Make up PRO: 10 errori da evitare per un trucco perfetto

Errori makeup occhi, scelta del fondotinta, del correttore errori trucco labbra: se li conosci, li eviti

Foto di Camilla Cantini

Camilla Cantini

Makeup artist, beauty editor, content creator

Makeup Artist, Beauty Editor e Content Creator, Camilla ha una visione del mondo beauty a 360°: da insider e da appassionata, da addetta ai lavori e da consumatrice.

 

ragazza bionda con ombretto rosso davanti specchi tondo neon

Siamo ormai bombardati da tutorial su ogni social che ci insegnano a truccarci, tra consigli e spunti utili e divertenti, ma anche tanti errori ed inesattezze. Specie per chi è alle prime armi, truccarsi può risultare più complicato del previsto, non capendo da che parte rifarsi, cosa è giusto e sbagliato e il rischio è quello di ottenere l’effetto contrario: anziché migliorare l’aspetto e coprire i difetti, un make up sbagliato finisce per enfatizzare i punti deboli e far apparire il viso affaticato e segnato. Vediamo insieme quali sono gli errori makeup più frequenti e come evitarli con consigli e piccole astuzie da utilizzare per il trucco da tutti i giorni.

Attenzione alla scelta del fondotinta: né troppo chiaro né troppo scuro

Tra gli errori makeup fondotinta più comuni c’è sicuramente la scelta del prodotto sbagliato. Non tanto a livello di tipologia di pelle o di resa ma, partendo dalle basi, errori makeup nella scelta della giusta tonalità. Spesso, soprattutto chi è molto chiaro di pelle, tende a comprare fondotinta più scuri per sembrare più abbronzato ma può succedere anche che chi ha un incarnato più scuro sbagli tonalità di fondotinta comprandolo più chiaro. Qualsiasi sia il caso, è importante scegliere esattamente un fondotinta del proprio colore di pelle per non creare stacco tra il viso e il collo. 

mani con unghie colorate che indicano macchia di fondotinta

Attenzione anche alla scelta del sottotono: a grandi linee, per un incarnato freddo il fondotinta sarà più rosato, per un incarnato caldo sarà più giallo, per uno neutro il perfetto mix di entrambi. Prova e stendi un po’ di fondotinta lungo la mascella e anche sotto, poi aspetta un minuto, in modo che il prodotto si adatti alla pelle. A contatto con l’aria, infatti, il fondotinta potrebbe ossidare e quindi scurire. A questo punto con uno specchio posizionati alla luce naturale e osserva la pelle: un fondotinta perfetto per il tuo incarnato sarà quasi impercettibile, non noterai alcuno stacco tra mascella e collo.

palette di ombretti colori neutri e boccette e pennelli trucco

Il blush, da effetto salute a effetto disomogeneo

A meno che il tuo intento non sia creare un look molto particolare, quasi editoriale, cerca di non applicare troppo blush o comunque di sfumarlo molto bene, per non ottenere un “effetto Heidi”. La regola d’oro del blush detta all’americana è “blend blend blend” che tradotto significa sfuma finché il prodotto non sarà ben amalgamato al resto del makeup. Un’ottima idea, se sei alle prime armi, è quello di affidarti ad un blush in crema, da applicare dopo il fondotinta ma prima della cipria. Applicane poco e sfuma con le dita o un pennello dalle setole sintetiche, in questo modo il prodotto si fonderà completamente alla base viso. Nel caso tu ne abbia applicato troppo, poi, basterà ripassare il pennello o la spugnetta con cui hai applicato il fondotinta per smorzare l’effetto. 

ragazza con mano appoggiata al volto occhi azzurri, trucco marrone labbra rosse

Il blush in crema è ottimo anche per provare e capire quanto blush ti piace e dove posizionarlo. Per quanto riguarda il blush in polvere, invece, per evitare macchie difficili da sfumare e recuperare, innanzitutto è bene passare un velo di cipria su tutto il viso, in modo che il fondotinta risulti più asciutto. A questo punto preleva molto poco prodotto, soprattutto se non sai quanto è pigmentato il blush e applicalo da metà guancia verso l’esterno, mai al contrario. Continua poi a sfumare e nel caso ad aggiungere prodotto finché non avrai ottenuto l’intensità e la forma desiderata. Se ne applichi troppo puoi sempre cercare di stemperarlo un po’ con il pennello e la cipria.

