Più invecchiamo e più siamo selettive (e non sopportiamo certe persone)

Anche la scienza lo conferma: con il tempo diventiamo più selettive e intolleranti. Allontaniamo situazioni e persone per fare spazio solo a relazioni autentiche e di valore, che resteranno per il resto dei giorni

Molto spesso cadiamo nell’errore di credere che la nostra vita sia statica, come se si limitasse soltanto a seguire il corso degli eventi che si alternano intorno a noi. E invece ci sbagliamo, perché nulla è più mutevole. Perché siamo noi a cambiare, anche se a volte non ce ne accorgiamo.

E più passa il tempo più questa evoluzione diventa concreta, nei gesti, nelle azioni e nei nostri comportamenti. Quando cresciamo, infatti, tutte le cose che ci circondano assumono significati e valori differenti: succede quando da bambini diventiamo grandi e accade quando da grandi iniziamo a invecchiare, e impariamo a guardare tutto da un’altra prospettiva.

Ed è proprio vero che più invecchiamo e più diventiamo selettive. Smettiamo di sopportare certe persone, e anche di frequentarle, perché capiamo che la vita è una e va vissuta, non certo perdendo tempo a fare cose che non ci va di fare, o a vedere persone che non riteniamo così indispensabili al nostro benessere.

Come ci cambia il tempo che passa

Sarà forse che crescendo diventiamo consapevoli degli errori commessi, delle risorse sprecate e del tempo perso, o sarà anche che siamo un po’ più stanche e meno desiderose di stare tra i drammi e le polemiche, fatto sta che dedichiamo meno tempo alle cose che prima sembravano fondamentali, e che ora appaiono futili e prive di significato. Facciamo lo stesso con le persone, quelle alle quali concedevamo il nostro tempo, più che per dovere che per volere.

Ci accorgiamo che prima riuscivamo a tollerare gli atteggiamenti ipocriti e irrispettosi delle persone, perché forse eravamo alla ricerca di un posto nella società, ma arrivate a una certa età non lo facciamo più. Quando gli anni avanzano, infatti, la percezione delle cose e delle persone cambia inevitabilmente.

Il tempo che è trascorso, e che nel frattempo si è trasformato in un bagaglio di esperienze che ci ha reso le persone che siamo oggi, diventa un lascito, un promemoria che ci ricorda quello che non vogliamo più. Ecco perché ci sentiamo più intransigenti, e in generale meno tolleranti rispetto agli altri, perché non ci interessa più dover giustificare qualcosa o qualcuno, figuriamoci se vogliamo accontentarci. Perché siamo mature abbastanza da riuscire a fare una selezione accurata su ciò che vogliamo e che ci aspettiamo, rispetto a quello che ci circonda.

E sono le cose e le persone che superano quella selezione a fare davvero la differenza per il resto dei nostri giorni.

Più invecchiamo e più diventiamo selettive: lo conferma anche la scienza

Se vi sentite meno tolleranti rispetto a situazioni o persone che fino a poco fa riempivano la vostra vita, tranquille: non siete sole. Anche la scienza, infatti, conferma che più invecchiamo e più diventiamo selettive. Secondo due ricerche, condotte rispettivamente dall’Università di Oxford e dall’Università di Aalto in Finlandia, quando diventiamo grandi il numero di persone che ci circondano diminuisce insieme alla tolleranza.

Siamo più esigenti, è vero, ma questo non è assolutamente un difetto, anzi. Le nostre esperienze ci hanno portato ad assumere maggiore consapevolezza su chi siamo e cosa vogliamo: sappiamo bene cosa aspettarci da un rapporto, e sicuramente non abbiamo più voglia di perdere tempo. Questo cambiamento che avviene nel profondo, e che si ripercuote inevitabilmente sulla quotidianità, è motivato proprio dal nostro vissuto. Abbiamo imparato a dare il giusto valore alle cose e alle relazioni, e tutto ciò che vogliamo è tenere stretto ciò che per noi è importante.

Le energie, così, sono rivolte solo alle cose che contano davvero, come la famiglia, l’amore, i figli o le amicizie, quelle autentiche. Tutto il resto, invece, viene lasciato andare come è giusto che sia.

È vero, il numero delle persone che fanno parte della nostra vita diminuisce, e così resta solo una piccola cerchia di compagni fidati. Ma saranno loro a portare valore nella nostra vita, saranno loro a far parte di questa fino al resto dei giorni.