Pulizie di casa a fondo: da dove iniziare

Le pulizie di casa sono l’incubo di tutti: scopriamo i trucchi e i segreti per farle in modo efficiente e in meno tempo

Foto di Maria Iniziato

Maria Iniziato

Content Writer, copywriter, traduttrice freelance

Content writer, copywriter e traduttrice. Scrivo di cucina ed enogastronomia, arte, arredo e design, viaggi, salute e benessere, sessualità, animali.

La casa pulita e in ordine piace a tutti, ma quando è il momento di fare le pulizie domestiche è sempre un dramma. Le pulizie di casa sono sicuramente una delle attività più noiose nella vita ma non possiamo evitare di farle. A volte la pulizia casa è solo una questione di organizzazione, che permette di risparmiare sia tempo che fatica.

Una casa è pulita quando non ha odori persistenti, è ordinata, non ha polvere né macchie sul pavimento e sui mobili. Non esiste una regola valida per tutti, perché c’è chi preferisce pulire ogni giorno in modo da non accumulare troppi lavori da fare nel fine settimana, e chi invece preferisce o deve eseguire le pulizie di casa tutte insieme.

In entrambi i casi, la pulizia di casa a fondo prima o poi diventa necessaria e, più si è organizzati e meno tempo ci si mette.

Raccogli prima le cose in disordine

Prima di iniziare a pulire, apri tutte le finestre ed elimina il disordine dalle stanze: abiti da lavare, scarpe, giornali, libri e qualsiasi altro oggetto fuori posto. Mentre raccogli le cose in giro per casa, valuta anche se è il caso di rimetterle a posto, regalarle o buttarle via. In questo modo, organizzare le pulizie di casa sarà ancora più semplice.

Metti all’aria tappeti e cuscini, togli tutte le tende ogni paio di mesi o più spesso, in base al luogo in cui vivi e alle abitudini familiari (se ci sono persone che fumano in casa, molto probabilmente ci sarà bisogno di lavaggi più frequenti).

Raccogli tutti i detergenti e gli attrezzi in un unico posto

Che sia un carrello, un secchio o una scatola, cerca di avere tutto l’occorrente per le pulizie in un unico posto. In questo modo non dovrai andare avanti e indietro a cercare un prodotto specifico o una spugna mentre stai pulendo e avrai tutto a portata di mano.

Inoltre, non dimenticare di lavare periodicamente tutti i tuoi strumenti di pulizia: scopa, stracci e paletta. Il sacchetto dell’aspirapolvere va cambiato almeno una volta a settimana o, nel caso in cui sia un aspirapolvere senza sacco, ricordati di svuotare l’apposito raccoglitore a ogni utilizzo.

Non pulire una stanza alla volta

L’errore che si compie spesso è quello di iniziare da una stanza e pulirla da cima a fondo prima di proseguire con un altro ambiente. Prova invece a fare un’attività per volta ma in tutta la casa. Passare l’aspirapolvere, spolverare, lavare i pavimenti e tutte le altre operazioni in tutta la casa ti renderà più veloce le attività successive, perché non avrai quella sensazione di cominciare sempre dall’inizio.

Pulizia casa a fondo: inizia da polvere e vetri

Se hai raccolto tutte le cose in disordine, dovresti già avere una casa più sistemata, pronta per essere pulita. Inizia le pulizie di casa dalla polvere, usando il piumino, un panno antistatico o un panno umido, a seconda delle tue abitudini. Comincia sempre dall’alto, senza tralasciare le cornici dei quadri, la tv e i vari soprammobili. Prima di passare l’aspirapolvere sul pavimento, cambia le lenzuola nelle camere da letto. Se non hai l’aspirapolvere e usi la scopa, spazza i pavimenti come prima cosa, perché la scopa sposta la polvere che potrebbe depositarsi nuovamente sui mobili.

Dopo la polvere, è il momento dei vetri e degli specchi: pulisci prima con un panno umido e asciuga con un panno morbido asciutto.

Disinfetta i piani di lavoro e gli elettrodomestici

I piani di lavoro, gli elettrodomestici, le maniglie e tutte quelle superfici dove si mettono continuamente le mani vanno disinfettate accuratamente. Telecomandi, citofoni, interruttori della luce, anta del frigorifero, l’armadio e tutto ciò che si tocca più volte al giorno, che potrebbe essere un ricettacolo di germi e batteri. Per evitare di danneggiare mobili o superfici delicate, usa una soluzione composta da acqua in cui avrai diluito una piccola percentuale di candeggina o aceto.

È il momento di cucina e bagno

La cucina e il bagno sono sicuramente le due stanze più vissute della casa e quelle in cui la pulizia e l’igiene sono fondamentali. Spruzza un detergente anticalcare specifico sul lavello della cucina e sui sanitari in bagno, lasciandolo agire per qualche minuto su sporco e calcare, nel water puoi mettere un disincrostante o la candeggina. Il segreto per risparmiare tempo sta nell’usare i prodotti giusti e lasciarli agire.

