Le più belle frasi di Shakespeare sul matrimonio

Un pensiero originale per fare gli auguri di matrimonio a due persone speciali? Usa una delle citazioni di Shakespeare, tra gli autori che più di tutti ha parlato dell'amore

William Shakespeare, noto poeta e drammaturgo che ha scritto le sue famose opere tra il Cinquecento e il Seicento, ancora oggi affascina i più romantici con i suoi meravigliosi testi, poemi e sonetti dedicati all’amore in tutte le sue forme. Celebre in tutto il mondo, Shakespeare è lo scrittore più citato in assoluto nella storia della letteratura inglese, e molte delle sue frasi sono ormai da secoli sulla bocca di tutti.

L’amore è stato uno degli argomenti preferiti e più trattati nelle sue opere. E nonostante abbia scritto più di 400 anni fa, ancora oggi ci capita di usare “formule magiche” riprese dai suoi drammi e sonetti. Vuoi fare i migliori auguri di matrimonio a due persone romantiche? Con Shakespeare non puoi sbagliarti. Puoi usare le sue frasi anche per impreziosire le bomboniere di matrimonio o per fare una dedica speciale alla persona che ami.

Frasi profonde sull’amore di Shakespeare

Shakespeare ci ha lasciato un enorme patrimonio poetico e drammaturgico. I personaggi delle sue opere sono eroi-antieroi moderni, che spesso combattono dei grandi conflitti interiori. L’amore è una delle tematiche preferite dall’autore, possiamo leggere parole e frasi dedicate a questo sentimento in ogni sua opera. Per questo motivo le citazioni di Shakespeare possono essere usate per scrivere dolci pensieri alla persona amata, anche in occasione del matrimonio, il giorno più bello e importante per due innamorati. Scopri le frasi più profonde sull’amore che DiLei ha selezionato per te:

  • Dubita che le stelle siano fuoco, dubita che il sole si muova, dubita che la verità sia mentitrice, ma non dubitare mai del mio amore.
  • L’amore conforta come il sole dopo la pioggia, ma la lussuria è come la tempesta dopo il sole.
  • Amami o odiami, entrambi sono a mio favore. Se mi ami, sarò sempre nel tuo cuore… se mi odi, sarò sempre nella tua mente.
  • Il miele più dolce diventa stucchevole per la sua eccessiva dolcezza: basta un assaggio per toglierne la voglia. Amatevi dunque moderatamente, l’amore che dura fa così.
  • Se l’amore è cieco tanto meglio: si accorda con la notte.
  • Ascolta la mia anima parlare. Nell’istante stesso in cui ti ho vista, il mio cuore ha volato al tuo servizio.
  • Se per baciarti dovessi poi andare all’inferno, lo farei. Così potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci.
  • Con le ali dell’amore ho volato oltre le mura, perché non si possono mettere limiti all’amore e ciò che amor vuole amore osa.
  • L’amore fugge come un’ombra l’amore reale che l’insegue, inseguendo chi lo fugge, fuggendo chi l’insegue.
  • Il colpo della morte è come il morso dell’amante: fa male e si desidera.
  • L’amore non guarda con gli occhi, ma con la mente e perciò l’alato Cupìdo viene dipinto cieco.
  • L’amore è un fumo che nasce dalla nebbia dei sospiri.
  • Il mio slancio è infinito come il mare, e non meno profondo è il mio amore; più te ne dono più ne posseggo, perché entrambi sono infiniti.
  • Quando è vero amore, anche il più banale dei sospetti incute paura; e se la paura cresce l’amore lo segue avvampando impetuosamente.
  • L’amore è vaporosa nebbiolina formata dai sospiri; se si dissolve, è fuoco che sfavilla scintillando negli occhi degli amanti; s’è ostacolato, è un mare alimentato dalle lacrime degli stessi amanti. Che altro è esso? Una follia segreta, fiele che strangola e dolcezza che sana.
  • Chi mai amò che non abbia amato al primo sguardo?
  • L’amore è cieco e gli amanti non possono vedere le piacevoli follie che essi commettono.
  • L’amore, com’io penso, e la ingenuità d’una lingua impacciata, pur senza parlare, sanno significare molto.
  • L’amore corre ad incontrar l’amore con la gioia con cui gli scolaretti fuggon dai loro libri; ma l’amore che deve separarsi dall’amore ha il volto triste degli scolaretti quando tornano a scuola.
  • Un amore crollato, ricostruito, cresce forte, grande più di prima.
  • Parla piano, se parli d’amore.
  • Dolce è l’alba che illumina gli amanti.
  • O, un bacio, lungo come il mio esilio, dolce come la mia vendetta.
  • Chi semina amore raccoglie felicità.
  • Amore non è soggetto al Tempo, pur se rosee labbra e gote dovran cadere sotto la sua curva lama.
  • Essere saggio e amare eccede le capacità dell’uomo.
  • Così come si beccano i colombi si vorrebbero mordicchiar gli sposi.
  • I viaggi finiscono laddove s’incontrano gli amanti.
  • Un vero amore non sa parlare.
  • Gli uomini muoiono sempre e i vermi li distruggono, ma non si distrugge l’amore. Cleopatra: “Se è amore davvero, dimmi quant’è”. Antonio: “È un amore miserabile quello che si può misurare”. Cleopatra: “Voglio fissare un limite sino al quale essere amata”. Antonio: “Allora dovrai per forza scoprire nuovo cielo, nuova terra”.
  • Amore va verso amore.
  • D’ora in avanti tu chiamami “Amore”, ed io sarò per te non più Romeo, perché m’avrai così ribattezzato.
  • Guardatevi dalla gelosia, mio signore! È un mostro dagli occhi verdi che dileggia la carne di cui si nutre. Beato vive quel cornuto il quale, conscio della sua sorte, non ama la donna che lo tradisce: ma oh!, come conta i minuti della sua dannazione chi ama e sospetta; sospetta e si strugge d’amore!
  • Oh che amore potente! Che a volte fa di un uomo una bestia, e altre, di una bestia un uomo.
  • L’amore guarda non con gli occhi ma con l’anima.
  • Amore non è Amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l’altro s’allontana.
  • Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato ama il tuo peccato e sarai innocente.
  • Guarda come appoggia la guancia alla sua mano: Oh, potessi essere io il guanto di quella mano e poter così sfiorare quella guancia!

