Glass Skin: come ottenere una pelle luminosa “effetto vetro”

Direttamente dalla Corea, la pelle di vetro è ormai un trend super popolare,vediamo i segreti per ottenerla

Foto di Sophie Alice Pensavalle

Sophie Alice Pensavalle

Beauty Consultant e Content Creator

Skincare expert e consulente beauty, sui miei canali troverai una guida pratica per approcciarsi al mondo della skincare o per approfondire il tema.

Per comprendere il senso della “glass skin” o pelle di vetro è necessaria una breve premessa: avrai già sentito parlare di skincare coreana, il rituale di applicazione di svariati cosmetici per trattare la propria pelle e mantenerla morbida e luminosa. L’obiettivo? Un viso di porcellana in stile ragazza orientale candido, pulito e senza imperfezioni. Ecco la glass skin, una cute idratata, con una texture quasi invisibile e perché no, anche un po’ “traslucida”.

Come si ottiene

Ottenere una pelle di vetro non è facilissimo, innanzitutto è da sapere che non si tratta di un effetto riproducibile attraverso il makeup. Lo scopo è raggiungere un livello di quasi perfezione della pelle naturale mantenendola pulita e nutrita. Le ragazze asiatiche che inseguono il sogno della glass skin usano infatti pochissimo makeup, di buona qualità e adatto al proprio tipo di pelle, con una formulazione in grado di valorizzare la compattezza e la luminosità naturale della pelle.

Come prima cosa è opportuno, attraverso il giusto trattamento ed eventualmente il consiglio di uno specialista, liberarsi di condizioni croniche della pelle come acne, secchezza, screpolature e altre patologie prima di concentrarsi sul miglioramento della texture e dell’uniformità. Non basta infatti iniziare con una routine “casuale” ma bisogna fare attenzione a scegliere i prodotti più adatti al proprio tipo di pelle.

La skincare

Puoi cominciare dalle basi di un corretto regime di cura della pelle a prescindere dalla tua condizione attuale, partendo da:

  1. Detersione
  2. Idratazione
  3. Protezione solare

La detersione, o doppia detersione, consiste nella pulizia della pelle attraverso detergenti in grado di struccare e rimuovere il sebo in eccesso, i prodotti utilizzati durante il giorno e l’inquinamento dalla superficie. Il primo step è una detersione oleosa la quale per affinità rimuoverà l’eccesso grasso dalla pelle, a seguire una detersione schiumogena per rimuovere i residui della precedente e rinfrescare il viso.

Fondamentale l’idratazione della pelle, atta a garantire elasticità e tonicità. Puoi idratare attraverso un tonico, un’essenza o un siero a base di acido ialuronico, collagene, estratti di rosa canina o argan. Anche la crema gioca un ruolo importante, specialmente sulle pelli più secche che tendono a patire gli sbalzi climatici e lo stress.

Termina sempre la tua routine con una protezione solare alta. Gli asiatici ne sono dipendenti, il fattore di protezione serve non solo a scongiurare danni gravi causati dai raggi UVA e UVB durante l’anno, ma anche a prevenire inestetismi, rossori, pori dilatati ed invecchiamento cutaneo precoce, elementi fondamentali da evitare se si vuole ottenere una glass skin.

La skincare completa

Ma dove comincia tutto? I sette step della skincare coreana sono stati l’origine di questa nuova, bellissima abitudine che da qualche anno ha preso piede anche in occidente. Prima ancora dei risultati a prova di Instagram infatti, si deve alla skincare la cura e l’attenzione verso la salute della propria pelle che viene improvvisamente trattata come un biglietto da visita, prima ancora di preferire una copertura attraverso fondotinta e correttori pesanti.

Vediamo insieme i passaggi da fare per ottenere il meglio:

  1. Detersione: abbiamo già visto come un detergente oleoso e uno schiumogeno lavorino in sinergia contro sporcizia accumulata, sebo in eccesso e luminosità della pelle. Parti quindi sempre da una doppia detersione. 
  2. Tonico: il secondo step consiste in un’acqua ricca di principi attivi che si assorbe velocemente e completamente, garantendo idratazione fino agli strati più profondi della pelle.
  3. Maschera: uno step non necessario e da non fare per forza tutti i giorni, la maschera in tessuto o da risciacquo rappresenta un momento di relax e un booster di idratazione in grado di regalarci immediatamente luminosità al viso.
  4. Siero: è attraverso questo step che inseriamo gli ingredienti più efficaci: anti-age, rimpolpanti, schiarenti, uniformanti. Il siero lavora bene giorno e notte per aiutarci a liberarci dagli inestetismi.
  5. Crema occhi: un contorno occhi specifico in base a tipo di pelle ed età può aiutare a controllare le piccole rughette, le occhiaie e i rossori su una zona dove la pelle è estremamente sensibile e delicata.
  6. Crema: di sera, quando necessitiamo di una dose massiccia di idratazione ma anche al mattino specialmente nei casi di cute secca o disidratata.
  7. Crema solare: Ogni mattina per evitare i danni causati dal sole. I coreani utilizzano crema solare anche in inverno, periodo durante il quale si ha una netta diminuzione dell’intensità dei raggi UVB ma una costante di UVA, principali responsabili dei danni cutanei.

Come valorizzarla con il makeup

Una volta ottenuta la glass skin dei tuoi sogni, ma anche durante il processo e i trattamenti, puoi valorizzare la luminosità naturale del tuo viso attraverso un trucco leggerissimo, quasi assente. Usa prodotti “bagnati”: fondotinta non opacizzanti, illuminanti in crema e ombretti metallici. Lo scopo è quello di ricreare un effetto umido sul viso a rappresentazione dell’idratazione di una pelle liscia e lucida. Non esagerare con il trucco e non applicare cipria o prodotti mattificanti che andrebbero a “spegnere” l’effetto vetro.

Valorizza i tratti naturali illuminando gli zigomi e la punta del naso, pettinando e fissando le sopracciglia, idratando le labbra con un gloss pescato. No all’eccesso di mascara, ad eyeliner importanti e contouring. La glass skin accompagna uno stile soft e delicato.

Il mio consiglio: segui pagine di skincare coreana, di influencer o di brand che molto spesso condividono suggerimenti importanti sui prodotti e su come imparare a scegliere quelli più adatti al proprio tipo di pelle. Informati sugli ingredienti e su come ottenere ciò che vuoi abbinando correttamente i vari step, sempre con costanza e regolarità.