Primer: cos’è e come sceglierlo

Un make up perfetto non può fare a meno del primer: ecco cosa si intende per base trucco

Sta piano piano diventando un’abitudine anche tra le mura domestiche, dopo averla appresa via Internet dai vari tutorial dei make up stylist: l’uso del primer prima di ogni make up è indispensabile se si vogliono ottenere effetti duraturi e risultato perfetto. La cosiddetta base trucco esiste da tempo: è risaputo che già in passato le donne utilizzavano una mix di crema e di cipria in polvere per uniformare il viso e trattenere il trucco più a lungo.

Poi si è passati alla commercializzazione di un unico primer che consisteva in una sostanza a base siliconica perfetta per colmare le rughe e le imperfezioni della pelle. Oggi in commercio puoi trovare una grande quantità di primer creati proprio con lo scopo di perfezionare qualsiasi tipo di pelle e ottimizzare la resa del make up.

Esistono tipologie di primer che variano a seconda degli effetti che ottengono. Basta conoscere alla perfezione la pelle del proprio viso: hai la pelle mista, secca o grassa? L’effetto fissativo è perfetto quando si usano molte polveri e il make up deve durare all day long, mentre l’effetto riempitivo è utile se hai piccole rughe superficiali da appianare. Se hai la pelle grassa dovresti preferire primer con effetto opacizzante o mattificante poiché riducono i pori e tolgono lucidità al viso, mentre se hai la pelle ingrigita o opaca meglio puntare su primer con effetto illuminante che rendono la pelle raggiante.

Per chi, invece, ha bisogno di correggere macchie sulla pelle o di mitigare le occhiaie, la scelta deve cadere sul primer correttivo e tonalizzante che grazie alla tecnica del camouflage può uniformare il colore della pelle: verde per contrastare macchie rosse, aranciato per nascondere macchie scure e occhiaie e viola per illuminare la pelle stanca. Esistono primer anche per la pelle secca: spesso si ha difficoltà a stendere il fondotinta se la pelle è screpolata e molto asciutta, meglio applicare un primer effetto levigante.

Non basta leggere le etichette e fidarsi delle recensioni o del passaparola delle amiche: il primer va sempre provato sul viso prima dell’acquisto non solo se hai la pelle sensibile. La tua pelle reagisce alla texture di un primer in modo diverso da quella di un’altra donna e anche gli effetti possono essere sorprendenti o deludenti a seconda delle proprie aspettative e della reazione una volta steso.

Primer: cos’è e come sceglierlo