Aforismi e frasi di Alda Merini sulle donne, assolutamente da leggere

o scrittrice e poetessa italiana ha spesso celebrato l’universo femminile con versi che toccano il cuore e la mente. Le migliori citazioni e aforismi

Alda Merini è stata una poetessa, aforista e scrittrice italiana, tra le personalità più degne d’attenzione della letteratura del nostro Paese. Dotata di una eccezionale sensibilità e una spiccata lucidità, unita a uno stato d’inquietudine ha saputo raccontare se stessa, il mondo delle donne e la società dagli anni ’50 a fine secolo attraverso toni semplici, lineari, limpidi e creativi. Nata a Milano il 21 marzo del 1931 e morta nella stessa città meneghina il 1° novembre 2009, con le sue opere ha raccontato il ‘900 diventando fonte d’ispirazione in Italia e non solo Nella sua poetica sono costantemente presenti le sue esperienze di vita, l’alternarsi tra momenti di lucidità ad altri di follia, senza tralasciare l’internamento in manicomio. Lo stile dell’autrice è irruente e visionario e allo stesso tempo semplice e spontaneo, regalando al lettore immagini tra il sogno e la realtà. Il dolore, la sofferenza, l’emarginazione sono ampiamente trattati dalla scrittrice che alle sue personali esperienze traumatiche accosta anche i momenti belli dell’amore e della passione. Da questa produzione letteraria, in particolare poetica, emerge uno sguardo sul femminile e la femminilità, delicato e profondo. Se state cercando di approfondire la conoscenza del talento e del pensiero della poetessa lombarda, con DiLei, trovate una selezione di frasi di Alda Merini sulle donne con le sue citazioni più belle e riflessive.

Aforismi e frasi di Alda Merini sulle donne

Alda Merini ha sempre dedicato particolare attenzione alle donne, partendo da lei stessa, e mostrato una certa sensibilità. La scrittrice, raccontando in versi le sue esperienze ed emozioni personali, è diventata un esempio di forza e determinazione. Lei, sempre giudicata e criticata perché ritenuta diversa o strana, è sempre rimasta fedele a se stessa fino a dire di non essere “addomesticabile”. Qui le frasi e gli aforismi di Alda Merini sulle donne.

  • Non sono bella, sono soltanto erotica
  • Non sono una donna addomesticabile
  • Non posso farmi santa perché ho sempre in mano l’arma del desiderio
  • La menopausa è il periodo dorato dell’amore
  • La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori
  • Se le donne sono frivole è perché sono intelligenti a oltranza
  • Io mi adagio al tuo lato come una vergine stanca né so cosa tu mi puoi dare né sai cos’io voglia dire
  • Il ruolo di casalinga-moglie-madre è il solo ruolo possibile per la donna ipotizzato come naturale, come l’essenza stessa del vivere femminile
  • Tutti noi, quando viviamo un momento terribile della nostra esistenza e poi lo superiamo, tendiamo a dimenticare il male patito e ricevuto. È un po’ la soluzione del parto, un procedere fisiologico molto bello: se tutte le madri dovessero ricordare quello che hanno patito durante il travaglio, non ci sarebbero più figli
  • Nessun uomo può dire di non essere stato crocifisso almeno una volta a quel ramo di ulivo che è la donna
  • O donne crudeli, donne che non avete mai provato il dolore e non sapete cosa significhi
  • I figli si partoriscono ogni giorno
  • E se diventi farfalla nessuno pensa più a ciò che è stato quando strisciavi per terra e non volevi le ali
  • È necessario che una donna lasci un segno di sé, della propria anima, a un uomo perché, a fare l’amore siamo brave tutte!
  • Io sono rimasta bambina perché ho avuto la capacità di sognare
  • Quando scrivo chino il capo nella polvere e anelo il vento, il sole, e la mia pelle di donna contro la pelle di un uomo
  • Quelle come me guardano avanti, anche se il cuore rimane sempre qualche passo indietro

Frasi di Alda Merini sull’amore

L’amore è quella fiamma che accende il corpo e la mente. È un donarsi l’altra persona e un’attesa di una carezza o di un bacio. Per la scrittrice è quasi impossibile vivere senza amore e la mancanza di questo sentimento è come avere la peste. Un abbraccio tra due persone è come l’unione di un corpo unico che torna intero. Per chi cerca qualche frase emozionante, alcune citazioni e gli aforismi più noti di Alda Merini sull’amore.

