Pulire le zanzariere delle finestre senza rovinarle

Fisse o mobili, le zanzariere devono essere pulite periodicamente: ecco come fare

La pulizia periodica delle zanzariere, sia d’estate che d’inverno, aiuta a eliminare la polvere, sporcizia, spiacevolissimi nidi di insetto e, magia delle magie, aiuta a tenere i vetri puliti e protetti. Pur essendo uno strumento ecologico e straordinariamente utile che ci permette di tenere fuori tutti quei piccoli esserini che non ci sono graditi, la zanzariera è uno strumento delicato che dev’essere tenuto con cura e attenzione. Per esempio, è sempre una buona regola tenere la zanzariera fuori dalla portata delle unghie del gatto!

Molto spesso le zanzariere sono fissate in prossimità delle finestre e, addirittura, delle porte. Non è un caso che siano sempre a contatto con lo sporco esterno, i detriti e l’inquinamento, oltre che un ottimo covo per i nidi di insetti che vanno a infilarsi nelle intercapedini. Cambiarle ogni anno è economicamente proibitivo: perché non provare a pulirle, garantendo un miglior passaggio dell’aria e un miglior funzionamento dei meccanismi?

In questa guida ti spiegheremo come fare per pulire le zanzariere in maniera efficace, seguendo metodi ben collaudati e usando prodotti, anche naturali, che faranno faville.

Pulire le zanzariere con prodotti naturali

Esistono numerosi rimedi casalinghi per eliminare lo sporco dalle reti della zanzariera. Innanzitutto bisogna verificare qual è la tipologia del materiale che può essere sia in plastica che in metallo. Inoltre le zanzariere possono essere fisse o rimuovibili. Quest’ultima tipologia è la più diffusa, poiché oltre a garantire una facile pulizia può essere rimossa una volta che la stagione estiva è terminata, in modo da potersi nuovamente affacciare alla finestra.

Per una giusta igiene bisogna innanzitutto rimuovere la rete e passarla sotto l’acqua corrente per eliminare i residui di polvere. Dopodiché basterà strofinarla con un panno o una spugna imbevuta di acqua tiepida e sapone di Marsiglia. Se si tratta di una rete pieghevole invece, occorrerà metterla in un recipiente con acqua tiepida in cui immergere due cucchiai dello stesso sapone. Al termine, basterà risciacquare la zanzariera accuratamente ed asciugarla con un panno in microfibra. Altri rimedi molto efficaci sono l’ammoniaca o l’aceto.

E se la zanzariera è fissa? La zanzariera fissa è comoda, ma è assai più delicata. Strofinala con un panno imbevuto d’acqua e liquido detergente senza fare troppa pressione, così da evitare di sfondarla o di farla uscire dai passanti. Assicurati di lavare accuratamente tutta la superficie, in maniera tale da non lasciare punti sporchi o poco disinfettati. Se non riesci a raggiungere tutte le intercapedini, aiutati con un pennellino a setole medie, così da lavorare con più precisione.

Gli esperti consigliano di eseguire la pulizia delle zanzariere con le ante o le tapparelle chiuse. Sembrerà strano, dirai: ma dopotutto nessuno vuole vederti piombare giù dalla finestra per un piccolo errore di calcolo! Meglio lavorare in tutta sicurezza, sfruttando magari le luci artificiali di casa.

Il vapore per le zanzariere fisse

Un altro ottimo rimedio per pulire le zanzariere è, naturalmente, quello del vaporetto. Non c’è bisogno di smontarle. Dopo aver chiuso la tapparella, infatti, non devi fare altro che utilizzare il tuo vaporetto con il beccuccio nebulizzante per passarlo su tutta la superficie, facendo attenzione a non esercitare troppa pressione col rischio di farle uscire dalle loro sedi, o danneggiarle col calore.

A questo punto prendi un bel panno in microfibra e passalo su tutta la superficie della zanzariera: ti renderai conto di quanto sporco riesce a togliere il vapore, strumento eccellente che ti fa evitare l’uso dei prodotti chimici più aggressivi.

Il compressore per le zanzariere fisse

Lo sai che puoi pulire le tue zanzariere fisse a maglia metallica (la plastica richiede provvedimenti più delicati) usando un compressore? Procurati un kit composto da pistola nebulizzante, unisci l’acqua e un po’ di sapone di Marsiglia al serbatoio e innesta una bassa pressione – circa 8 bar. Da qui, spruzza il liquido sulla rete, e lascia agire il detersivo per poi ripetere l’operazione con la sola acqua. Ora non ti resta che asciugarla con un pannetto in microfibra. Pulite e come nuove!

Un buon consiglio è quello di pulire le zanzariere prima di procedere alla pulizia dei vetri di casa. In questo modo, qualora dovessero sporcarsi, non avrai sprecato il tuo tempo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pulire le zanzariere delle finestre senza rovinarle