Come depurare la pelle del viso in 5 step

Purificare la pelle del viso fai da te non è difficile: bastano 5 step per depurare la pelle del viso e renderla compatta e luminosa

Foto di Camilla Cantini

Camilla Cantini

Makeup artist, beauty editor, content creator

Makeup Artist, Beauty Editor e Content Creator, Camilla ha una visione del mondo beauty a 360°: da insider e da appassionata, da addetta ai lavori e da consumatrice.

Depurare la pelle del viso è fondamentale per averla bella, libera da imperfezioni, punti neri, brufoli, secchezza ma soprattutto per prevenire un invecchiamento precoce. Durante il giorno, infatti, la pelle accumula sporcizia e impurità dovute allo smog e agli agenti esterni, ma accumula anche cellule morte, sebo ed il makeup che spesso e volentieri applichiamo sopra. Ache l’alimentazione gioca un ruolo chiave per la salute della pelle e andrebbe controllata, così come le nostre abitudini di vita, ad esempio il sonno. 

closeup donna in accappatoio crema viso

Se vuoi scoprire come depurare la pelle del viso ti basterà seguire 5 semplici passaggi per vedere subito un cambiamento, sia immediato che nel lungo periodo. È consigliabile seguire una routine per purificare la pelle del viso almeno una volta a settimana mentre alcuni step sono da considerarsi parte di una vera e propria skincare routine giorno e skincare routine sera, da eseguire quotidianamente. Vedrai che quando diventerà un abitudine non potrai farne più a meno. Attenzione però a non esagerare per evitare di ottenere l’effetto opposto: per depurare la pelle del viso, infatti, non occorre strafare perché altrimenti si rischia di rimuovere troppo sebo, presente naturalmente sulla pelle e che agisce come protezione. Il risultato sarebbe una pelle secca e disidratata, più sensibile e soggetta alla comparsa di irritazioni, infiammazioni e brufoli.

giovane donna turbante skincare viso patch contorno occhi

Partiamo dalla tavola: attenzione all’idratazione e a ciò che mangi

Prima di capire come depurare la pelle del viso è bene aprire una parentesi sulle nostre abitudini e, soprattutto, sull’alimentazione. Il sonno è un primo fattore che determina la salute della nostra pelle e sappiamo bene che bisognerebbe cercare di dormire almeno 8 ore. In particolare, la mancanza di sonno segna il contorno occhi, lo invecchia precocemente e soprattutto fa aumentare le occhiaie e le borse o addirittura le fa venire anche a chi non ne soffre naturalmente.

Per quanto riguarda l’alimentazione, fa fede il detto “siamo ciò che mangiamo”: cibi spazzatura, non sani, troppo grassi e cucinati sfociano in una cattiva salute della pelle, che inevitabilmente produrrà più sebo per riequilibrarsi e come conseguenza spunteranno brufoli, punti bianchi e punti neri. L’ideale è scegliere dei cibi che aiutino la pelle a mantenersi luminosa ed elastica, andando a contrastare anche i radicali liberi. Servono quindi alimenti ricchi di antiossidanti, vitamine e minerali: via libera a frutta e verdura, in particolare ricchi di vitamina C come cavoli, broccoli, pomodori, carote, albicocche, mele, pere, fragole e uva. 

prodotti skincare viso

Da non dimenticare anche le fibre, presenti in buone quantità nei legumi e nei cereali integrali, che aiutano l’intestino ad esserre regolare ed eliminare le tossine, per benefici globali che si vedono anche sulla pelle. Anche gli Omega-3 presenti nel pesce, ad esempio nel salmone, sono importanti, così come i grassi cosiddetti sani, che troviamo nell’avocado ma anche nella frutta secca. Anche l’idratazione gioca un ruolo chiave nel benessere della salute in generale e nello specifico della pelle. Ricordati di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, ma sarebbe meglio arrivare anche a 2 o più litri, in base anche al proprio stile di vita. Per aiutarti a bere di più, scegli tisane e infusi, da gustare sia caldi che freddi o acqua aromatizzate lasciando in infusione menta, cetriolo o frutta.  