  • Ma anche io come Pinocchio vendo il mio abbecedario per un bacio d’amore
  • Quando un amante ti perde significa che è un vigliacco. Quando un amante non riesce a perderti è un ladro
  • Perché la mancanza d’amore è la mia pestilenza
  • Lo cercherò per nudi sentieri. Lo cercherò oltre la morte, oltre i paradisi perduti. Io so dove abita: è entrato in simbiosi con la mia mente. Due menti diverse diventano una mente folle
  • La tavolozza ha sette mutamenti uno per ogni bacio che mi hai dato. Sette baci di labbra e assoluto
  • Penso che non si muoia propriamente d’amore ma di una lunga serie di disagi, di paure, di accertamenti interni
  • Appartenere a qualcuno significa entrare con la propria idea nell’idea di lui o di lei e farne un sospiro di felicità
  • C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età. Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare
  • Ci si abbraccia per ritrovarsi interi
  • Forse dentro il vento è rimasto qualcosa del tuo amore
  • Occorre un amore grande per viverti accanto, amor mio
  • Quelle come me sono quelle che, nell’autunno della tua vita, rimpiangerai per tutto ciò che avrebbero potuto darti e che tu non hai voluto
  • Sei la finestra a volte verso cui indirizzo parole di notte, quando mi splende il cuore
  • Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima

Frasi di Alda Merini sulla sensibilità e di particolare sensibilità

Alda Merini, oltre a essere stata tra le maggiori personalità della poesia e letteratura del ‘900, era una donna di spiccata sensibilità. In tutte le opere dell’autrice emerge quella sua capacità delicata di vedere nel profondo e di sentire. Più delle parole, per la poetessa conta ciò che si sente “a pelle” e che fa vibrare l’anima. Di seguito, una serie di aforismi e citazioni di Alda Merini sulla sensibilità.

  • La sensibilità non è donna, la sensibilità è umana. Quando la trovi in un uomo diventa poesia
  • Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri
  • La superficialità mi inquieta ma il profondo mi uccide
  • Amo i colori, tempi di un anelito inquieto, irrisolvibile, vitale, spiegazione umilissima e sovrana dei cosmici perché del mio respiro
  • A pelle si sentono cose a cui le parole non sanno dare nome
  • Illumino spesso gli altri ma io rimango sempre al buio
  • Avrei dato una vita a capire cos’è un amore, ma il tuo tono indelicato e triste ha bagnato il mio sguardo di tradimento
  • La follia è il modo di dichiarare guerra a chi vuole la nostra vita
  • Chi decide cosa è normale? La normalità è un’invenzione di chi è privo di fantasia
  • Quando senti qualcosa che ti fa vibrare il cuore, non domandarti mai cosa sia ma vivilo sino in fondo, perché quel brivido, quella sensazione si chiama Vita
  • Se cerchi un tesoro devi cercarlo nei posti meno visibili, non cercarlo nelle parole della gente, troveresti solo vento. Cercalo in fondo all’anima di chi sa parlare con i silenzi
  • Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore

Frasi di Alda Merini sulla vita

La vita di Alda Merini non è stata un percorso senza ostacoli, ma ricco di momenti bui e difficoltà. La poetessa è stata ricoverata in ospedale psichiatrico per tre volte: la prima quando aveva 16 anni, la seconda dal 1964 al 1972 e la terza nel 1986. Eppure ha sempre mantenuto una straordinaria forza che le ha permesso di trasformare in poesia gli orrori del suo internamento. Di seguito, citazioni e aforismi di Alda Merini per comprendere il suo pensiero sulla vita.

  • La miglior vendetta? La felicità. Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice
  • La persona non ama la vita quando è acciaccata, malata e deve dipendere dagli altri, ma chi non ama la vita? Lei non è un poeta, ma è la vita che è un poema
  • Devo liberarmi del tempo e vivere il presente giacché non esiste altro tempo che questo meraviglioso istante
  • O dammi canto da cantar soave, | sì che lacrime di cielo | colorino la vita
  • Ricordami il pensiero della vita | tu che ti sei calato nelle pietre | credendole il mio fango musicale
  • Io amo perché il mio corpo è sempre in evoluzione
  • Io la vita l’ho goduta perché mi piace anche l’inferno della vita e la vita è spesso un inferno. Per me la vita è stata bella perché l’ho pagata cara
  • Il paradiso non mi piace perché verosimilmente non ha ossessioni
  • Nulla vale la durata di una vita | ma se mi alzo e divoro | con un urlo il mio tempo di respiro, | lo faccio solo pensando alla tua sorte, | mia dolce chiara bella creatura, | mia vita e morte, | mia trionfale e aperta poesia | che mi scagli al profondo | perché ti dia le risonanze nuove
  • Nessuno rinuncia al proprio destino anche se è fatto di sole pietre
  • Io mi accontento di essere serena nel tempo; la felicità sono attimi, e quando arrivano me li prendo senza esitare
  • La preparazione alla morte dura una vita intera
  • Ci sono adolescenze che si innescano a novanta anni
  • La mia vita è stata bella perché l’ho pagata cara

