I bizzarri piani del Principe Carlo per quando sarà Re: vivrà in un appartamento

Il Principe Carlo è intenzionato ad apportare consistenti modifiche alle tradizioni della Corona. E per farlo è pronto anche a rinunciare alle residenze Reali

Dopo la morte del Principe Filippo, Carlo D’Inghilterra sta prendendo sempre più a cuore il destino della Monarchia. Presto o tardi potrebbe diventare Re e ha già ben chiare le modifiche da apportare a Buckingham Palace e alla tradizione reale. I suoi progetti, però, potrebbero apparire bizzarri, soprattutto a coloro che hanno sempre apprezzato la compostezza e l’eleganza della Regina Elisabetta.

Carlo d’Inghilterra, Re in un appartamento

Quella che Carlo immagina è una monarchia più snella, con sempre meno membri della Royal Family a lavorare a pieno titolo per la Corona, e moderna. E per far sì che la sua visione si avveri è pronto anche ad intraprendere strade alternative che sorprendono i più e strappano anche qualche sorriso ironico.

Un Re senza castello: è questo quello che Carlo immagina per il suo futuro. Se i suoi antenati hanno sempre preso dimora a Windsor e a Buckingham Palace, lui è pronto a rinunciare a queste suntuose dimore per vivere in un appartamento, anche al costo di scatenare l’ilarità di parte del popolo britannico.

I piani di Carlo per Buckingham Palace e Balmoral

E cosa ne sarà delle altre residenze? Nulla è lasciato al caso. Buckingham Palace sarà quasi completamente visitabile dal pubblico. Non solo, quindi, le stanze di rappresentanza e i giardini, ma anche parte delle 52 stanze destinate alla Famiglia Reale e le 188 camere da letto del personale potranno essere visitate da turisti e appassionati.

Anche se il desiderio di Carlo è quello di vivere in un appartamento molto più modesto rispetto alle residenze reali, per lui ci sarà sempre posto a Buckingham Palace. Non intende infatti trasformare completamente il palazzo in un’attrazione turistica, pur allargandone le aree visitabili.

La residenza preferita della Regina Elisabetta, il castello di Balmoral, sarà invece riconvertito in un museo. Alla base di questa decisione, la voglia del Principe Carlo di offrire qualcosa di concreto al pubblico. Non intende, invece, rinunciare a Kensington Palace, per permettere ai suoi nipoti di poterci vivere qualora ne sentissero la necessità in futuro, e a Windsor, che sarebbe destinato a Kate e William.

I piani di Carlo potrebbero incontrare degli ostacoli. Innanzitutto il volere della Regina, che particolarmente affezionata alle tradizioni e alle dimore reali, potrebbe convincere il figlio a rinunciare ai suoi progetti. Dovrà, inoltre, fare i conti anche con William, suo erede al trono che, seguendo gli insegnamenti della nonna, già tiene ben salde le redini della monarchia. Il Principe del Galles riuscirà a realizzare le sue idee?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I bizzarri piani del Principe Carlo per quando sarà Re: vivrà in un ...