Frasi d’amore dei poeti, le più romantiche da dedicare in ogni occasione

Vuoi ricordare al tuo partner quanto lo ami? Dillo con queste dolcissime frasi d'amore dei poeti

L’amore è quel sentimento che tutto può, una forza incredibile e inarrestabile che ci pervade sin nel profondo dell’animo e travolge tutto ciò che incontra. Ed è forse proprio per questo che, da secoli, scrittori e poeti ne hanno tratto ispirazione per le loro opere più belle. Se sei alla ricerca di un modo originale e romantico per ricordare al tuo partner quanto lo ami, allora non ti resta che leggere le più dolci frasi d’amore dei poeti: su DiLei ne abbiamo raccolte moltissime, così non dovrai far altro che scegliere quella più adatta all’occasione. La sorpresa sarà davvero unica e memorabile.

Pablo Neruda, frasi d’amore

Considerato il poeta dell’amore per eccellenza, Pablo Neruda ne ha raccontato ogni sua sfumatura regalandoci emozioni sempre diverse. Le sue opere sono veri capolavori di romanticismo e passione senza limiti, da cui possiamo trarre ispirazione per rinnovare i nostri sentimenti nei confronti di chi amiamo. Ecco una selezione delle sue frasi d’amore più belle.

  • Per il mio cuore basta il tuo petto, per la tua libertà bastano le mie ali. Dalla mia bocca arriverà fino al cielo, ciò ch’era addormentato sulla tua anima.
  • L’amore, mentre la vita ci incalza, è solo un’onda più alta fra le onde.
  • Amo l’amore che si suddivide in baci, letto e pane. Amore che può essere eterno e può esser fugace. Amore che vuol liberarsi per tornare ad amare.
  • Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l’aria, ma non togliermi il tuo sorriso.
  • Perché tutto l’amore mi arriva di colpo quando mi sento triste, e ti sento lontana…
  • Che hai, che abbiamo, che ci accade? Ahi il nostro amore è una corda dura che ci lega ferendoci e se vogliamo uscire dalla nostra ferita, separarci, ci stringe un nuovo nodo e ci condanna a dissanguarci e a bruciarci insieme.
  • In un bacio, saprai tutto quello che è stato taciuto.
  • Io andavo per il sentiero, tu venivi per esso, il mio amore cadde tra le tue braccia, il tuo amore tremò nelle mie. Da allora il mio cielo di notte ebbe stelle e per raccoglierle la tua vita si fece fiume.
  • Amo il pezzo di terra che tu sei, perché delle praterie planetarie altra stella non ho. Tu ripeti la moltiplicazione dell’universo.
  • Sentire l’amore di quelli che amiamo è il fuoco che alimenta la vita.
  • Amami, compagna. Non mi lasciare. Seguimi. Seguimi, compagna, su quest’onda di angoscia. Ma del tuo amore si vanno tingendo le mie parole. Tutto ti prendi tu, tutto. E io le intreccio tutte in una collana infinita per le tue mani bianche, dolci come l’uva.
  • Solo chi ama senza speranza conosce il vero amore.
  • Riempiti di me. Desiderami, prosciugami, versami, immolami. Chiedimi. Raccoglimi, contienimi, nascondimi. Voglio esser di qualcuno, voglio esser tuo, è la tua ora. Sono colui che è passato con un salto sulle cose, il fuggitivo, il sofferente.
  • Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi. E poiché io ti amo, i pini nel vento vogliono cantare il tuo nome con le loro foglie di filo metallico.
  • Mi piaci quando taci perché sei come assente, e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca. Sembra che gli occhi ti sian volati via e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.
  • E da allora sono perché tu sei, e da allora sei, sono e siamo, e per amore sarò, sarai, saremo.
  • Amare è così breve, dimenticare così lungo.
  • Bacio a bacio percorro il tuo piccolo infinito, i tuoi margini, i tuoi fiumi, i tuoi villaggi minuscoli, e il fuoco genitale trasformato in delizia corre per i sottili cammini del sangue fino a precipitarsi come un garofano notturno, fino a essere e non essere che un lampo nell’ombra.
  • Ma non amo i tuoi piedi se non perché camminarono sopra la terra e sopra il vento e sopra l’acqua, fino a che m’incontrarono.
  • Chissà se un giorno, guardando negli occhi di chi ti avrà dopo di me cercherai qualcosa che mi appartiene.
  • Saprai che non t’amo e che t’amo perché la vita è in due maniere, la parola è un’ala del silenzio, il fuoco ha una metà di freddo. Io t’amo per cominciare ad amarti, per ricominciare l’infinito, per non cessare d’amarti mai: per questo non t’amo ancora. T’amo e non t’amo come se avessi nelle mie mani le chiavi della gioia e un incerto destino sventurato. Il mio amore ha due vite per amarti. Per questo t’amo quando non t’amo e per questo t’amo quando t’amo.
  • Bella, come nella pietra fresca della sorgente, l’acqua apre un ampio lampo di spuma, così è il sorriso del tuo volto, bella.
  • Oh invadimi con la tua bocca bruciante, indagami, se vuoi, coi tuoi occhi notturni, ma lasciami nel tuo nome navigare e dormire.
  • Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi.
  • Amore, quante strade per arrivare a un bacio, quale errante solitudine prima di arrivare alla tua compagnia.
  • Ormai non l’amo più è vero, ma forse l’amo ancora. È così breve l’amore e così lungo l’oblio.
  • Morirei per un tuo solo sguardo, un tuo sospiro che profumi d’amore ed una carezza che riscaldi il mio cuore. Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.
  • Di notte sogno che tu ed io siamo due piante che son cresciute insieme con radici intrecciate… e che tu conosci la terra e la pioggia come la mia bocca, perché di terra e di pioggia siamo fatti.