Auguri di matrimonio: le frasi più celebri di Shakespeare

Sono frasi particolari quelle che Shakespeare, nelle sue opere, dedica a marito e moglie e che anche noi possiamo usare per fare gli auguri di matrimonio. Sono profonde, uniche, e devono essere comprese nel loro significato profondo. Puoi usarle per arricchire il tuo biglietto di auguri o prendere ispirazione per scrivere un pensiero che arriva dritto dal tuo cuore:

  • Sei triste; prenditi una moglie, prendi una moglie!
  • Prendi un buon marito e usalo come lui usa te.
  • Il momento più adatto per corrompere la moglie di un uomo è quando è caduta con suo marito.
  • Il matrimonio affrettato raramente si risolve bene.
  • Lo stato dell’amore è guidato dal cielo stesso.
  • I soldi comprano le terre, e le mogli sono vendute dal destino.
  • Non amano coloro che non dimostrano il loro amore.
  • La maledizione del matrimonio è che noi possiamo chiamare nostre queste creature delicate, ma non i loro appetiti.
  • Cupido non è privo di arguzia, colpisce o con le frecce o con l’astuzia.
  • Conosci te stessa, inginocchiati, e ringrazia il cielo, a digiuno, per il buon amore di un uomo.
  • Se l’amore ti si dimostra acerbo, mostrati tu acerbo con l’amore, pungi amore per averti punto, e riuscirai così a domarlo.
  • I nostri cuori sono così vicini, che col tuo cuore e col mio cuore, si può costruire un unico cuore.

Frasi di Shakespeare sulla vita

Che cos’è la vita senza amore? Per molti non è nulla. Shakespeare al dono della vita ha dedicato molti pensieri e celebri citazioni. E il matrimonio è invece uno dei doni più grandi che una coppia che si ama follemente, come Romeo e Giulietta, si può fare. E allora perché non dedicare uno di questi pensieri romantici e profondi a una giovane coppia di sposi? Per augurare loro una vita colma d’amore, non solo l’uno per l’altra, ma anche per il prossimo, e dedicare degli originali consigli da custodire e di cui fare tesoro:

  • L’uomo che si agita fa scoppiare di risate gli angeli.
  • Vuoi essere simile alla natura degli dei? Sii misericordioso con gli animali: la dolce misericordia è il vero segno della nobiltà.
  • Quando ambiamo al meglio, spesso roviniamo ciò che è bene.
  • Non vi è profitto là dove non vi è piacere.
  • Il pensiero della morte è come uno specchio, in cui la vita è apparenza, breve come un sospiro. Fidarsene è errore.
  • Preferirei dover rimettermi a curare le mie ferite piuttosto che sentir raccontare come le ho ricevute.
  • Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia.
  • Non si apprezza il valore di quel che abbiamo mentre ne godiamo, ma appena lo perdiamo e ci manca, lo sopravvalutiamo, e gli troviamo il pregio che il possesso rendeva invisibile, fino a che era nostro.
  • L’uomo deve sopportare il suo andarsene di qua, così come il venirci. La maturità è tutto.
  • Il coraggio insorge all’occasione.
  • Ciò che brami ardentemente tu vorresti ottenerlo santamente: non vuoi barare, ma accetteresti di vincere con l’inganno.
  • Rideremo delle farfalle dorate.
  • Quanto spesso gli uomini sono stati allegri poco prima di morire!
  • Ogni fatica che ci è grata ha con sé il suo rimedio.
  • Spengiti, spengiti breve candela! La vita non è che un’ombra che cammina, un povero commediante che si pavoneggia e si agita, sulla scena del mondo, per la sua ora, e poi non se ne parla più; una favola raccontata da un idiota, piena di rumore e di furore, che non significa nulla.
  • Si dice che muore giovane chi è tanto giovane e saggio.
  • È provato che l’umiltà servì sempre da scala all’ambizione, quando questa è giovane, e chi sale le volge sempre il volto; ma poi, raggiunto l’ultimo gradino, volta il dorso alla scala, e guarda in alto sdegnoso ormai degli umili gradini grazie ai quali è salito fin lassù.
  • Ogni colpa sembra mostruosa finché non arriva un’altra colpa che le sia compagna.

