Come organizzare un armadio

Scopri come organizzare lo spazio nel tuo armadio e tenere in ordine tutti gli abiti

Nell’armadio sembra che lo spazio non basti davvero mai e spesso tanti capi vengono riposti senza troppa cura dimenticandosene, salvo poi ritrovarli quando meno ce lo si aspetta. Stiamo parlando di una condizione comune a moltissimi, ma soprattutto alle donne: si sa, l’armadio di una dama straripa sempre di moltissimi accessori.

Tendenzialmente, si sceglie di riordinare l’armadio con l’arrivo della stagione nuova, momento cruciale in cui bisogna decidere cosa tenere o buttare in vita del nuovo anno. Il cambio stagione è un momento temuto dai più e spesso non si ha troppa voglia di spendere ore nella sistemazione di capi e accessori. In realtà, è solo un luogo comune credere che questa operazione richieda così tanto tempo: se si è ben organizzati e si possiede un’ottima gestione del tempo, è possibile spendere pochissimi minuti. Non è un miraggio, tantomeno qualcosa di impossibile. È sufficiente che tu sia in grado di ottimizzare spazio e tempo!

Anche se, molto spesso, il cambio di stagione è sinonimo di stress, è bene non farsi prendere dal panico e trovare la soluzione ideale per ovviare al problema: puoi scegliere di organizzare il tuo guardaroba in maniera diversa, senza obbligatoriamente buttare ciò che non utilizzi al momento, ma lasciarlo da parte per un attimo.

Impara ad organizzare lo spazio e a gestire il tempo

Per un armadio efficiente e zero fatica, è bene imparare ad organizzare lo spazio che si ha a disposizione nel miglior modo possibile: in commercio sono presenti svariate soluzioni interessanti per riporre ordinatamente vestiti e accessori, senza rubare troppo spazio.

La prima operazione da compiere, appunto, è proprio imparare a suddividere lo spazio disponibile ed organizzarlo secondo una serie di criteri. Ad esempio, potresti riservare ai capi d’abbigliamento che usi più spesso uno spazio facilmente accessibile dell’armadio ed appendere i vestiti che più si sgualciscono, in modo tale che possano rimanere sempre in ordine.

Una buona idea è anche quella di suddividere i vestiti per categoria: sport, lavoro, tempo libero, cerimonie. Così facendo, sarai sicuramente più facilitato/a nella scelta e, perché no, anche riporre gli indumenti fuori stagione in contenitori appositi da riporre nella parte bassa dell’armadio. Poi, è consigliabile riporre accessori come sciarpe, guanti, cappelli in ulteriori scatole, nella parte alta della tua cabina armadio. Ad ogni modo, tantissime sono ormai le soluzioni da poter sfruttare per ottimizzare lo spazio e tenere l’armadio sempre in ordine, così come quelle dedicate esclusivamente agli accessori più glamour, quali cinture, borse, bigiotteria varia. Su internet, ma anche nei negozi fisici potrai trovare ciò che più si adatta ai tuoi bisogni.

Riordinare l’armadio non richiede infine ore, contrariamente a quanto si pensi, basterebbero in realtà solo pochi minuti. Per l’ottima riuscita di questo lavoro, hai a disposizione ben due strategie, molto interessanti e diverse fra loro. La prima prevede la suddivisione dei capi in base alla loro tipologia: shorts, gonne, jeans e, dunque, giacche, camice, t-shirt. In questo modo, ogni gruccia è dedicata solo ed esclusivamente ad un capo.

Il secondo metodo, invece, è più ottimale e permette di “salvare” molto più spazio: esistono degli appendiabiti in commercio che permettono di organizzare un intero outfit su un’unica gruccia e questo è davvero molto comodo anche per scegliere l’abbinamento perfetto del giorno dopo.

Per facilitare maggiormente la suddivisione dei capi, potresti scegliere di aiutarti attraverso i colori e questo significa che, hai la possibilità di suddividere la barra all’interno dell’armadio in tre diverse zone, aiutandoti con una serie di nastrini colorati.

Come creare i ripiani perfetti nel tuo armadio

Per riordinare l’armadio al meglio, è bene comprendere fino infondo se è il caso di spostare, o addirittura eliminare, alcuni oggetti, in modo tale da poter adeguare gli spazi alle nuove esigenze.

Molte volte è sufficiente rimuovere i ripiani di cui non ti importa, poco sfruttati e che sono lì solamente ad attendere che una patina di polvere si posi. Ecco, in questo caso è meglio procedere alla completa eliminazione di questi e iniziare ad organizzare lo spazio in maniera completamente diversa. Riordinare la cabina armadio, infatti, vuole anche dire disfarsi di tutto ciò che è superfluo o che è stati dimenticato da anni.

Invece, se reputi che gli scaffali che hai a disposizione non siano abbastanza, puoi sempre pensare di trovare un’altra soluzione: aggiungere nuovi pannelli, creati su misura, fissarli e creare nuovi spazi ove riporre indumenti e accessori vari.

