Caro Harry, è davvero questo che volevi? Lettera aperta a un ex principe (infelice)

Se potessimo parlarti lo faremmo così, come se fossimo le tue preoccupate sorelle maggiori. Per chiederti se ciò che stai facendo è una scelta realmente tua, o sei finito nel tritacarne più o meno per sbaglio

Caro Harry, perdonaci il tono confidenziale, ma ti parliamo come se fossi nostro fratello minore. Da sorelle preoccupate non possiamo fare a meno di porci delle domande. E cercare delle risposte plausibili. Ci permettiamo di farlo dopo aver visto le immagini di quelli che molti indicano come il tuo ultimo impegno reale. Nei giardini di Buckingham Palace, con tuo bel completo blu (che ti stava benissimo) hai accolto i piccoli atleti della Rugby League. Uno di questi scatti lo vediamo qui sotto.

Sicuramente sei stato molto carino con loro. Li hai incoraggiati. Ma nelle foto, anche quelle in cui cercavi di sorridere, i tuoi occhi parlavano chiaro. E dicevano che sei molto, molto preoccupato. Il tuo sguardo velato di tristezza ci ha ricordato quello della tua mamma Diana. Anche lei viveva in una gabbia dorata che le andava stretta, che non le permetteva di essere felice. È quello che hai vissuto tu, in tutti questi anni? È per quello che hai deciso di scappare, Harry?

Sei preoccupato. E fino a qui potrebbe non esserci molto di strano. Del resto chi sarebbe sereno al posto tuo? Sei nell’occhio del ciclone mediatico. Anche se stai seguendo la strada che hai scelto (perché la scelta è ANCHE tua vero?), il peso di certe decisioni si fa sentire. Dopotutto stai sempre voltando le spalle alla tua famiglia. Che per scomoda e ingombrante che sia, è pur sempre una famiglia (Reale).

Harry riceve la Rugby League, 16 gennaio 2020 (foto Getty)

Però non possiamo fare a meno di fare un confronto con le immagini della tua consorte, Meghan Markle. Il tuo sguardo cupo e sofferto è l’esatto contrario di quello della cara mogliettina. Dall’altra parte dell’oceano Meghan appare più raggiante che mai. Della serie armiamoci e partite: scusaci tanto ma ci è venuto in mente questo! Dopo dopo la “dichiarazione di guerra” (permettici di usare questo termine) lei se ne è rimasta a casa al calduccio. Vero che c’è da tutelare il piccolo Archie, che cuore della zia, in tutto questo non c’entra nulla.

Però. Però. Un po’ di dispiacere lo poteva (fintamente) mostrare. Lei sarà pur contenta di starsene lontana dalle beghe di corte, ma tu in fin dei conti ti sei messo contro in un colpo solo la regale nonna, tuo fratello, tuo padre, tua cognata Kate. Vabbè dai, quella lasciamola stare dai. Anzi no, senti un po’ qua: c’era proprio bisogno di rovinarle il compleanno? Ma dai! Che colpo basso. Aspettare una settimana in più vi cambiava la vita?

Insomma caro Harry, non vogliamo fare le polemiche ma siamo sinceramente preoccupate e dispiaciute. Quindi ti chiediamo l’inchiedibile (scusa il gioco di parole): questa Meghan è davvero la donna che ti rende felice? E questa è davvero la strada che in cuor tuo volevi percorrere? O a questo punto sei disposto a tutto per accontentarla, perché ciò che temi di più è perdere tuo figlio?

Harry, dal profondo del cuore speriamo che tu sappia ciò che fai. E ancora di più ci auguriamo che tu possa stare bene, che ritorni presto il sorriso sul tuo volto.

Con affetto,

Le tue “sorelle maggiori” di DiLei

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caro Harry, è davvero questo che volevi? Lettera aperta a un ex princ...