Alda Merini, frasi d’amore

Una vita difficile che si rispecchia in una poetica tra genio e follia: Alda Merini ha riversato nelle sue opere il dolore per un destino che tanto l’ha fatta soffrire, ma anche l’amore che ha vissuto – e quello che le è stato negato. Non sorprende dunque che le sue parole siano così affascinanti e ricche di sfumature, intense come non mai. Scopriamole insieme.

  • C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età. Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare.
  • Io sono con te in ogni maledetto istante che ci vuole dividere e non ci riesce.
  • Nessuno è felice come chi sa di essere amato.
  • Dio mio, spiegami come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima.
  • Amare è una grande fatica, perché per accogliere un amore o un amico bisogna preparare uno spazio nell’anima e nella mente.
  • Amarti è stato come conficcare una stella nel vetro di una finestra.
  • Sei la finestra a volte verso cui indirizzo parole di notte, quando mi splende il cuore.
  • Beati coloro che si baceranno sempre al di là delle labbra, varcando il confine del piacere, per cibarsi dei sogni.
  • L’amore ha sempre corrotto il creato.
  • Romanticismo non significa regalare rose. Romanticismo significa coltivarle.
  • L’amore è vivere duemila sogni fino al bacio sublime.
  • L’amore, quello che io cerco non è certo dentro il tuo corpo che adagi su donne facili senza alcuno spessore.
  • Si dice che Amore nascesse libero e che poi venisse impigliato nei veli di una cetra, anzi nelle sue corde. Ma poiché Amore era tenero e soprattutto era fanciullo le corde gli procurarono ampie ferite.
  • Una rosa mi sboccia sulla guancia se mi baci, e io ti guardo e ho paura di rompermi.
  • Amami ora che non ho parole per farti innamorare dei miei silenzi.
  • L’amore della povera gente brilla più di una qualsiasi filosofia.
  • Amare un giovane è come sfidare Dio.
  • Chi si nasconde nella tenerezza non conosce il fuoco della passione.
  • Occorre un amore grande per viverti accanto, amor mio.
  • Appartenere a qualcuno significa entrare con la propria idea nell’idea di lui o di lei e farne un sospiro di felicità.
  • Amore mio, ho sognato di te come si sogna della rosa e del vento.
  • Tu puoi far scaturire un fiore nel perimetro della mia mente.
  • Nessun uomo può dire di non essere stato crocifisso almeno una volta a quel ramo di ulivo che è la donna.

Frasi d’amore di William Shakespeare

Come non citare il più grande drammaturgo e poeta inglese di tutti i tempi? William Shakespeare ci ha regalato capolavori che resteranno per sempre tra i classici della letteratura, e le sue opere sono intrise d’amore. A partire da Romeo e Giulietta, uno dei suoi lavori più celebri che racconta di un amore impossibile. Ecco le sue frasi più dolci ed emozionanti.

  • Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato ama il tuo peccato e sarai innocente.
  • Con le ali dell’amore ho volato oltre le mura, perché non si possono mettere limiti all’amore e ciò che amor vuole amore osa.
  • Se non ricordi che amore t’abbia mai fatto commettere la più piccola follia, allora non hai amato.
  • Più dolce sarebbe la morte se il mio sguardo avesse come ultimo orizzonte il tuo volto, e se così fosse… mille volte vorrei nascere per mille volte ancor morire.
  • Vi amo tanto con tutto il cuore che non me ne resta per dichiararvelo.
  • Amami o odiami, entrambi sono a mio favore. Se mi ami, sarò sempre nel tuo cuore… se mi odi, sarò sempre nella tua mente.
  • Un amore crollato, ricostruito, cresce forte, grande più di prima.
  • L’amore è troppo giovane per sapere cos’è la coscienza.
  • Il corso di un vero amore non è mai andato liscio.
  • L’amore non guarda con gli occhi, ma con la mente e perciò l’alato Cupido viene dipinto cieco.
  • L’amore è la più saggia delle follie, un’amarezza capace di soffocare, una dolcezza capace di guarire.
  • Chi mai amò che non abbia amato al primo sguardo?
  • L’amore è un fumo che nasce dalla nebbia dei sospiri.
  • Se l’amore è cieco tanto meglio: si accorda con la notte.
  • Ti seguirò, ovunque andrai, e farò dell’inferno un paradiso se morirò per mano di chi amo.
  • Il mio amore pesa più della mia lingua.
  • L’amore fugge come un’ombra l’amore reale che l’insegue, inseguendo chi lo fugge, fuggendo chi l’insegue.
  • Con un bacio, io muoio.
  • Dubita che le stelle siano fuoco, dubita che il sole si muova, dubita che la verità sia mentitrice, ma non dubitare mai del mio amore.
  • Se per baciarti dovessi poi andare all’inferno, lo farei. Così potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci.
  • Parla piano, se parli d’amore.
  • L’amore è forse una cosa delicata? Direi piuttosto che sia troppo rude e troppo aspra e infine troppo violenta. E punge come uno spino.
  • Se la musica è il cibo dell’amore, continuate a suonare.
  • Non posso esprimere il mio amore in modo più affettuoso che con questo affettuoso bacio.
  • Una metà di me è vostra, l’altra metà è ancor essa vostra. Vorrei poterla dir mia. Ma se è mia, ne consegue che è vostra. E così è tutto vostro!
  • Il mio slancio è infinito come il mare, e non meno profondo è il mio amore; più te ne dono più ne posseggo, perché entrambi sono infiniti.
  • Il miele più dolce diventa stucchevole per la sua eccessiva dolcezza: basta un assaggio per toglierne la voglia. Amatevi dunque moderatamente, l’amore che dura fa così.
  • V’è più pericolo negli occhi tuoi che in venti delle spade loro. Guardami con dolcezza e io sarò al sicuro da ogni nemico.
  • Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?
  • L’amore non guarda con gli occhi, ma con l’anima.
  • Il pazzo, l’amante e il poeta non sono composti che di fantasia.
  • Guardatevi dalla gelosia. È un mostro dagli occhi verdi che dileggia il cibo di cui si nutre.
  • L’amore è cieco e gli amanti non possono vedere le piacevoli follie che essi commettono.
  • Il colpo della morte è come il morso dell’amante: fa male e si desidera.
  • Ascolta la mia anima parlare. Nell’istante stesso in cui ti ho vista, il mio cuore ha volato al tuo servizio.
  • Questa è la mostruosità dell’amore, signora, che infinito è il volere ma limitata è la sua attuazione.
  • L’amore conforta come il sole dopo la pioggia, ma la lussuria è come la tempesta dopo il sole.
  • Chi avrebbe potuto trattenersi, avendo un cuore per amare, e in quel cuore il coraggio per far conoscere il suo amore?
  • Essere saggio e amare eccede le capacità umane.

Frasi d’amore dei poeti latini e greci

Le più belle poesie d’amore affondano le loro radici già in tempi antichissimi. Tanti poeti latini e greci hanno narrato la loro versione di questo sentimento così nobile e puro, con frasi che ancora oggi ricordiamo per la loro incredibile potenza. Ecco quelle che ci piacciono di più.

  • Dammi mille baci, poi cento, poi ancora mille, poi di nuovo cento, poi senza smettere altri mille, poi cento. (Gaio Valerio Catullo)
  • L’amore è cercare ciò di cui siamo privi. (Aristotele)
  • Non ti chiedo di amarmi, ma solo di lasciarti amare. (Saffo)
  • Chi non ha mai amato comprende a stento l’animo di chi ama. (Tito Maccio Plauto)
  • Ogni amante è un guerriero, e Cupido ha il suo accampamento. (Ovidio)
  • Amami quando lo merito meno, perché sarà quando ne avrò più bisogno. (Gaio Valerio Catullo)
  • Gli innamorati si creano da sé i sogni. (Virgilio)
  • Non posso vivere con te, né senza di te. (Marziale)
  • L’amore vince su tutto e noi cediamo all’amore. (Publio Virgilio Marone)
  • Le ire degli amanti rinnovano l’amore. (Terenzio)
  • Se ti offendo baciandoti, se questo ti sembra un’offesa, fammi la stessa offesa: avanti, baciami anche tu! (Stratone)
  • Amare non è altro che scegliere quello cui ti senti voler bene, non per bisogno, né per utilità alcuna. (Marco Tullio Cicerone)
  • Odio e amo. Perché lo faccia, ti chiedi forse. Non lo so, ma sento che succede e mi tormento. (Gaio Valerio Catullo)
  • L’amore, come la lacrima, nasce dagli occhi e cade nel petto. (Publilio Siro)
  • Ama e fa’ ciò che vuoi. (Agostino d’Ippona)
  • L’amore è un ottimo maestro. (Plinio)
  • Il vero amore non ha mai conosciuta alcuna misura. (Sesto Properzio)
  • L’amore è l’artefice di tutte le cose. (Platone)
  • Ti odierò, se potrò; altrimenti ti amerò mio malgrado. (Ovidio)
  • Mi sembra uguale agli dei l’uomo che ti siede di fronte, e da vicino ascolta la tua dolce voce, il fascino del tuo riso. A me questo sconvolge il cuore nel petto. (Saffo)
  • Crudele amore, che cosa gli animi mortali non spingi a fare! (Virgilio)