Esci dalla tua comfort zone per ritrovare la felicità

Adattarsi a situazioni che non ci rendono felici è l'errore più grande che possiamo commettere

Sapete dove inizia esattamente la nostra vita? Dove finisce la zona di comfort.

Spesso ci capita di porci domande a cui non sempre riusciamo a dare una risposta concreta, un po’ per negare la realtà a noi stessi, un po’ per incapacità. Sono davvero felice? Dove mi sta conducendo la vita? Cosa posso fare per cambiare?

Il più delle volte la nostra risposta è che la felicità non è poi così facile da definire e da raggiungere e che, in fondo, ci sono persone meno fortunate di noi. E andiamo avanti così, senza pensare che, con ogni probabilità, è tutto un meccanismo di autodifesa che il nostro cervello mette in atto per preservarci, per non doverci mettere in discussione.

A volte capita di abituarci a situazioni che non ci fanno stare bene e non ci rendono felici. Questo perché? Perché ci sentiamo insicuri, vulnerabili. Spesso preferiamo la sicurezza alla felicità. Passiamo la vita a sognare invece di agire per paura di rinunciare a quella stessa sicurezza che abbiamo acquisito nel tempo, restringendo i nostri confini quando invece avremmo bisogno di espanderli.

Per apprendere, migliorare, e raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo, però, è necessario spingerci fuori dai nostri confini, uscire dalla nostra comfort zone. Siamo artefici del nostro destino e della nostra stessa felicità, non possiamo permetterci di restare intrappolati nell’infelicità per paura di rischiare. Uscire dalla zona di comfort significa proprio questo: mettersi alla prova in situazioni che rappresentano una sfida.

Quando ci sentiamo sopraffatti da mille domande e mille perché, tutto quello che dobbiamo fare è fermarci ad analizzare la nostra situazione e cercare quel qualcosa da cui possiamo partire per iniziare a cambiare ciò che non ci soddisfa. Questo lo si fa dopo aver raggiunto una certa consapevolezza compiendo un passo al volta, senza farcene una colpa.

Ciò che ci fa sentire insicuri, un domani potrebbe farci sentire tranquilli e padroni della situazione. Bisogna agire in modo graduale, imparando ad ascoltare prima di tutto se stessi e la propria anima. Ognuno di noi sa bene quando è il momento di riposare nella propria zona di comfort e quando, invece, è tempo di agire, di cambiare.

La chiave sta proprio lì, nell’ascolto.

Esci dalla tua comfort zone per ritrovare la felicità