Sabbia, fango, farina e colori: lasciamo che i nostri bimbi si sporchino

Lasciate che i vostri bambini si sporchino i vestiti, le scarpe e pure le mani. Saranno più felici e in salute, parola della scienza

Quando non c’erano gli smartphone, il tablet o la PlayStation a farci compagnia, tutto ciò che avevamo per trascorrere il tempo era una buona compagnia, e un po’ di dose di fantasia. Così scendevamo in strada, con gli amici di quartiere e giocavamo in mezzo ai campi d’erba o tra la polvere e il fango, improvvisando i migliori giochi di sempre. E quando il sole tramontava, rientravamo tutti a casa, con qualche graffio, le mani sporche e le unghie nere.

Eravano i bambini felici, non avevamo paura di sporcarsi, e sapevamo che dopo la solita strigliata di mamma, un po’ di acqua e bagnoschiuma ci avrebbero rimessi a nuovo. E a nulla servivano le raccomandazioni dei genitori perché il giorno dopo scendevamo di nuovo in strada, a correre a sporcarci.

Oggi invece tutto è cambiato. Quei campi d’erba bagnati, quella terra da toccare con le mani, quei castelli di sabbia da costruire, hanno lasciato il posto ai più moderni videogames. E le mamme hanno tirato un respiro di sollievo, proprio loro che sono maniacalmente attente a non far sporcare i loro bambini.

Tutta colpa dei germi e dei batteri, dicono. Ma anche per il tempo che scarseggia. Così i genitori, sempre più stanchi, preferiscono che i figli restino in casa, e si dedichino ad attività più tranquille, piuttosto che mettere a repentaglio la salute e la sicurezza.

E invece i bambini hanno bisogno di sporcarsi, con la terra, con l’erba bagnata e con il fango. Con i colori e con la sabbia. Con la farina e anche con il cibo. Vedere i piccoli tornare a casa sporchi non deve avere una connotazione negativa nei confronti di chi guarda, non sono stati trascurati nella pulizia, semplicemente sono stati lasciati liberi di divertirsi e di essere felici.

Perché i bambini hanno bisogno di questo, di imparare esplorando il nome con i sensi, anche toccando. Anche sporcandosi. E questo non solo aiuta lo sviluppo cognitivo, e permette ai più piccoli di divertirsi in maniera salutare e naturale, ma li fa crescere più forti.

Sono diverse le evidenze scientifiche che dimostrano che l’igiene eccessiva è dannosa. E questo le mamme dovrebbero iniziare a comprenderlo. Una tra le tante analisi sull’ipotesi igienica, formulata per la prima volta dal professore David P. Strachan nel 1989, evidenzia che vivere appieno un ambiente rurale, fatto anche di terra e fango, aumenta e rafforza il sistema immunitario.

Sono tantissimi gli esperti che avvalorano questa tesi e che fanno comprendere come il fatto di sporcarsi può essere estremamente salutare per i nostri bambini. I genitori, quindi, non dovrebbero essere ossessionati dalle mani sporche o dai vestiti macchiati perché è proprio questo aspetto a connotare i bambini più felici e in salute.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sabbia, fango, farina e colori: lasciamo che i nostri bimbi si sporchi...