Sanseveria

Pianta rustica, robusta e adattabile, apprezzata per le foglie screziate molto ornamentali; queste si formano da un grosso rizoma sotto il terriccio, sono carnose, erette e lanceolate, percorse lungo il margine esterno da striature gialle. In un ambiente idoneo, produce fiori profumati a 6 petali, bianco-verdastri, che formano una lunga pannocchia.

Descrizione

  • Famiglia – Liliaceae
  • Genere – Sansevieria raggruppa 60 specie
  • Nome botanico – Sansevieria trifasciata ‘Laurentii’
  • Provenienza – Africa occidentale e Asia
  • Sviluppo – Produce 2-3 foglie all’anno
  • Altezza – 0,15- 1,2 mt
  • Difficoltà – Bassa
  • Periodo fioritura – Primavera- estate

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosa e soleggiata, anche penombra
  • Temperatura: Ideale 21 °C, minima 10 ° C, massima 28 °C
  • Umidità: Media, aggiungete un sottovaso con ghiaia umida
  • Terriccio: Fertile, fresco, arricchito con sabbia
  • Acqua: Regolare e moderata tutto l’anno, lasciate asciugare completamente il terriccio tra un’annaffiatura e l’altra; evitate i ristagni idrici. Sopporta bene anche la siccità
  • Concimazione: In primavera-estate, 1 volta al mese, con un fertilizzante liquido aggiunto all’acqua di annaffiatura
  • Rinvasatura: In marzo-aprile, ma è poco frequente poiché la pianta predilige vasi piccoli e stretti. Scegliete un vaso solido perché il fogliame, crescendo, diventa compatto e pesante
  • Potatura: Eliminate le foglie malate o danneggiate
  • Moltiplicazione: Per divisione dei cespi: in primavera, prima della ripresa vegetativa, tagliate il rizoma in 2-3 porzioni, ognuna con un paio di foglie e qualche radice, e metteteli in vasi singoli

Il rimedio

Foglie marce alla base con macchie brune: troppa acqua che causa marciume del colletto. Diminuite le annaffiature e mantenete asciutta la parte centrale della pianta; oppure togliete la pianta dal vaso e asportate la parte marcia del rizoma, lasciate asci
Foglie scolorite: errata esposizione, posizionate la pianta vicino a una finestra
Margini delle foglie mangiate: curculionidi, piccoli insetti che mangiano le foglie. Utilizzate un insetticida specifico
Pianta deperita e foglie secche: cocciniglie in colonia sulla pagina superiore delle foglie. Passate sulla superficie un tampone imbevuto in alcol denaturato, oppure trattate con appositi insetticidi

Il consiglio

Attenzione a non danneggiare l’apice delle foglie: se l’apice è spezzato, la foglia smette di crescere

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sanseveria