Non allatti tuo figlio? Non sei una madre di serie B

Liberati dai sensi di colpa e dalle pressioni di chi ti sta intorno: il tuo bambino crescerà sano e forte anche nutrendosi di latte artificiale

Non puoi allattare e credi di essere una cattiva madre? Liberati dai sensi di colpa e non ascoltare i rimproveri e i giudizi degli altri. Certo, l’allattamento al seno è consigliato da tutti gli esperti, perché porta benefici e vantaggi sia te che al tuo bambino: è un pasto completo e nutriente e non richiede alcun tipo di integrazione. Ma anche senza latte materno, tuo figlio crescerà ugualmente sano e forte.

Sul tema il dibattito è sempre molto acceso. E se per i sostenitori dell’allattamento naturale, evidenziarne le criticità rappresenta quasi un tabù, chi opta per il latte artificiale sostiene la propria scelta. L’insufficienza di latte può essere causata da due fattori: una cattiva gestione dell’allattamento o un difetto fisico. Nel primo caso – il più diffuso – il problema si può risolvere informandosi sul modo in cui condurre l’allattamento naturale. Nel secondo, invece, a impedire la corretta produzione di latte può essere una disfunzione della tiroide o un’anomalia della ghiandola mammaria.

Ci sono poi le classiche difficoltà nell’attacco sbagliato del bambino al seno, che provoca alcuni dolorosi taglietti o abrasioni ai capezzoli, le ragadi. E, ancora, si può essere fisicamente pronte ad allattare, ma non riuscire a tollerare una vicinanza così stretta con il neonato a causa di uno stato emotivo particolare. Inoltre, tante donne rinunciano all’idea di allattare perché i ritmi di lavoro non consentono di potersi organizzare.

In ogni caso, occorre sfatare il mito che solo l’allattamento al seno crei una relazione speciale tra il piccolo e la madre. Non si è mamme di serie B se non si allatta e non bisogna credere di esserlo solo per le pressioni dei propri cari. Ogni situazione è a sé e la soglia del dolore e sensibilità non sono uguali per tutti. Senza dimenticare che, anche quando si allatta con il biberon si può creare un legame speciale con il proprio bambino, tra sguardi, carezze e parole sussurrate dolcemente. L’importante è stare bene con se stesse. Se sei felice e serena, il tuo piccolo lo avvertirà e starà meglio anche lui.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Non allatti tuo figlio? Non sei una madre di serie B