Rynchospermum

Rampicante rustico sempreverde, caratterizzato da un fogliame coriaceo e lucido, color verde scuro, e da fusti legnosi che si attorcigliano su muri e sostegni. I fiori sono piccoli e bianchi, appiattiti a stella, molto profumati e raggruppati in cime; se ben ambientata e curata, regala splendide fioriture. Ideale per siepi e per ricoprire muri e staccionate, ben si adatta a tutti i climi, eccetto quelli con inverni molto rigidi.

Descrizione

  • Famiglia – Apocynaceae
  • Genere – Trachelospermum raggruppa 30 specie di arbusti rampicanti sempreverdi
  • Nome botanico – Trachelospermum jasminioides (sin. di Rynchospermum jasminioides)
  • Provenienza – Cina
  • Sviluppo – Lento
  • Altezza – 1-6 mt
  • Difficoltà – Bassa
  • Periodo fioritura – Giugno- luglio

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosa o penombra
  • Temperatura: Sopporta bene le basse temperature, anche se predilige zone con clima temperato caldo
  • Umidità: Media
  • Terriccio: Acido, ricco di torba e ben drenato
  • Acqua: Moderata e costante, abbondante durante il periodo di fioritura; in inverno annaffiate nelle ore più tiepide, quando il terriccio è molto secco. Evitate i ristagni idrici
  • Concimazione: In primavera dopo la potatura, con un fertilizzante ricco di sostanze organiche per stimolare la crescita di nuovi rami
  • Rinvasatura: Quando le radici hanno occupato completamente il vaso. Una volta che la pianta ha raggiunto la dimensione desiderata, sostituite solo i primi strati di terriccio
  • Potatura: In aprile, tagliate i rami troppo robusti e disordinati; asportate i fiori appassiti dopo la fioritura
  • Moltiplicazione: Per talea: prelevate in estate talee di giovani rami e fatele radicare in una composta di torba e sabbia, dove dovranno rimanere per tutto l’inverno; una volta radicate, trasferitele in singoli vasi di 8-10 cm, mettetele a dimora nella primavera dell’anno successivo

Il rimedio

Foglie scolorite e appiccicose: afidi che succhiano la linfa indebolendo la pianta; producono la melata, una sostanza che si deposita su foglie e germogli e favorisce la comparsa di muffe. Utilizzate insetticidi specifici
Pianta ingiallita e debole: cocciniglia bianca in colonie su fusti, rami e pagina inferiore delle foglie. Tagliate le parti più colpite e spazzolate le altre. In alternativa utilizzate prodotti specifici
Macchie brune sulle foglie su cui si sviluppa la muffa: troppa acqua e aria stagnante favoriscono la muffa grigia, malattia fungina che marcisce la pianta. Lasciate asciugare il terriccio, areate l’ambiente e trattate con un fungicida specifico
Residui filamentosi sulle foglie giallastre: ragnetto rosso sulla pagina inferiore che secca le foglie, favorito da poca umidità dell’aria. Trattate con acaricida specifico

Il consiglio

Piantate il Trachelospermum in primavera. Durante la fase iniziale di crescita, la pianta deve essere sostenuta e sorretta con appositi sostegni e guidata perché assuma la forma desiderata

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rynchospermum