Come pulire lo schermo della TV correttamente

Come pulire correttamente lo schermo della TV senza lasciare aloni e senza rovinarlo? Scopri i migliori metodi per ogni televisore

Polvere, aloni, ricordi lasciati dagli insetti: sulla TV giornalmente si deposita sporco di diverso tipo. Se poi si tratta di un televisore posizionato in cucina, dobbiamo fare i conti anche con grasso e vapori. Per questo la pulizia è consigliata almeno una volta a settimana.

Bisogna tener presente che gli schermi delle moderne Smart TV necessitano di particolare attenzione in quanto sono realizzati con materiali piuttosto delicati: agire con attenzione e delicatezza è un imperativo. Un lavoro sicuramente noioso ma non complicato se sai precisamente come pulire lo schermo della TV. Infine, ci sono dei divieti categorici quando vi occupate del vostro apparecchio televisivo.

Come pulire la TV: leggere le istruzioni

Ogni nuovo dispositivo è dotato di un libretto di istruzioni in cui è possibile trovare tutte le indicazioni sull’utilizzo corretto e sulla manutenzione dello stesso. Per questo, prima di procedere a qualsiasi operazione di pulizia, è consigliabile dare una lettura attenta alle raccomandazioni della casa madre. Questo passo è fondamentale perché alcuni schemi, sia di TV che di pc o tablet, presentano delle patine protettive e antiriflesso, oltre che pulsanti o sensori che possono essere particolarmente sensibili. Infatti, benché esistano in commercio anche prodotti specifici per la pulizia degli schermi, non diamo per scontato che questi possano essere sempre utilizzati per pulire la nostra TV.

Come pulire lo schermo della TV da polvere e sporco

La prima cosa da fare è sicuramente spegnere l’apparecchio, sia per evitare di provocare danni, premendo inavvertitamente qualche tasto durante l’operazione di pulizia, sia perché lo schermo scuro ci dà la possibilità di vedere meglio a occhio nudo dove sono depositati polvere e aloni. Per una pulizia ottimale è necessario utilizzare panni in microfibra: questi sono i migliori per attrarre la polvere senza disperderla nell’aria e per eliminare facilmente ogni traccia di sporco. Usa un detergente delicato spruzzandolo sul panno, mai direttamente sullo schermo, potrebbe rovinarlo definitivamente.

Comincia a pulire lo schermo passando il panno delicatamente dall’esterno verso il centro. Dopo la prima passata, se non si è soddisfatti del risultato ed è presente ancora dello sporco ostinato, sciacqua il panno e ripeti l’operazione, insistendo sui punti critici e stando attenti a non eccedere mai con il detergente. Terminata la seconda passata, lascia asciugare lo schermo all’aria.

Come pulire i diversi tipi di schermo

Ci sono delle regole generali per ogni tipo di schermo (dalle tv, ai cellulari, ai computer), e delle accortezze più idonee ai vari tipi di schermo delle nostre televisioni. Questo dipende anche dalla risoluzione differente e da quanto sono sottili o solidi. Vediamo nel dettaglio come pulire i diversi tipi di schermo.

Il televisore a tubo catodico

Mentre i televisori a tubo catodico di un tempo erano ben più resistenti, gli schermi piatti delle TV di oggi sono invece molto più delicati, costituiti da plastiche sottili e spesso rivestite con strati antiriflesso. Se hai ancora a disposizioni una delle vecchie TV, sappi quindi che puoi pulire lo schermo in maniera ben più energica, utilizzando uno straccio in microfibra e un normale detergente liquido, anche quello per la pulizia dei vetri, purché non sia particolarmente aggressivo.

LED, OLED, LCD: come pulire i diversi tipi di schermo TV

Oggi sul mercato esistono diverse tipologie di schermi: LED, OLED, LCD, QLED. Se non sai qual è la tecnologia applicata alla tua Smart TV, consulta il libretto informativo, oppure qui puoi trovare tutte le informazioni a riguardo. Qualunque sia il modello, tieni sempre a mente che si tratta di apparecchi molto delicati ed è importante prestare attenzione a come si pulisce lo schermo della TV senza lasciare aloni e senza danneggiarlo:

  • usa un panno in microfibra asciutto che ogni volta andrà lavato ad alte temperature ed asciugato all’aria;
  • se necessario, utilizza un detergente delicato, mai spruzzato direttamente sullo schermo;
    usa un prodotto specifico per schermi a cristalli liquidi, computer e tablet;
  • dopo aver spento lo schermo, procedi con cautela e delicatezza alla pulizia.

Come pulire la TV con soluzioni alternative

Non disponi di alcun detergente in casa e non sai con cosa pulire lo schermo della TV? In questo caso la soluzione più efficace è preparare un rimedio casalingo composto semplicemente da acqua (meglio se distillata) e aceto bianco in parti uguali. Usa il preparato come un normale detergente, utilizzando un panno umido per pulire lo schermo e poi un altro asciutto per eliminare ogni traccia di bagnato e di alone residuo.

Cosa non fare quando si pulisce lo schermo della TV

Abbiamo visto come pulire gli schermi dei nostri apparecchi televisivi, sempre più delicati e fragili rispetto ai vecchi modelli di una volta, per questo più bisognosi di attenzioni precise. E dunque, ci sono molte accortezze da seguire per evitare di danneggiarli, o persino farli cadere durante le pulizie.

Come accennato prima, qualunque sia il modello del tuo televisore, è sempre sconsigliato usare carta (come la carta casa) o stracci recuperati da vecchi indumenti o lenzuola. Questi ultimi, benché possano apparire morbidi, potrebbero nascondere anche piccolissime particelle estranee che possono graffiare definitivamente la superficie dello schermo. È sconsigliato anche usare prodotti aggressivi quali alcool etilico, candeggina e prodotti contenente acetone o ammoniaca.

Sbagliato usare prodotti per i vetri: non dimentichiamoci che si tratta di superfici di tutt’altro tipo, quindi i prodotti per farle brillare le rovinano solamente. Non pulite mai a schermo acceso o caldo, spegnete il televisore e attendete qualche minuto. Quando avete terminato, non lasciate che si asciughi all’aria, ma fatelo manualmente: non solo rimarrebbero aloni, ma potreste danneggiare la qualità dell’immagine.

Non esercitate mai pressione sullo schermo: se lo sporco o la polvere non vanno via, fate altri passaggi, non accanitevi mai con forza per rimuoverli. Non versate mai il prodotto direttamente sullo schermo, lo rovinereste per sempre: mettetene una quantità, molto moderata, sul vostro panno in microfibra.

E l’ultima accortezza vi sembrerà bizzarra, ma non è così insolito che accada: non usate l’aspirapolvere per rimuovere i residui della cornice dello schermo o dal retro. Purtroppo ci sono guide che consigliano questo accessorio per la vostra pulizia dell’apparecchio tv, ma è sconsigliatissimo.