Frasi di Alda Merini sul dolore

La poetessa ha sperimentato in prima persona orribili torture negli ospedali psichiatrici, come essere legata mani e piedi al letto come punizione per la propria insonnia, subire l’elettroshock senza anestesia, di doversi spogliare davanti a tutti per essere lavata con l’acqua fredda. Ha conosciuto oltre al dolore dell’anima, anche quello fisico. Tutto il dolore dell’internamento è stato trasferito nell’opera La terra santa, con il quale vinse il Premio Librex Montale. Qui trovate alcune frasi e citazioni di Alda Merini sul dolore.

  • Le persone capitano per caso nella nostra vita, ma non a caso. Spesso ci riempiono di insegnamenti. A volte ci fanno volare alto, altre ci schiantano a terra, insegnandoci il dolore… donandoci tutto, portandosi via tutto, lasciandoci niente
  • Lo sconforto non tiene mai conto del firmamento
  • Si uccide per sete di denaro, o per senso di colpa, comunque si uccide sempre. Si uccide anche con le carezze
  • Forse il manicomio esiste per questo. Perché il vero peccato mortale per gli uomini è la libertà
  • Il dolore non è altro che la sorpresa di non conoscerci
  • A far del male non sono i matti ma i sani di mente
  • La depressione è un discorso puro sulla creatività
  • E ciò nonostante credo che da tutto questo buio troverò una via d’uscita
  • Ti aspetto e ogni giorno, mi spengo poco per volta e ho dimenticato il tuo volto. Mi chiedono se la mia disperazione sia pari alla tua assenza. No, è qualcosa di più: è un gesto di morte fissa che non ti so regalare
  • Ci sono momenti di solitudine che cadono all’improvviso come una maledizione, nel bel mezzo di una giornata. Sono i momenti in cui l’anima non vibra più
  • Non esiste pazzia senza giustificazione e ogni gesto che dalla gente comune e sobria viene considerato pazzo coinvolge il mistero di una inaudita sofferenza che non è stata colta dagli uomini

Le più belle frasi di Alda Merini

Dolore, amore, follia, passione, l’opera letteraria della scrittrice italiana è stata intensa e ha lasciato al pubblico versi di rara bellezza e sensibilità, facendola diventare una delle poetesse contemporanee più amate in Italia. Ecco una selezione delle frasi più belle di Alda Merini.

  • La persona che ho sempre adorato sono io
  • Chi è a corto di bugie non può salvarsi
  • Chi è convinto di farci del bene spesso ci rovina
  • La lobotomia è il tocco finale di un grande parrucchiere
  • L’alba ti rassicura e la luce… puoi finalmente sognare
  • Se Dio mi assolve, lo fa sempre per insufficienza di prove
  • Io sono una città rara e una rondine notturna
  • La pazzia mi visita almeno due volte al giorno
  • Il poeta non dorme mai ma in compenso muore spesso
  • Il sogno canta su una corda sola
  • Io vorrei essere aiutata ma non a capire. Perché ho capito fin troppo
  • Ero matta in mezzo ai matti. I matti erano matti nel profondo, alcuni molto intelligenti. Sono nate lì le mie più belle amicizie
  • I matti son simpatici, non come i dementi, che sono tutti fuori, nel mondo. I dementi li ho incontrati dopo, quando sono uscita!
  • Sei bella. E non per quel filo di trucco. Sei bella per quanta vita ti è passata addosso, per i sogni che hai dentro e che non conosco
  • Mi hanno sempre giudicata come “strana”, o “diversa”, ma la sai una cosa? Mi è sempre piaciuto da morire; non sopporterei essere vista come il resto del mondo
  • Dovrei chiedere scusa a me stessa per aver creduto di non essere abbastanza
  • O poesia, non venirmi addosso sei come una montagna pesante, mi schiacci come un moscerino; poesia, non schiacciarmi l’insetto è alacre e insonne, scalpita dentro la rete, poesia, ho tanta paura, non saltarmi addosso, ti prego
  • Il poeta crea di notte, quando tutto tace e annaspando nell’angoscia trova qualcosa di chiaro. Il poeta non è mai solo, è sempre accompagnato dalla meraviglia del suo pensiero
  • Domandano tutti come si fa a scrivere un libro: si va vicino a Dio e gli si dice: feconda la mia mente, mettiti nel mio cuore e portami via dagli altri, rapiscimi