Technoblade, chi era lo youtuber scomparso a soli 23 anni

Con un lungo messaggio, letto dal papà, il gamer e youtuber ha detto addio e ringraziato i suoi tantissimi follower

Un lungo messaggio per dire addio: così Technoblade ha salutato i suoi follower che in questi anni non solo l’hanno seguito su YouTube, dove era un famoso gamer, ma lo hanno supportato nella battaglia contro la malattia. Solo 23 anni, il padre ha condiviso un video attraverso il canale del giovane leggendo un messaggio scritto poco prima di morire.

Technoblade, il suo ultimo messaggio ai follower

Il suo ultimo messaggio ai follower è pieno di emozione, perché è stato scritto poco prima di morire e perché è un sincero ringraziamento verso tutti coloro che in tanti anni lo hanno supportato. Il padre lo ha pubblicato sul canale di Technoblade (al momento 12,2 milioni di iscritti) dopo il decesso e, in un solo giorno, il video di commiato ha fatto 38 milioni di visualizzazioni.

Il messaggio si apre con il papà e il cagnolino che arriva e gli sale in braccio. A lui il difficile compito di spiegare che il figlio ha scritto un messaggio e ha chiesto che venisse letto al pubblico:  “Ciao a tutti,  sono Technoblade . Se vedete questo video è perché sono morto – la voce legge le parole del 23enne mentre sullo schermo scorrono le immagini di video game ma anche qualche scatto più privato – . Grazie a tutti per aver supportato i miei contenuti negli anni. Se avessi altre cento vite, penso che sceglierei di essere di nuovo Technoblade ogni singola volta perché sono stati gli anni più felici.”

Il video è stata anche l’occasione per svelare il suo vero nome, Alex, mai detto in passato. Così come era rimasta celata la sua identità.

So long nerd, questo il titolo del video, prosegue nuovamente con il padre che racconta come il figlio abbia fatto fatica a scrivere quelle parole e che, concluso il messaggio, dopo circa otto ore se n’è andato. Il video si chiude con un lungo testo scritto, tra le tante cose c’è scritto: “Il coraggio di mio figlio su questo percorso è stata una brillante lezione per tutti noi che abbiamo avuto il privilegio di percorrerlo con lui – si legge – . Grazie per aver condiviso il suo viaggio, mentre faceva il lavoro che amava per i suoi amati fan”.

Molto riservato, solamente in questa drammatica circostanza è stato svelato di più su di lui e la sua famiglia composta anche da dei fratelli. Ma nonostante abbia cercato sempre di proteggere la propria privacy, non aveva nascosto la malattia.

Technoblade, la malattia

Technoblade, nome d’arte di Alex, aveva 23 anni. La malattia che se l’è portato via così giovane è un cancro, più nello specifico un sarcoma di cui si era accorto dopo che dei dolori al braccio lo avevano portato a fare delle indagini mediche. Lo aveva rivelato lui stesso, ad agosto 2021, in un video sul suo canale YouTube ma non mostrandosi, bensì continuando a fare ciò che amava: giocare a Minecraft.

Nel corso degli anni era diventato un vero e proprio punto di riferimento. Il canale su YouTube era stato aperto nel 2013 e, nel corso del tempo, era cresciuto fino a raggiungere gli attuali oltre 12 milioni di iscritti. Su Twitter, invece, era seguito da quasi 4 milioni di follower.

Forte dell’appoggio e del sostegno dei suoi tanti fan aveva anche sostenuto Minecrafters vs Cancer, una raccolta fondi per la Sarcoma Foundation of America per finanziare la ricerca sul sarcoma.

Tantissimi i messaggi di cordoglio sotto al video. Segno che Technoblade, Alex, ha lasciato il segno.