crema bianca

Come depurare la pelle del viso: il primo step è la detersione

Sembrerà scontato, ma per capire come depurare la pelle del viso bisogna partire dalle basi e il primo step è senza dubbio la detersione, da eseguire ogni giorno senza mai dimenticarsene. È importante capire come pulire bene la pelle per eliminare cellule morte, makeup o residui, smog e sporcizia accumulata durante la giornata e che si deposita nei pori che, se non correttamente puliti, possono poi dar luogo a punti neri e brufoli. Il viso va lavato sia al mattino che alla sera, cambiando i prodotti e scegliendone di più delicati al mattino. Se hai pulito correttamente la pelle la sera, al mattino ti basterà passare dell’acqua micellare o utilizzare un detergente lenitivo e delicato, che non sgrassi troppo la pelle. 

donna bionda spruzza tonico viso

La sera invece è necessario pulire la pelle più in profondità. Come prima cosa sbarazzati del makeup utilizzando un burro, un olio o uno struccante, che poi dovrai rimuovere con un detergente schiumogeno, in gel, mousse o il più adatto alla tua tipologia di pelle. Presta attenzione a pulire bene anche i perimetri del viso, il collo, l’attaccatura dei capelli e dietro le orecchie, dove il trucco e la sporcizia tendono a depositarsi. Le pelli secche potranno scegliere detergenti più ricchi e corposi, con una base idratante e nutriente, mentre le pelli miste, grasse o impure dovranno prediligere gel o texture più leggere e con attivi purificanti. 

ragazza mora asiatica applica maschera viso

Per depurare la pelle del viso in profondità prova il vapore

Una volta detersa la pelle, per depurare la pelle del viso in profondità e prepararla a ricevere i successivi trattamenti, il vapore è un grande alleato. Non importa aprire i pori con il vapore tutti i giorni, ma sicuramente da 1 a 2 volte a settimana, frequenza con la quale è consigliato utilizzare trattamenti urto per purificare la pelle del viso, come esfolianti e maschere. Il metodo più semplice per sfruttare i benefici del vapore e del calore è quello di bagnare un piccolo asciugamano con acqua molto calda o bollente e poi poggiarlo o avvicinarlo al viso (dipende dalla temperatura dell’acqua, attenzione a non scottarti). Dopo qualche minuto o quando si sarà raffreddato, è il momento di procedere con i trattamenti.

Per chi ha un po’ più di tempo, invece, l’ideale è fare un vero e proprio bagno di vapore. Scalda dell’acqua in un pentolino a cui potrai aggiungere un pizzico di sale, bicarbonato, menta, limone o spezie e piante che preferisci e che hanno effetti benefici per la pelle. Avvicina il viso al recipiente con l’acqua calda e copri la testa con asciugamano, in questo modo anche le vie respiratorie trarranno beneficio, non solo la pelle. Attenzione però che l’acqua non sia bollente, altrimenti potrebbe dare fastidio. In commercio esistono poi macchinari appositi, dal prezzo contenuto, per realizzare una vera e propria sauna facciale, da arricchire con oli essenziali e che mantiene costante la giusta temperatura. Ad ogni modo il vapore è sconsigliato a chi soffre di couperose e capillari o a chi ha la pelle davvero molto sensibile, per evitare di irritarla maggiormente.

ragazzo nero skincare uomo crema viso

Ricordati di esfoliare con peeling o scrub ma attenzione alla frequenza

Per depurare la pelle del viso gli esfolianti sono un prodotto chiave, ma attenzione al loro utilizzo. Il loro scopo principale è quello di rinnovare la pelle, levigarla, eliminare le cellule morte e affinare la grana della pelle. Sono ottimi da utilizzare dopo aver aperto i pori con il vapore perché così le impurità saranno più facili da rimuovere. Esistono varie tipologie di esfoliante, che si dividono principalmente in peeling e scrub. I peeling sono prodotti dalla texture liquida o gel che si applicano sulla pelle, si lasciano agire e poi si sciacquano. Spesso a base di acidi, se utilizzati correttamente risultano più adatti anche alle pelli delicate perché viene meno l’azione meccanica che invece hanno gli scrub.

