Come decalcificare la macchinetta del caffè

Come pulire al meglio la macchinetta del caffè senza rovinarla? Scopri tutti i rimedi naturali per renderla pulita ed igienizzata

Siamo sicuri di due cose: nelle dispense degli italiani non mancano mai né la pasta, né il caffè. Oggi parliamo però di quest’ultimo, e di come la moka, nonostante sia ancora un oggetto di uso comune e che quasi tutti abbiano in casa almeno in duplice copia, stia venendo lentamente soppiantata dalla macchinetta del caffè. Piace dal Nord al Sud, e tutti riescono ad apprezzare la sua capacità di fare un caffè di eccellente qualità limitandosi a inserire una cialda in un apposito vano.

La macchinetta del caffè è comoda, veloce, pratica e ti toglie quello sfizio senza costringerti al rituale della moka, per quanto piacevole sia. Tuttavia, come ogni utensile della cucina, la macchinetta ha bisogno di pulizia ordinaria e straordinaria. In questa guida, dunque, ci occupiamo di come si dovrebbe pulire la macchinetta del caffè di casa, con cadenza periodica, così da mantenere alta la qualità del caffè e, al tempo stesso, gli standard igienici e di pulizia. Una buona manutenzione allunga la vita di questo costoso strumento!

Perché pulire la macchinetta del caffè

La macchina per caffè di casa ti fa assaporare il gusto di un caffè non dissimile da quello del bar, cremoso e perfetto, dall’aroma sempre impeccabile. Che funzioni a caffè macinato o a cialde, questo elettrodomestico ha bisogno di due lavori essenziali, da eseguire periodicamente:

  • pulizia, la più frequente;
  • decalcificazione, importante e da effettuare anche tenendo conto della durezza dell’acqua di casa.

Come ogni strumento, la macchinetta del caffè si deteriora col tempo, ma puoi rallentare l’inevitabile decadimento pulendo con assiduità e mantenendo degli standard elevati di igiene, così che i meccanismi elettronici al suo interno non si inceppino. Inoltre, una sana pulizia impedisce la proliferazione dei batteri, in particolare in quelle macchinette dove si deposita il macinato bagnato (il quale tende ad ammuffire a velocità sorprendente).

Eliminare il calcare dalla macchinetta del caffè

Supponiamo che tu abbia acquistato da 2-3 mesi la tua macchinetta del caffè nuova e senta il bisogno di darle una bella pulita dall’interno. Prima di cominciare a smontarla, dovresti dare un’occhiata alle istruzioni della casa produttrice. Non esiste un modo unico e univoco per pulire le macchinette del caffè: ognuna ha il suo, e dunque conserva sempre il libretto delle istruzioni. A volte ti verrà detto che la macchinetta possiede dei dispositivi acquistabili a parte che possono decalcificare e pulire. Altre volte, ti verranno suggerite delle strategie interessanti per pulirla senza ricorrere a prodotti chimici inquinanti.

Decalcificare la macchinetta del caffè è un’operazione importantissima, specialmente se utilizziamo un’acqua del rubinetto particolarmente dura. Di quelle che quando la versi in un bicchiere appare un po’ bianca, ovvero calcarea. Il primo consiglio che possiamo darti per pulire al meglio la macchinetta del caffè, dunque, è la prevenzione. Quando possibile, usa acqua naturale in bottiglia, oppure acqua del rubinetto solo quando è davvero buona. Il rischio è di intasare il meccanismo anche troppo in fretta! Per decalcificare la macchinetta, inserisci nella vaschetta dell’acqua una soluzione fatta così:

  • 2/3 acqua;
  • 1/3 aceto bianco.

A questo punto accendila e falla partire senza cialda, lasciando che l’acqua scorra per un po’ di tempo. Questa pulizia interna decongestiona le vie di passaggio dell’acqua calda, riaprendole del tutto per riportare la macchinetta allo stato dell’arte. Non spaventarti se l’acqua che esce è biancastra: significa semplicemente che sta funzionando! Quando l’acqua diviene trasparente – anche dopo 3-4 “caffè” – sarà pulita. Dopo aver eseguito questa operazione, lava bene la vaschetta e falla andare a vuoto con solo l’acqua, così da rimuovere i residui di aceto che potrebbero contaminare i prossimi caffè. L’aceto, specie quello bianco, è un potente disinfettante e ha un’azione che scioglie il calcare se mescolato con l’acqua calda. Ogni quanto la macchinetta va decalcificata? Dipende dall’acqua di casa. Tendenzialmente, però, gli esperti consigliano di eseguire quest’operazione almeno una volta al mese.

Come pulire il resto della macchinetta del caffè

Ogni macchinetta del caffè è unica, ma il principio base è simile per tutte. È importante ricordarsi di pulire con regolarità tutte le parti della macchinetta, come il serbatoio dell’acqua, il filtro, la base porta-tazza e, possibilmente, la vaschetta del latte. Tutte le parti che possono essere smontate si possono anche lavare con acqua e detersivo. Evita sempre la lavastoviglie, tranne quando le istruzioni ti dicono che è sicuro usarla per le piccole componenti non collegate all’elettricità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come decalcificare la macchinetta del caffè