Portaincenso e bruciatori: cosa sono, differenze e quale scegliere

I bruciatori per l'incenso favoriscono il rilassamento di corpo e mente: ecco una quida all'acquisto fra i vari modelli disponibili

Foto di Simona Bondi

Simona Bondi

Esperta di risparmio

Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

Utili e decorativi, i portaincenso sono piccoli contenitori pensati per conservare e bruciare l’incenso. In commercio si trovano molti modelli, più o meno grandi, con forme e materiali diversi, tanto che a volte può essere davvero difficile decidere quale acquistare. Ecco allora un piccolo vademecum sulle varie tipologie, che ti permetterà di avere in casa un oggetto utile ma anche molto bello da vedere.

Bruciare l’incenso: vantaggi e proprietà

Prima di addentrarci nei vari modelli disponibili vogliamo rispondere a una domanda che potrebbe sorgere spontanea, ovvero “a cosa serve bruciare l’incenso?”.

Devi sapere che l’incenso è una resina dalle mille virtù. Nella filosofia aromaterapica viene spesso utilizzato per favorire il rilassamento di corpo e mente, ma anche per guarire dalle malattie da raffreddamento e dall’asma. Molti lo ritengono addirittura un utilissimo supporto come antidolorifico o antinfiammatorio. E chi vuole godersi appieno la piacevole brezza estiva senza dover lottare contro fastidiose zanzare potrà trovare nei bastoncini di incenso un insetticida naturale. Ma l’abitudine di bruciare i bastoncini di incenso può rivelarsi utilissima anche in casa, quando si vogliono coprire gli odori in cucina o per dare un buon profumo agli ambienti.

Insomma le proprietà dell’incenso sono davvero moltissime, per cui sarà quasi impossibile resistere alla tentazione di beneficiare delle tante virtù di questa sostanza naturale. Ma come si usano i bastoncini di incenso? Eccoci giunti al punto focale della nostra guida, ovvero ai bruciatori di incenso, o porta incenso. Sono proprio questi contenitori a permetterci di godere dei suoi benefici. Vediamo allora nel dettaglio i vari modelli.

Porta incenso per bastoncini e coni

Questo modello di porta incenso è un oggetto che permette di bruciare i bastoncini o i coni fino al loro completo esaurimento, grazie alla presenza degli appositi fori che li sorreggono impedendo loro di cadere.

In genere si trovano disponibili in diverse forme e dimensioni, con grandezze che vanno da un diametro di 8/9 cm fino a 15/20 cm. La forma è solitamente rotonda, e può prevedere una base piatta, tipo vassoietto, oppure anche superfici finemente lavorate e intarsiate, che formano delicati fiori di loto, affascinanti foglie o molti altri oggetti di stile che sicuramente sapranno dare un tocco di fascino in più alla stanza.

Bruciatore d’incenso a riflusso

Se stai cercando un oggetto capace di sprigionare un’eleganza davvero esclusiva sicuramente i bruciatori d’incenso a riflusso sono quelli più adatti alle tue esigenze. Si tratta di portaincenso a cascata molto decorativi, che una volta messi in funzione permettono di godere di uno spettacolo molto suggestivo. Generalmente sono pensati per consentire l’impiego sia di coni che di bastoncini.

Per quanto riguarda le dimensioni, la base del bruciatore d’incenso a riflusso non discosta molto da quella del porta incenso piatto, poiché come è facile immaginare questo oggetto si sviluppa prevalentemente in altezza. Una volta sistemate e accese, le resine creano un affascinante effetto a cascata che rende questo elegantissimo soprammobile davvero molto decorativo.

Bruciatore incenso chiuso

Raffinati e dal fascino orientale, i bruciatori per incensi chiusi sono autentici gioiellini che sicuramente non passeranno inosservati ai tuoi ospiti. Solitamente si trovano a forma di piccole ciotole con coperchio, e con le loro forme donano alla stanza un’atmosfera tipica dei Paesi d’Oriente.

Le ciotole possono essere realizzate ispirandosi alle più tradizionali forme tibetane o orientali, come ad esempio i fiori di loto o in porcellana cinese, mentre i coperchi vedono spesso l’ottone o la lega di rame finemente intarsiati.

Incensiere, i materiali di cui sono composti

Per quanto riguarda i materiali con cui sono realizzati gli incensieri troviamo la terracotta, l’acciaio inox, l’ottone, il bronzo e tutti quei metalli che non temono il calore.

L’ampia scelta di colori e materiali dei bruciatori per incenso permette di soddisfare ogni esigenza di gusto e di arredo, permettendo anche a coloro che intendono posizionarlo sul tavolino di un salotto moderno di trovare l’elemento perfetto per un arredamento omogeneo.

Porta incenso prezzi

Quanto costa il bruciatore per incensi? Il prezzo di questi utili oggetti varia in base ai diversi modelli: da quelli più semplici piatti, che costano mediamente 10€, ai modelli più elaborati, come quelli a cascata, per i quali si può arrivare a spendere intorno ai 30€.