Pennelli per maschera viso: una tipologia per ogni necessità!

I pennelli per maschera viso sono dei veri alleati beauty: scopri come usarli correttamente a casa ma come se fossi in un centro estetico

Foto di Camilla Cantini

Camilla Cantini

Makeup artist e Beauty Editor

Makeup artist, beauty editor e content creator, dopo una laurea in lingue, un blog personale e un diploma da truccatrice, comincia a lavorare sui social come creator, per gli shooting di moda come makeup artist e a scrivere di bellezza e tendenze per diverse testate online.

Lo abbiamo detto più volte, ma per chi non lo sapesse eccoci qui a ribadirlo: in una corretta skincare non possono mancare le maschere viso! Una coccola da regalare alla pelle a cadenza regolare (solitamente una volta alla settimana e optando per la maschera viso giusta per la propria pelle) da eseguire a casa e magari imitando i gesti e le attenzioni che avreste in un centro estetico, per esempio utilizzando dei pennelli da maschera viso da hoc.

Degli strumenti ideali per ricreare quella gestuelle di applicazione di un professionista, per prendersi del tempo per sé e per dedicarsi alla cura del proprio viso e corpo. Un gesto di amore verso se stessi e un momento di relax da poter eseguire anche a casa ogni volta che se ne sente il bisogno. Ecco quindi i migliori pennelli per maschera viso e come applicarla correttamente, per ottenere un plus di benefici che non sono solo estetici per la pelle, ma anche per lo spirito e il buonumore!

Come scegliere i migliori pennelli per stendere la maschera viso

Per prima cosa, quindi, è bene sapere che esistono principalmente due categorie di pennelli per le maschere viso: i pennelli classici a lingua di gatto e i pennelli in silicone per maschera viso. Ci sono delle differenze sostanziali tra le due, soprattutto per quanto riguarda il materiale e il tipo di stesura che si ottiene utilizzandoli.  Per alcune tipologie di maschere viso, infatti, è meglio utilizzare il primo, mentre per altre, il secondo. Un dettaglio, certo, ma che può davvero fare la differenza.

Il pennello maschera viso classico, piatto a lingua di gatto

Pennelli maschera viso, quale tipologia scegliere
Fonte: iStock
Pennelli maschera viso, quale tipologia scegliere

Il primo pennello maschera viso di cui ci occuperemo è quello più classico e facile da reperire, ovvero quello piatto a lingua di gatto. Un pennello che solitamente si utilizza nella stesura del fondotinta. In commercio se ne trovano di diverse tipologie e costi, ma l’importante (e ve lo consigliamo) è scegliere quelli in fibra sintetica e non in setole naturali. Un pennello in setole naturali, infatti, tende ad assorbire più prodotto, e se lo scopo è quello di utilizzarlo per la stesura di creme o appunto maschere, non è l’ideale. Anche perché se poi non si riesce a pulirlo e risciacquarlo correttamente e in modo totale, rischia di creare muffe, germi e batteri in grande quantità.

Il pennello piatto a lingua di gatto, quindi, è l’ideale per le maschere liquide e cremose, proprio come le texture dei fondotinta. Avendo setole compatte, infatti, non trattiene molto prodotto che quindi viene quasi completamente steso sulla pelle del viso. Con zero sprechi! Per maschere più dense, invece, potrebbe esserci qualche problemino in più con questa tipologia di pennelli per maschere viso, poiché la stesura delle stesse potrebbe risultare  più difficile, proprio perché il prodotto tenderebbe ad incastrarsi tra le setole e a non stendersi in modo omogeneo sul viso.

Il pennello in silicone per maschera viso

Pennelli maschera viso, per una stesura perfetta
Fonte: iStock
Pennelli maschera viso, per una stesura perfetta

Il pennello maschera viso in silicone, invece, è un vero e proprio pennello dedicato per la stesura delle maschere. Un pennello ad hoc quindi, realizzato in silicone e che non presenta delle setole ma una superficie unica e compatta (e dalle forme diverse).

