Clematis

Pianta rustica rampicante per eccellenza: unica è infatti la rapidità con cui ricopre muri e pergolati. Il fusto può essere legnoso o erbaceo, le foglie caduche o sempreverdi, con forme e colori diversi che variano dal verde argenteo al verde scuro. Così anche i fiori, a grappoli o riuniti in mazzetti, cambiano colore e dimensione. Alcune specie, emettono in autunno frutti argentei dall’aspetto piumoso.

Descrizione

  • Famiglia – Ranuncolaceae
  • Genere – Clematis comprende circa 300 specie
  • Nome botanico – Clematis spp. (specie varie)
  • Provenienza – Asia, Nord America e tutte le zone temperate dell’emisfero settentrionale
  • Sviluppo – Rapido
  • Altezza – 1,5 mt
  • Difficoltà – Bassa
  • Periodo fioritura – Tra marzo e ottobre, gli ibridi fioriscono in ogni mese dell’anno

La manutenzione

  • Esposizione: Varia a seconda della specie: soleggiata, penombra e ombra
  • Temperatura: Si adatta a qualsiasi temperatura purché abbia il giusto apporto d’acqua
  • Umidità: Media
  • Terriccio: Ricco di sostanza organica, ben drenato e a forte composizione alcalina
  • Acqua: Primavera- estate: per le piante in vaso assicuratevi che il terriccio si mantenga umido, soprattutto durante la fioritura; nei mesi invernali, annaffiate saltuariamente e soltanto dopo lunghi periodi di siccità, anche per le piante allevate in piena terra
  • Concimazione: In aprile-ottobre, ogni 15 giorni, con un fertilizzante liquido a rapido assorbimento
  • Rinvasatura: Ogni anno tra marzo e aprile, usando di volta in volta vasi con diametri maggiori, fino al definitivo di 50 cm di diametro
  • Potatura: Ogni 2-3 anni, eliminate le parti secche e tagliate i rami disordinati. Le specie che fioriscono da fine maggio a luglio, vanno potate subito dopo la fioritura; le specie che fioriscono da luglio a ottobre, vanno potate in febbraio-marzo
  • Moltiplicazione: In marzo per seme. In giugno procedete alla moltiplicazione per margotta. In estate preparate talee di fusto lunghe 10 cm, con due coppie di foglie ciascuna e fatele radicare

Il rimedio

Foglie avvizzite: poca acqua, aumentate le annaffiature e mantenete sempre umido il terriccio
Muffa grigia su foglie e germogli: malattia fungina che porta ad avvizzimenti e marciumi. Trattate ai primi sintomi con un fungicida specifico
Macchie circolari brune con alone rosso sulle foglie: malattia fungina che secca e lacera le parti colpite. Trattate con un fungicida specifico
Foglie deformate e appiccicose: afidi presenti sulle foglie e sugli apici da cui succhiano la linfa; producono una sostanza appiccicosa chiamata ‘melata’. Trattate ai primi sintomi con un insetticida specifico

Il consiglio

Trapiantate da ottobre a maggio, in presenza di un clima mite e favorevole

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Clematis