Nel caso in cui ci siano incrostazioni persistenti, verifica se è il caso di svitare i filtri dei rubinetti e immergerli in una tazza con l’anticalcare. Fai lo stesso con doccette e soffione della doccia.

Controlla se i tappeti sono da cambiare, la frequenza dipende dal numero delle persone che vivono in casa e dall’uso delle due stanze. In cucina, pulisci le vasche del lavello, la cappa, il microonde e i pensili. Non dimenticare rivestimenti e piastrelle, usando una spazzola tra le fughe nei punti più sporchi.

In bagno usa un prodotto disinfettante e non dimenticare di utilizzare delle spugne apposite per questa stanza. Pulisci l’interno del water con lo scopino e tira lo sciacquone.

L’ultimo passaggio: i pavimenti

Per una casa che sia perfettamente pulita e profumata manca un ultimo passaggio: lavare i pavimenti. Inizia dalla camera da letto e poi prosegui nelle altre stanze. Se hai il parquet in qualche camera o in tutta la casa, fai attenzione a usare detergenti specifici per questo tipo di pavimento.

Usa acqua tiepida per lavare, in questo modo potrai rimuovere anche lo sporco incrostato senza dover insistere con lo spazzolone o col mocio. Per risciacquare, usa acqua fresca e pulita, così eviterai anche eventuali aloni lasciati dai detersivi.

Pulizia della casa: come renderla ancora più veloce

Per far sì che la casa rimanga pulita più a lungo e velocizzare le operazioni settimanali di pulizia a fondo, segui questi altri consigli che ti faranno risparmiare ancora più tempo:

  • Non accumulare piatti e pentole nel lavandino ma lavali a ogni utilizzo o infilali in lavastoviglie, in modo da avere la cucina sempre libera e pulita.
  • Periodicamente, controlla i cibi in frigorifero, buttando i prodotti scaduti o marci. In questo modo, non rischierai di avere cattivi odori e di contaminare gli altri cibi.
  • Prima di fare la spesa, approfitta del frigorifero semivuoto per pulire un ripiano alla volta con acqua e aceto, così facendo sarà sempre pulito, eliminerai gli odori e non accumulerai sporco e incrostazioni difficili da togliere.
  • Fai arieggiare la casa tutti i giorni, il ricambio d’aria è fondamentale per avere ambienti puliti e senza odore di chiuso.
  • Non lasciare i vestiti in giro quando ti svesti, ma raccogli tutto in un cesto in bagno o in lavanderia: fare il bucato sarà più semplice e non dovrai raccogliere pantaloni e calzini per la casa.
  • Cerca di non avere troppi soprammobili e oggetti in giro: spolverare e mettere in ordine sarà molto più semplice. Inoltre, una casa ordinata dà un immediato senso di pulizia.
  • Asciuga la doccia e il lavandino dopo ogni utilizzo: in questo modo eviterai depositi di calcare e sapone e la pulizia settimanale sarà più veloce.
  • Metti ad asciugare tappeti e accappatoi bagnati all’aperto o su uno stendibiancheria, perché potrebbero rilasciare un cattivo odore.
  • Fai le pulizie con la tua musica preferita in sottofondo o ascoltando un podcast: vedrai che farai tutto con minore fatica e più velocemente.
  • Valuta l’acquisto di un robot aspirapolvere, che può facilitare molto le pulizie di casa. Grazie alla possibilità di poter essere programmato e azionato a distanza, è l’ideale soprattutto se non hai molto tempo da dedicare alla pulizia quotidiana e se hai animali in casa che rilasciano continuamente pelo.
  • Togli le scarpe appena entri in casa: non porterai in casa sporco e batteri dall’esterno e manterrai i pavimenti puliti più a lungo. Una buona abitudine è quella di avere a disposizione pantofole pulite da usare solo in casa anche per gli ospiti, una buona abitudine utile anche se si hanno bambini piccoli.

Trova la tua routine per la pulizia casa

Con la vita frenetica di oggi, non sempre si riesce a dedicare una giornata intera alle pulizie. Non serve pulire a fondo la casa tutte le settimane, soprattutto se la si vive poco e si passa molto tempo fuori.

Questi sono solo alcuni consigli e trucchi da seguire per provare a organizzare al meglio i lavori di pulizia ma è normale che una persona che vive sola ed è spesso fuori casa avrà molto meno da pulire rispetto a chi ha una famiglia con bambini piccoli e magari anche animali. Così come è ovvio che un monolocale si pulisce più in fretta rispetto a una casa a più piani.

È importante però trovare la propria routine, in modo da trasformare le pulizie di casa in un’abitudine automatizzata e velocizzare le operazioni, per avere più tempo da dedicare al riposo e alle attività di svago.