’s List per sabato 2 febbraio in prima serata.

Su Focus, invece, si è scelto di dare ampio spazio ai documentari. Il 27 gennaio, infatti, è possibile vedere l’intervista del Tg5 a Sami Modiano: in seguito, invece, è previsto un docufilm inedito, ovvero Fossoli: Anticamera per l’Inferno, così come Lili Marlene: La guerra degli italiani. Infine, per il 29 gennaio, alle 15.15 è possibile assistere a Il Processo Eichmann – La Banalità del Male.