Sogno di una notte di mezza estate: citazioni celebri

È una delle opere più famose di William Shakespeare, già solo il titolo ci fa sognare. Una commedia in cinque atti che contiene moltissime frasi d’effetto, commoventi e profonde. DiLei ha raccolto alcuni dei più bei pensieri di “Sogno di una notte di mezza estate”: puoi decidere di regalare una di queste famose citazioni, le più celebri e profonde, al tuo partner o a una coppia di amanti che convola a nozze, perché possano essere sereni insieme, per tutta la vita:

  • Non c’è occhio d’uomo che abbia mai sentito, né orecchio che abbia mai veduto, non c’è mano che abbia mai assaggiato, né lingua che abbia mai toccato, e tantomeno cuore che abbia mai raccontato un sogno come il mio.
  • Pazzo, amante, poeta: tutti e tre sono composti sol di fantasia.
  • La tua virtù mi rassicura: non è mai notte quando vedo il tuo volto; perciò ora a me non sembra che sia notte, né che il bosco sia spopolato e solitario, perché tu per me sei il mondo intero; chi potrà dunque dire che io sono sola se il mondo è qui a guardarmi?
  • L’amore può dar forma e dignità a cose basse e vili, e senza pregio; ché non per gli occhi Amore guarda il mondo, ma per sua propria rappresentazione, ed è per ciò che l’alato Cupido viene dipinto col volto bendato.
  • Ahimè, da quanto ho potuto leggere o udire di racconti e storie vissute, la strada del vero amore non è mai piana.
  • Le più feroci non hanno un cuore come il tuo. Fuggi quando vuoi, e la storia sarà invertita: Apollo scappa e Dafne lo rincorre; la colomba insegue il grifone; la mite cerva corre ad afferrare la tigre. Vana corsa, quando la vigliaccheria ci insegue e la prodezza fugge.
  • Ciò che il tuo occhio al risveglio vedrà il tuo vero amore diventerà.
  • Gli innamorati hanno, come i pazzi, un cervello tanto eccitabile e una fantasia tanto feconda, che vedono assai più cose di quante la fredda ragione riesca poi a spiegare.

Citazioni di Shakespeare sulle donne

Il noto autore ha dedicato molti poemi e citazioni alle donne, l’essenza dell’amore. La donna è colei che, ,dopo il matrimonio, accompagna il suo uomo per tutta la vita. È dentro di lei che cresce il frutto nato dall’amore con il suo compagno, è da lei che nasce la nuova vita, che crea una famiglia. Di seguito trovi alcuni dei più significativi e famosi pensieri che Shakespeare ha dedicato alle donne, e che ognuno può regalare alla sua sposa:

  • Per tutte le violenze consumate su di lei,
    per tutte le umiliazioni che ha subito,
    per il suo corpo che avete sfruttato,
    per la sua intelligenza che avete calpestato,
    per l’ignoranza in cui l’avete lasciata,
    per la libertà che le avete negato,
    per la bocca che le avete tappato,
    per le sue ali che avete tarpato,
    per tutto questo:
    in piedi, signori, davanti ad una Donna!
  • O cuor di tigre nella pelle d’una donna.
  • Le donne parlano due lingue, una delle quali è verbale.
  • L’inferno non è mai tanto scatenato quanto una donna offesa.
  • Procura che la tua amata sia più giovane di te, o il tuo affetto per lei non durerà.
  • È mai possibile che la modestia seduca i nostri sensi più che la leggerezza della donna?
  • I clamori avvelenati di una donna gelosa sono più micidiali dei denti di un cane idrofobo.
  • Sei tutto ghiaccio; la tua gentilezza raggela.
  • Non si è ancor mai vista donna bella e stupida.
  • Gli uomini sono come aprile quando corteggiano, dicembre quando sono sposati; le donne sono maggio quando sono ragazze, ma il cielo cambia quando sono diventate delle mogli.
  • Dovessero disperarsi tutti quelli che han mogli fuorviate, un buon decimo dell’umanità si dovrebbe impiccare.
  • Quale autore al mondo potrà insegnarvi la bellezza come uno sguardo di donna?
  • È mai possibile che la modestia seduca i nostri sensi più che la leggerezza della donna?
  • Fragilità, il tuo nome è donna.
  • La donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata, non dalla testa per essere superiore ma dal lato, per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta, accanto al cuore per essere amata.