Errori makeup labbra: come scegliere il giusto rossetto

Per quanto riguarda gli errori makeup labbra, iniziamo subito con un consiglio, che errore non è ma può esserti comunque utile. In linea di massima, tieni a mente che i colori scuri tendono otticamente a rimpicciolire (infatti è per questo che spesso indossiamo il nero, no? :P) e quindi le labbra risulteranno più fini e sottili. Se le hai già così di tuo, meglio evitarli o, comunque, applica un po’ di gloss al centro. Da tenere a mente è anche che, specie per i rossetti liquidi, i colori scuri sono più difficili da applicare e anche ritoccare eventuali errori. Procedi prima con una matita labbra e poi riempi il contorno o, ancora meglio, utilizza un pennellino in modo da poter gestire il prodotto più facilmente.

Per non far andare l’ombretto nelle pieghe, ricordati il primer

Un errore nel makeup occhi molto comune è quello di non utilizzare correttamente i prodotti in crema o gli ombretti e, inevitabilmente, ritrovarseli accumulati nelle pieghe dell’occhio dopo qualche ora. Partendo dagli ombretti in crema, se hai la la palpebra oleosa devi sgrassarla bene, in modo che non ci siano residui di sebo. Assicurati poi della tenuta del tuo ombretto: non tutti gli ombretti in crema infatti sono pensati per essere longlasting. Se vuoi provare ad applicarlo senza poi utilizzare degli ombretti in polvere, non farlo prima di un appuntamento importante, così se la durata non ti soddisfa non rischierai di ritrovarti con un makeup rovinato dopo poche ore. Per quanto riguarda gli ombretti in polvere, invece, il più delle volte  si accumulano nelle pieghe dell’occhio con il passare delle ore perché non utilizzi il primer. Il primer è un prodotto che uniforma la palpebra e la prepara all’applicazione degli ombretti, rendendoli dal colore molto più intenso ma soprattutto aumentandone la durata. Se vuoi, puoi utilizzare anche un ombretto in crema a lunga tenuta, ad esempio se vuoi realizzare uno smokey eyes, e poi tamponarlo e sfumarlo con ombretti tono su tono.

donna nera con labbra carnose lucide, makeup occhi naturale luminoso

Saggio dice: no agli ombretti metallizzati su palpebra fissa

Per ottenere un makeup da tutti i giorni gli ombretti metallizzati andrebbero evitati sulla palpebra fissa. Non perché ci sia nulla di male se ti piace l’effetto, ma perché questo toglie tridimensionalità al trucco, invece che dare intensità. Tutto ciò che è metallizzato e luminoso, infatti, ha come effetto ottico quello di “portare in avanti” quella zona (infatti applichiamo l’illuminante sugli zigomi per renderli più sporgenti!). Non ha quindi molto senso applicare un ombretto metallizzato nella piega dell’occhio, zona in cui di solito si tende a cercare definizione e maggiore intensità.

occhio verde con mascara e ombretto luminoso arancione

Se ti piace l’effetto, applica una punta di ombretto chiaro e luminoso sull’arcata sopracciliare, per creare un punto luce, ma evitalo se in quella zona hai l’osso sporgente. In ogni caso, se proprio ami gli ombretti metallizzati, meglio allora realizzare un trucco occhi con un solo colore metallizzato, da applicare su tutta la palpebra, ricordandoti però di sfumare bene i bordi del trucco con un pennello da sfumatura. Applica l’ombretto con le dita sulla palpebra mobile e poi sfumalo verso l’esterno, in modo da non creare macchia e un effetto troppo pesante sull’occhio. Una volta sfumato, applicane di nuovo un po’ al centro della palpebra mobile per renderlo ancora più luminoso.

ragazza nera con fascia capelli applica ombretto sugli occhi

No agli ombretti troppo scuri se hai gli occhi un po’ incavati

Per lo stesso principio che abbiamo visto prima, se il chiaro enfatizza e porta fuori, lo scuro fa il contrario. Infatti, sotto gli zigomi creiamo delle ombre con un colore più scuro del nostro incarnato, proprio per renderli più evidenti. Se hai gli occhi incavati, quindi che tendono leggermente ad essere indentro rispetto all’osso dell’occhio, meglio evitare smokey eyes scuri ed opachi e tonalità come nero, grigio antracite, blu scuro o marrone scuro, perché tenderebbero ad enfatizzare ancora di più questa caratteristica. Questo non significa che tu non possa o non debba utilizzare i colori scuri: realizza uno smokey eyes ma al centro applica un colore metallizzato, in modo che l’effetto venga ribilanciato, oppure concentra il colore scuro solo verso l’esterno, per creare un trucco per allungare l’occhio.