Il tuo nuovo e riordinato armadio, comunque, non deve obbligatoriamente ridursi ad una sorta di mero contenitore di oggetti, capi d’abbigliamento ed accessori: puoi personalizzarlo a tuo piacimento, inserendo qua e là anche qualche ornamento o oggetto decorativo. Che ne dici di un bel vaso di fiori finti profumati? Ma anche una candela, una cesta in vimini e tutto ciò che di più bello ti può venire in mente. Sarebbe bello rendere la tua cabina armadio un posto unico e speciale, al quale solo tu puoi accedere e percepire una sensazione di casa nel momento in cui apri le ante per prendere il tuo paio di pantaloni preferito.

Organizzare i cassetti

Sistemare la cabina armadio non significa tralasciare ciò che sono i cassetti: gli accessori ed i capi più piccoli, come ad esempio la biancheria, devono comunque essere sempre in ordine. I cassetti, infatti, costituiscono forse l’area più difficile da mantenere in perfetto ordine, ma non impossibile: è sufficiente imparare a sfruttare i metodi di piegatura più audaci!

Inizia con il dare una riordinata alle calze e poco importa che siano lunghe o corte, possono comodamente essere arrotolate ed inserite negli appositi divisori, ideali per mantenere una condizione perfetta all’interno dei cassetti. Lo stesso discorso, inoltre, vale per la biancheria intima, suddivisa per colore e per tipologia. Da oggi potrai evitare di riporre calze e mutande alla rinfusa nel cassetto; ti sarà sufficiente acquistare un divisore sufficientemente capiente.

Anche pigiami e abbigliamento da notte vanno riposti in maniera ordinata nei cassetti: quindi, scegli uno spazio dedicato appositamente a loro, senza poi inserire accessori vari o oggetti inutili. Generalmente, non si hanno quantità industriali di abbigliamento da notte ed è molto più facile mantenerlo in completo ordine all’interno dei cassetti. Scegli di piegarli in verticale, recuperando molto spazio e riuscendo a distinguere e a vedere tutto ciò che hai a disposizione.

Ovviamente, è bene non piegare l’abbigliamento fatto in seta o raso, in quanto molto difficile, ed in generale tutti i capi che tendono a formare pieghe molto facilmente.

Non hai a disposizione i cassetti? Niente paura! La soluzione ideale sta proprio nell’acquistare un organizzatore d’armadio a quattro ripiani con cassetti: molteplici sono i vantaggi di cui potrai comodamente usufruire. Questo crea una serie di veri e propri scomparti, perfetti per riporre camice, maglioni e t-shirt. Insomma, se il tuo armadio è privo di cassetti, questo accessorio è davvero la svolta!

Utilissimo è anche il cestello: organizza in maniera ideale l’armadio, in quanto recupera molto spazio e contiene maglioni, magliette, camice, ma anche salviette e altro genere di biancheria. Ti consigliamo di acquistarlo in cotone richiudibile, perfetto per evitare che la polvere si depositi sopra i capi che rimangono lì per lungo tempo.

Scarpe: anche per loro uno spazio dedicato

Cappotti, giacche, camice, jeans e magliette, certo! Ma non dimentichiamoci delle scarpe: una considerazione va fatta sicuramente anche qui. L’ideale sarebbe avere in casa una scarpiera, molto comoda, intuitiva ed efficiente. In questo modo le scarpe sono ben riposte, non si rischia di lasciare sporco in giro e le troveresti sempre in ordine.

Quindi, se non hai a disposizione una scarpiera, ti consigliamo due metodi per riporre le scarpe: sacchetti di stoffa o scatole. Nel primo caso, puoi riporre un paio di sneakers, ad esempio, in un sacchetto di stoffa e riporlo all’interno dell’armadio, dove più preferisci. Così facendo, le scarpe si conservano molto bene ed eviti che i batteri e la sporcizia si depositino sui ripiani dell’armadio o sul pavimento. Il secondo metodo, invece, prevede l’utilizzo di classiche scatole di cartone, proprio quelle dove sono contenute le scarpe al momento dell’acquisto. Allo stesso modo, puoi riporre le scatole sugli scaffali della tua cabina armadio ed avere uno spazio ben ordinato.

Se sei un tipo “smart”, invece, puoi pensare di creare uno spazio dedicato solo ed esclusivamente alle calzature, mediante un sistema regolabile di mensole a cremagliera, molto facile da agganciare al muro della camera, ma anche in un armadio. Anche le scarpe non saranno più un problema!

Ora che sai come riordinare al meglio l’armadio, puoi dedicare un po’ di tempo del weekend e dedicarti a questa operazione. Se seguirai tutti i nostri consigli, scoprirai quanto questa attività non debba poi essere così noiosa e complicata come sembra. Organizza e pianifica il tempo che hai disposizione, concentrati sull’obiettivo è una cabina armadio ordinata non sarà più un miracolo!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come organizzare un armadio