Doppia detersione: perché è importante conoscerla e inserirla nella skincare

Direttamente dalla skincare coreana arriva la double cleansing: la nuova formula di detersione per una pulizia profonda con o senza make-up

Gaia Magenis Beauty Editor Gaia Magenis, 1987, designer per laurea e beauty editor per lavoro: appassionata di make-up, ossessionata dai rossetti. Scrivo di bellezza a 360 gradi: dai prodotti ai trend passando per il mondo dell'inclusivity.

doppia detersione cos'è e come farlaBastano soli due step per detergere la pelle del viso a fondo: si chiama doppia detersione e arriva direttamente dalla routine di bellezza coreana. Questo passaggio, da seguire durante la beauty routine della sera, è ormai un must have per chi ama prendersi cura della propria pelle e, per farlo, basta utilizzare due soli prodotti: uno a base oleosa e uno schiumogeno.

Ma cosa si cela dietro la double cleansing e perché è così importante inserirla nella routine di bellezza di ognuna? Abbiamo provato a rispondere a queste domande per conoscerla al meglio.

Cos’è la doppia detersione

cos'è la doppia detersioneNome omen. La doppia detersione racchiude nel nome stesso il concetto fondamentale: due passaggi per pulire ed eliminare tracce di make-up, sporco e smog dal viso.

La double cleansing, è uno dei 10 step della famosa e celebre routine di bellezza coreana. Le donne orientali, infatti, sono ammirate e seguite in tutto il mondo per la loro pelle: candida, liscia e senza imperfezioni. Tutti i passaggi di bellezza da loro seguiti, infatti, sono diventati una vera e propria bibbia per molte, specialmente per chi vuole combattere i segni del tempo e allontanare il più possibile le rughe.

Una tecnica che ha origini lontane, merito delle geishe giapponesi che per rimuovere il make-up corposo che erano solite usare optavano per oli detergenti vegetali che, con un leggero massaggio, andavano a sciogliere colori e texture (comprese quelle più ostinate).

La doppia detersione ebbe così tanto successo tanto da essere inserita nella beauty routine quotidiana di molte donne che consiste in due step ben precisi da conoscere e applicare a senso unico:

  • un prodotto in burro o in olio che scioglie il trucco ed elimina il sebo grande alla detersione per affinità;
  • un prodotto detergente, schiumogeno o no, in crema o in mousse, per eliminare le impurità rimaste in superficie e le ultime tracce del prodotto oleoso.

Perché fare la doppia detersione

Perché fare la doppia detersione

Conosci la detersione per affinità? Si parla di affinità quando si utilizzano due composti simili per eliminarsi a vicenda. In poche parole: olio elimina olio. E visto che la pelle, che sia truccata o meno, è coperta da un sottile strato di sebo e utilizzare un prodotto in olio permette di scioglierlo senza fatica e senza creare traumi alla cute.

Se per anni hai usato un classico detergente, specialmente per eliminare il make-up, la doppia detersione cambierà il rapporto con la tua pelle. Infatti, questo tipo di pulizia, permette di eliminare anche le tracce di struccante che, in precedenza, venivano lasciati sul viso pensando che uno prodotto (senza risciacquo) bastasse anche per pulire il viso dalle impurità residue.

Adatta a pelli grassi, normali e anche delicate oltre a eliminare le impurità superficiali, evita anche l’occlusione dei pori allontanando il rischio degli antipatici punti neri e i pori dilatati.

Come fare la doppia detersione

È quasi più facile a farsi che a dirsi. Per fare la doppia detersione basterà massaggiare un burro o un olio struccante sul viso, ponendo l’attenzione su occhi e bocca nel caso sia presente il make-up, per poi applicare il detergente.

In questo caso, poi, esistono due scuole di pensiero. Chi preferisce applicare il detergente direttamente sull’olio e chi preferisce, invece, effettuare un risciacquo tra i due step. Qualsiasi sarà la tua scelta devi sapere che il risultato finale non cambierà.

Attenzione, in case di make-up è bene aggiungere anche un panno in microfibra o dei dischetti in bambù per eliminare le tracce più ostinate di make-up, specialmente se resistente all’acqua.

Ogni quanto fare la doppia detersione

È normale detergere il viso mattina e sera, ma è bene fare la doppia detersione in entrambi i momenti? La risposta è .

Sicuramente è bene farla alla sera e non solo per eliminare il make-up, ma anche per eliminare lo smog, il sebo in eccesso ed eventuali tracce di creme solari. Solo in questo modo i pori saranno poi liberi da impurità.

Le pelli più grasse, inoltre, potranno optare per una leggera doppia detersione anche al mattino ma senza utilizzare panno o dischetti in microfibra perché andrebbero a sollecitare troppo la pelle causando un antipatico effetto rebound e aumentando pori dilatati e piccole impurità sparse per il viso.

Doppia detersione e pelle sensibile: sì o no?

Chi ha una pelle delicata e sensibile sa benissimo che qualsiasi passaggio o step troppo aggressivo potrebbe causare arrossamenti, irritazioni e perfino bruciori molto intensi.

Per questo motivo è bene scegliere prodotti delicati ed eventualmente detergenti non schiumogeni, ma in gel. La cosa più importante è che questo passaggio deve essere piacevole e la sensazione di “pelle che tira” non deve essere assolutamente mai avvertita.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Doppia detersione: perché è importante conoscerla e inserirla nella ...