occhi marroni con eyeliner sopracciglia folte

Smetti di maltrattare le tue sopracciglia, che sono fondamentali nel makeup

Le sopracciglia sono parte integrante del makeup ma ancor prima del nostro viso. Infatti, la loro forma è capace di modificare la nostra espressione, ci hai mai fatto caso? Sopracciglia dritte danno un’aria un po’ strana e poco espressiva, sopracciglia molto inclinate danno l’idea di una persona arrabbiata mentre se portate molto verso il basso nella parte esterna lo sguardo sembrerà subito triste. Ecco perché non dovresti maltrattare le tue sopracciglia e renderle troppo sottili con le pinzette, creando asimmetrie e buchi. Se la forma non ti piace, recati dall’estetista per trovare insieme la soluzione migliore per te e il tuo viso.

mano con pennello davanti palette ombretti

Ricordati anche, quando ti trucchi, di pettinarle sempre, se non vuoi stare a riempirle con una matita o un prodotto adatto. Basterà un gel trasparente con cui pettinarle verso l’esterno per aprire immediatamente lo sguardo o, se hai qualche buchetto, un gel sopracciglia colorato può fare al caso tuo. Se invece ami sopracciglia naturali ma più definite, l’ideale è un pennarello sopracciglia con cui disegnare i peletti, se invece vuoi un effetto più marcato, meglio una pomata sopracciglia o una matita, attenzione solo al colore e a non scurirle troppo.

Non applicare troppo correttore sotto gli occhi o sui brufoli

Occhiaie e brufoli, due dilemmi da risolvere con il makeup… ma senza esagerare! Si tende a pensare che, per coprire, serva tanto prodotto ma non c’è niente di più sbagliato. Così facendo, invece, si creerà accumulo di prodotto che renderà molto più visibili occhiaie e imperfezioni. Sul contorno occhi, infatti, se applichi troppo prodotto si noteranno le pieghette naturali e soprattutto la zona sembrerà spessa ed appesantita. Sui brufoli, invece, che hanno una temperatura maggiore e spesso la zona risulta più calda, troppo prodotto potrebbe sciogliersi e soprattutto rendere pellicine e crosticine ancora più evidenti.

ragazza castana con occhi chiusi applica rossetto con pennello labbra

È quindi importante innanzitutto scegliere il giusto prodotto e, spesso, il correttore per le occhiaie è diverso da quello per le imperfezioni. Sulle occhiaie meglio prediligere formule leggere, elastiche e idratanti ma molto coprenti e tonalità appena più aranciate o gialle, per mascherare meglio la parte colorata e scura dell’occhiaia. Sulle imperfezioni, invece, meglio texture più dense, corpose e coprenti, da applicare in piccolissime quantità e solo sul brufolo o la macchietta, per poi tamponare per diffondere il prodotto nella zona circostante e procedere poi con il fondotinta. 

Se usi la matita labbra, ecco come non sbagliare nella scelta

Se ti piace ottenere un effetto labbra più carnose e volumizzate senza filler, saprai che la matita è una grande alleata. Permette di contornare le labbra uscendo leggermente dai bordi, ma attenzione a sceglierla del giusto colore. Infatti, non deve esserci troppo stacco con il rossetto che poi andrai ad applicare, altrimenti l’effetto risulterà strano e poco armonioso. Scegli una matita uguale al rossetto o al massimo di un paio di toni più scura, se vuoi delle labbra effetto ombré lips. Ricordati, dopo averla applicata, di sfumarla bene verso l’interno con il polpastrello in modo che la sfumatura risulti graduale.

labbra viola e gialle con liquido che cola

Prima del makeup, presta attenzione alla base viso

Mai truccarsi senza una buona base sotto. La crema idratante è importantissima prima del makeup così come una vera e propria skincare routine, mattina e sera. Sopra una pelle non curata anche il migliore dei trucchi sarà pieno di imperfezioni e imprecisioni, ed è del tutto normale. Su una pelle secca si noteranno le pellicine e le zone screpolate, su una pelle untuosa il trucco tenderà a durare molto poco e il fondotinta a sciogliersi e separarsi. Esegui una corretta skincare routine mattino e una skincare routine anche alla sera (importantissimo struccarsi!) e vedrai anche come sarà più semplice truccarti e ottenere un buon risultato.