ragazza bionda applica scrub viso

Questi ultimi, infatti, contengono microgranuli di varie dimensioni che esercitano un’esfoliazione meccanica, data dai movimenti circolari con cui si massaggia il prodotto. Su pelli molto delicate possono risultare quindi più aggressivi. Gli scrub hanno dalla loro il fatto che si possono realizzare anche a casa con ingredienti che troviamo in cucina, come ad esempio zucchero e miele. In ogni caso l’esfoliazione non dovrebbe essere eseguita più di una o due volte la settimana e, se soffri di rosacea o hai acne e pustole attive, meglio evitare scrub e peeling senza prima aver consultato un dermatologo perché potrebbero infiammare maggiormente la pelle. 

ragazza maschera illuminante

Dedicati una coccola almeno una volta a settimana con una maschera viso 

Dopo aver eseguito lo scrub è il momento di utilizzare una maschera viso. Ne esistono di varie tipologie sia per texture che per principi attivi. Le maschere viso in tessuto sono le più comode e veloci da utilizzare perché si poggiano sul viso, si lasciano agire e una volta rimosso il tessuto si massaggia il siero residuo. Le maschere in crema o gel, invece, si applicano con l’aiuto di un pennello, si lasciano agire e poi si sciacquano con acqua tiepida, procedendo poi con la normale skincare routine.

Per depurare la pelle del viso, le maschere migliori sono quelle purificanti, che contengono attivi che regolano la produzione di sebo, sfiammano rossori e imperfezioni e spesso contengono ingredienti che migliorano anche le piccole macchie e discromie. Tea tree, cetriolo e argilla sono tra gli ingredienti più comuni, ma se opti per una maschera viso fai da te all’argilla ricordati di non lasciarla troppo in posa. L’argilla, infatti, assorbe il sebo ed ha un’azione riequilibrante ma non va fatta asciugare totalmente sulla pelle perché così facendo andrebbe ad assorbire anche l’acqua, disidratandla.

maschera viso tessuto

Non dimenticare di eseguire ogni giorno una corretta skincare routine

Ultimo step, ma non per importanza, per depurare la pelle del viso è importante seguire una skincare routine quotidiana, al mattino e alla sera. È uno step fondamentale da ripetere ogni giorno, solo così i trattamenti più specifici daranno il massimo dei risultati. Dopo aver rimosso la maschera o quotidianamente dopo aver deterso il viso, applica un tonico adatto alle tue esigenze, astringente, purificante, illuminante o idratante.

Una volta asciugato è il momento di passare alla crema viso, leggera e purificante per pelli miste o grasse, idratante e nutriente per quelle più secche. L’ideale, prima della crema, sarebbe utilizzare anche un siero. Il contorno occhi è una zona molto delicata e ha bisogno di prodotti specifici, da tamponare sulla zona dell’osso dell’occhio. Scegli un prodotto più idratante se hai la pelle secca, più leggero se soffri di grani di miglio, antiage se vuoi migliorare piccole linee di espressione o zampe di gallina o con attivi sgonfianti e che migliorino la circolazione se soffri di borse e occhiaie. 

donna applica siero viso

Non schiacciare i brufoli, anche se sono bianchi, ma opta per creme specifiche da applicare localmente, che aiutano ad asciugare l’imperfezione durante la notte. Al risveglio i brufoli saranno meno gonfi e il più delle volte il pus sarà sparito, senza lasciare segni e cicatrici che spesso si provocano proprio andando a strizzarli in maniera non corretta.