Vacanze: come annaffiare le piante (anche se non ci sei)

Quando si va in vacanza, anche se per pochi giorni, uno dei problemi più diffusi è quello di annaffiare le piante di casa. Ecco come rimediare al problema.

Simona Bondi Esperta di risparmio

Quando si va in vacanza, anche se per pochi giorni, uno dei problemi più diffusi è quello di annaffiare le piante di casa. Che tu abbia un bel balcone o giardino ricco di fiori e arbusti o che tu abbia solamente qualche vasetto di facile cura in casa, non fa differenza. Per fortuna la soluzione c’è ed è più semplice di quello che tu possa pensare: esistono sistemi appositi che ti consentiranno di annaffiare le piante mentre sei in vacanza senza pensieri. Vediamolo insieme!

I sistemi per annaffiare le piante

Se non hai nessuno che possa farlo per te, innaffiare le piante mentre sei in vacanza e liberarti di questo annoso pensiero non è impossibile. Esistono appositi sistemi, anche molto economici, per poter dare alle tue piante tutto ciò di cui hanno bisogno anche quando non sei a casa.

Primo tra tutti il famoso “beccuccio“. Si tratta di un metodo molto semplice, ma efficace per prenderti cura dei tuoi fiori o vasi quando non ci sei. Si tratta di un sistema che trasferisce gradualmente l’acqua alla pianta, evitando il rischio di eccessi e ristagni. Il prezzo si aggira intorno ai 10€ per 3 beccucci. Lo puoi comprare su Amazon a questo indirizzo.

Esistono anche specifici prodotti in gel che possono aiutarti ad innaffiare le tue piante quando sei in vacanza. L’acqua, sotto forma di gelatina, è contenuta all’interno di appositi cilindri da stappare e infilare nel terreno. In questo modo il liquido viene ceduto gradualmente e tu potrai stare tranquilla per 20-30 giorni.  Il costo dei gel disseta piante sono compresi tra i 2 e 5 euro per singolo cilindro. Su Amazon ne puoi comprare uno a soli 5,90€ per 30 giorni di annaffiatura (clicca qui per vederlo).

Il metodo fai da te

Se non vuoi acquistare prodotti appositi, puoi utilizzare il metodo fai da te. In rete si trovano molti tutorial, il più efficace, tuttavia, rimane quello della bacinella e della cordicina. Ecco come fare:

  • Posiziona le tue piante in un posto al riparo dalla luce diretta del sole e riempi una bacinella con acqua sufficiente per tutto il periodo di assenza
  • Poni la bacinella accanto al vaso e procurati una cordicella abbastanza lunga
  • Bagna la corda e, successivamente, poni un’estremità all’interno della bacinella, a contatto con l’acqua, mentre l’altro capo andrà inserito nel terreno.

In questo modo potrai innaffiare le tue piante anche quando non ci sei, ritrovandole al tuo rientro, in salute e floride.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vacanze: come annaffiare le piante (anche se non ci sei)