Dieta, le migliori della settimana dal 2 all’8 novembre

I suggerimenti degli esperti per una dieta sana ed equilibrata, per dimagrire e rimanere in forma

Le giornate si fanno sempre più corte e fredde, e l’autunno porta con sé i primi malesseri di stagione. Ancora una volta è la dieta ad accorrere in nostro aiuto: mangiare bene è il primo rimedio per rinforzare le nostre difese naturali, rimanere in salute e perdere peso.

La dott.ssa Lucia Bacciottini, biologa nutrizionista a Firenze e autrice del libro Beauty Planner, spiega l’importanza di adottare un regime alimentare differenziato in base alla stagione, per far fronte a tutte le necessità del nostro corpo. A novembre, in particolare, dovremo prestare particolare attenzione a non “rovinare” tutti i sacrifici fatti durante l’estate per dimagrire. Inoltre l’organismo necessita di un buon apporto di calcio, importante per la salute delle ossa: i mesi freddi mettono infatti a dura prova l’apparato osteoarticolare, ed è bene farsi trovare pronti.

Il consiglio degli esperti? Bere una buona spremuta d’arancia: è il modo migliore per fare il pieno di sostanze nutritive fondamentali per il benessere, quali vitamina C, betacarotene e calcio. Per garantire un buon riposo notturno, inoltre, la dieta dovrebbe prevedere importanti quantità di magnesio. Se ottenuto tramite fonti vegetali, aiuta a digerire meglio e non affatica l’organismo, favorendo così il relax e il sonno.

Tra gli alimenti ricchi di magnesio c’è la zucca, uno dei prodotti tipici di questa stagione. Oltre ad essere molto versatile in cucina, è un vero toccasana per chi vuole rimanere in forma. Sebbene abbia infatti un elevato indice glicemico, è infatti un cibo ad alto contenuto di acqua e fibre, fondamentali per controllare la risposta glicemica e ridurre la produzione di insulina.

A rivelarlo è il dott. Corrado Pierantoni, medico specialista in endocrinologia e malattie del ricambio e nutrizionista clinico a Lanciano (Ch), e un’ulteriore conferma arriva da uno studio pubblicato sul Journal of Medicinal Food: i ricercatori hanno evidenziato come la zucca aiuti a controllare il metabolismo degli zuccheri e sia quindi un ottimo alleato per perdere peso.

Un altro alimento da aggiungere nella nostra dieta è il rafano, che per la sua azione detox è l’ideale per depurare l’organismo. Questa radice possiede infatti proprietà diuretiche, le quali favoriscono la funzione renale e l’eliminazione delle tossine e combattono la ritenzione idrica. Ma non sono questi i suoi unici effetti da tenere in considerazione per la nostra salute.

Uno studio pubblicato sull’European Journal of Nutrition ha infatti dimostrato come il rafano sia ricco di glucosinolati e isotiocianati, sostanze in grado di stimolare l’apoptosi (ovvero la morte cellulare) e di ridurre la proliferazione delle cellule tumorali. Gli antiossidanti, invece, sono in prima linea nel contrastare la formazione di radicali liberi, che può aumentare il rischio di sviluppare diverse patologie.

A proposito di antiossidanti, il succo di pompelmo ne è particolarmente ricco. Spicca, tra tutti, la naringina: uno studio ha evidenziato la sua efficacia nel trattamento di disturbi metabolici quali l’obesità e il diabete, ma anche le sue proprietà antinfiammatorie e antitumorali.

Mentre i flavanoli, secondo una ricerca condotta dall’Università di Reading e pubblicata su Scientific Reports, hanno dimostrato di essere in grado di ridurre la pressione sanguigna. L’assunzione di alimenti ricchi di questi antiossidanti è nei risultati paragonabile, stando a tale studio, al seguire una dieta mirata per combattere l’ipertensione.

Gli alimenti che contengono la maggior quantità di flavanoli sono prevalentemente vegetali. Vi rientrano frutta e verdura, ma anche il vino rosso e diverse varietà di tè. Inoltre, il cacao ne è un’ottima fonte: via libera dunque ad una piccola dose quotidiana di cioccolato fondente, purché sia almeno al 70%.

Infine, la dottoressa Romina Inès Cervigni, biologa nutrizionista e responsabile scientifica della Fondazione Valter Longo, ci ha rivelato i principi della dieta della longevità, per vivere più a lungo e meglio. Grazie all’alimentazione possiamo infatti prevenire i disturbi legati all’età, purché si presti attenzione in generale ad uno stile di vita sano.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 2 all’8 novembre