L’acquolina vien per strada

Non lo disdegna -in versione chic– il grande chef Moreno Cedroni, che a Senigallia ha installato direttamente sulla strada un chiosco prefabbricato per vendere gustosi spuntini di pesce take-away. Ha fatto ingresso nel cuore di Brera, con l’apertura della succursale milanese dell’Antica Focacceria San Francesco di Palermo, specializzata in arancini, focaccine, "pani ca meusa" e altre gustose delizie.
La cucina da strada è da sempre celebrata da numerose manifestazioni sia nel Belpaese che nel mondo: il prossimo evento sarà lo Street food festival a San Francisco, che si celebrerà in luglio per le strade della città del Golden Gate.

Il pasto veloce acquistato da venditori ambulanti, pratica antica quanto il mondo, è la forma di "ristorazione" oggi più diffusa in Asia, Africa e America Latina ed è molto popolare anche in Occidente. I sapori e i profumi del cibo da strada si combinano con i colori, con la luce, con i suoni nel caratterizzare l’anima di un luogo, sia per chi ci vive che per il turista di passaggio.

Cosa sarebbe una passeggiata nella Grande Mela senza gustare un hot dog mentre si cammina lungo Times Square, una visita a Istanbul senza assaggiare un kebab venduto a ogni angolo, una vacanza in Grecia senza uno spuntino a base di souvlaki, un giro in Messico senza gustare le tortillas o un weekend in Liguria senza focaccia di Recco?
Lo street food viene in provvidenziale aiuto anche all’impiegato costretto a pranzare fuori casa: è proprio nella città lavoratrice che il cibo da strada trova il massimo apprezzamento, nonostante il tentativo -già dimenticato e ignorato, per la sua inattuabilità-  di qualche solerte amministratore xenofobo di imporre norme "anti kebab".

E’ quest’ultimo un cibo da strada oggi molto diffuso nelle città italiane, ma non va dimenticata la secolare tradizione italiana in proposito: il gnocco fritto in Emilia, le crèpes in Piemonte, la focaccia al formaggio e la farinata in Liguria, la piadina in Romagna, le olive ascolane nelle Marche, la pizza e le zeppole a Napoli, i cannoli e gli arancini in Sicilia, il pane conzatu e la granita a Salina, o anche semplicemente il gelato, cibo da strada per eccellenza.

E voi, quale preferite? Dite la vostra e scrivete le vostre ricette nei commenti

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’acquolina vien per strada