Primer: cos’è e come sceglierlo

Un make up perfetto non può fare a meno del primer: ecco cosa si intende per base trucco

Sta diventando un’abitudine avere un primer nella trousse del trucco, dopo aver conosciuto questo prodotto tramite i vari tutorial delle make up stylist. Il primer è la base trucco, indispensabile se si vogliono ottenere effetti duraturi e un risultato perfetto. Questo prodotto il cui utilizzo comune è abbastanza recente, in realtà esiste da tempo: è risaputo che già in passato le donne utilizzavano una mix di crema e di cipria in polvere per uniformare il viso e trattenere il trucco più a lungo. Poi si è passati alla commercializzazione di un unico primer che consisteva in una sostanza a base siliconica perfetta per colmare le rughe e le imperfezioni della pelle. Oggi in commercio puoi trovare una grande quantità di primer creati proprio con lo scopo di perfezionare qualsiasi tipo di pelle e ottimizzare la resa del make up.

Primer viso

Esistono tipologie di primer che variano a seconda degli effetti che ottengono, alcuni a base siliconica, altri senza siliconi. Basta conoscere alla perfezione la pelle del proprio viso: hai la pelle secca, mista o grassa? L’effetto fissativo è perfetto quando si usano molte polveri e il make up deve durare all day long, mentre l’effetto riempitivo è utile se hai piccole rughe superficiali da appianare. Se hai la pelle grassa dovresti preferire primer con effetto opacizzante o mattificante poiché riducono i pori e tolgono lucidità al viso, mentre se hai la pelle ingrigita o opaca meglio puntare su primer con effetto illuminante che rendono la pelle raggiante. Ricordati che il primer è un prodotto che non ha una coprenza elevata, quindi se hai bisogno di nascondere occhiaie importanti o macchie sulla pelle piuttosto evidenti, allora dovresti passare al correttore: verde per contrastare macchie rosse, aranciato per nascondere macchie scure e occhiaie e viola per illuminare la pelle stanca.

Primer occhi

Il primer occhi serve a fissare l’ombretto ed è indispensabile quando decidete di optare per un trucco occhi più elaborato. Una volta steso sulla palpebra impedirà ai pigmenti colorati di fissarsi nelle pieghe. La base fatta col primer inoltre fisserà gli ombretti più polverosi e ravviverà quegli ombretti che ti piacciono ma che allo stesso tempo purtroppo non sono molto scriventi. Occhio a non esagerare perché basta davvero poco prodotto. Ricordati di aspettare qualche secondo
prima di passare al trucco.

Primer

Il primer labbra serve a fare durare il rossetto più a lungo possibile. Funziona come quello da stendere sul viso e sulle palpebre, ovvero leviga la superficie delle labbra di modo che applicare il colore sarà più semplice. Riempie le rughette e ha anche un effetto volumizzante. Va applicato sul labbra libere da ogni tipo di prodotto: se sono screpolate e avete passato il burrocacao, fatelo assorbire completamente prima di passare il primer ed eventualmente usate una velina per assorbire il prodotto in eccesso.

Primer, a cosa fare attenzione

Base trucco. Foto 123rf

Non basta leggere le etichette e fidarsi delle recensioni o del passaparola delle amiche: il primer va sempre provato sul viso prima dell’acquisto non solo se hai la pelle sensibile. La tua pelle reagisce alla texture di un primer in modo diverso da quella di un’altra donna e anche gli effetti possono essere sorprendenti o deludenti a seconda delle proprie aspettative e della reazione una volta steso.

Fonte: DiLei

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Primer: cos’è e come sceglierlo