Alcuni pennelli di questo tipo hanno una sezione tagliata in diagonale, altri la forma di una spatolina e altri ancora la stessa forma di un pennello piatto a lingua di gatto. Una tipologia di pennello che risulta perfetta per stendere maschere molto dense e corpose (quindi va senza dubbio preferito rispetto alla tipologia di pennelli per maschere viso precedenti), perché si riesce a lavorarle senza che il prodotto si incastri tra le setole. Ma che, anzi, si stende e si modella sul viso grazie alla parte piatta del pennello.

Meglio non utilizzarlo invece con maschere troppo liquide perché tenderebbero a scivolare o cadere dal pennello, cosa che invece non accade con quelli in setole descritti sopra, che assorbono e trattengono il prodotto. Un altro punto a favore dei pennelli maschera viso in silicone, poi, è che sono facilissimi da pulire e lavare: basta sciacquarli sotto l’acqua con un po’ di sapone delicato e dopo pochi minuti saranno già asciutti. Oppure si possono asciugare anche con un panno e riutilizzarli subito dopo.

Miglior pennello per maschera viso 

Parlando di pennelli per maschera viso, il migliore secondo il web è senza dubbio il set di due pennelli viso Opiqcey. Si tratta di due pennelli maschera viso in silicone dalla forma classica a spatolina, anche in combinazione o in set con tanto di fascia per tenere indietro i capelli. Non vi resta che buttare un occhio e scegliere quello che fa al caso vostro.

pennello silicone maschera viso

Opiqcey, pennelli in silicone maschera viso set 2 pezzi. Prezzo: 6,59€ su Amazon.it

Il pennello per maschera viso di Douglas si fa doppio

Il pennello per maschera viso Douglas, invece, ve lo consigliamo perché unisce in un unico prodotto entrambe le tipologie di pennello che abbiamo visto sopra. Da un lato il pennello maschera viso in silicone, dall’altro il più classico piatto a lingua di gatto. Così con un unico pennello potrete applicare qualsiasi tipologia di maschera viso, sia dalla texture liquida, che cremosa che più densa.

pennello maschera viso doppia punta

Revolution Skincare, Pennello Per Maschere A Doppia Punta. Prezzo: 6,99€ (spesso scontato) su Duoglas.it

Come applicare la maschera viso correttamente

Pennelli maschera viso, come fare bene una maschera
Fonte: iStock
Pennelli maschera viso, come fare bene una maschera

Una volta scelto il vostro pennello per maschera viso, è il momento di capire come usarlo e come applicare correttamente la maschera sulla pelle. Come prima cosa è importante detergere bene al cute, eliminando ogni traccia di impurità, sporcizia e residuo di trucco. Per farlo è bene utilizzare un detergente adeguato alla propria pelle, seguito subito dopo da un tonico viso. Prima di applicare la maschera viso, poi, è bene appoggiare un panno caldo sul volto, un passaggio utile per aprire i pori (ma si può anche tenere il viso per qualche minuto su una pentola di acqua calda per sfruttare il calore del vapore) facendo sempre massima attenzione a non scottarsi.

A questo punto si applica la maschera, anche in versione fai da te se si hanno gli ingredienti per prepararla. E la si stende con il pennello per maschera viso più adeguato. Per farlo correttamente, si applica la maggior parte del prodotto sulla zona T e poi il rimanente sul contorno del viso. Prima di applicarla, poi, è importante prelevare la giusta quantità di maschera con una spatola e poggiarla sul dorso della mano, così da non dover immergere ogni volta il pennello nel prodotto ed evitare di contaminarlo. Una volta applicata la maschera, infine, la si lascia in posa il tempo indicato, per poi rimuoverla con un panno in microfibra e dell’acqua tiepida.

Dei pennelli perfetti per stendere correttamente la maschera viso e che non solo vi garantiranno un’applicazione migliore, omogena e su ogni parte del volto, ma vi permetteranno anche di prendervi cura di voi in modo più attento, preciso e delicato, proprio come se foste dall’estetista