Come struccare e detergere la pelle per non irritarla ma pulirla a fondo

Struccare e pulire la pelle ogni giorno è fondamentale per mantenerla sana, luminosa e prevenire le rughe: ecco come fare per non irritarla

Camilla Cantini Beauty blogger

Ve l’avranno detto tante e tante volte: struccare la pelle è un passaggio fondamentale della skincare routine. Appena tornate a casa, la prima cosa che si fa è levare le scarpe, la giacca e mettersi abiti comodi per togliere di dosso ciò che abbiamo indossato durante la giornata, magari sedendoci sui mezzi pubblici, bar e ristoranti, dove si siedono tutti. Non ci sogneremmo mai di metterci sotto le coperte con i vestiti con cui siamo uscite!

Con la pelle succede la stessa cosa: pensate al makeup che mettiamo sopra, fondotinta, correttore e cipria o, per chi non ne fa uso, a siero, crema e protezione solare. Immaginiamo poi di stare tutto il giorno fuori casa, camminare in mezzo alla città piena di smog. In condizioni normali, toccarci inavvertitamente la faccia, salutare e parlare con persone e, nel periodo specifico, alla mascherina sempre sulla pelle, respirandoci dentro in continuo. Ecco, adesso non vi viene subito voglia di lavarvi la faccia?

Fonte: 123rf

Una detersione accurata è fondamentale per mantenere la pelle non solo pulita, ma soprattutto per evitare un invecchiamento precoce e la comparsa di rughe, macchie, insorgere di brufoli e impurità o al contrario di secchezza e disidratazione. Ma come fare per pulire la pelle a fondo senza irritarla, specie da quando utilizziamo le mascherine?

Meglio evitare le salviette struccanti che inquinano e sono troppo aggressive

Primo grande imperativo è quello di evitare il più possibile di utilizzare le salviette struccanti. Spesso infatti il tessuto è troppo ruvido a contatto con la pelle e, essendo già imbevute di prodotto, si rende necessario passarle più e più volte sul viso per eliminare qualsiasi residuo di prodotto e di trucco. Questo a lungo andare può arrossare la pelle e sensibilizzarla, in un periodo in cui già è sottoposta ad un grande stress, sia per il freddo ed il vento, sia per la mascherina sempre presente a tapparla.

Fonte: 123rf

Se proprio non riuscite a farne a meno, utilizzatele dopo aver bagnato e massaggiato il viso con acqua tiepida, in modo da aver già sciolto leggermente il makeup. È meglio non utilizzarle anche perché inquinano molto l’ambiente non essendo mai riciclate, contenute in confezioni di plastica e perché usandone almeno una al giorno si consumano subito.

Dischetti struccanti sì, ma meglio se riutilizzabili

Stessa cosa per i dischetti struccanti, utili ma spesso ruvidi sulla pelle. Lo sfregamento continuo, soprattutto nella zona perioculare, oltre a infiammare e arrossare la pelle, può essere causa nel lungo tempo di un invecchiamento precoce della pelle, andando a segnare il contorno occhi. E già il tempo non è particolarmente clemente, vogliamo anche peggiorare la cosa con le nostre mani?

Un’ottima soluzione è quella di utilizzare i dischetti ecologici e riutilizzabili: sono creati con cotone o fibre di bambù e si utilizzano esattamente come i classici usa e getta. Solo che, una volta utilizzati, si mettono nella cesta dei panni e si lavano in lavatrice, avendo cura di riporli tutti in una retina per non perderli o incastrarli nel filtro. Sono ottimi anche per applicare il tonico perché morbidissimi e confortevoli sulla pelle e, volendo, si possono lavare anche a mano subito dopo averli utilizzati.

Fonte: 123rf

Da provare la doppia detersione, efficace ma delicata

Uno dei metodi più efficaci per essere sicure di rimuovere tutte le impurità e la sporcizia dalla pelle senza aggredirla o arrossarla è la doppia detersione. È vero, è leggermente più lunga del normale, ma in grado di pulire a fondo la pelle senza stressarla minimamente.

Consiste nell’utilizzare prima un prodotto grasso per sciogliere il trucco e le impurità e successivamente un detergente schiumogeno, per rimuovere i residui di prodotto e ritrovarsi con il viso completamente pulito e deterso.

Fonte: 123rf

Per la parte grassa si può scegliere di utilizzare un olio struccante o un burro, scegliendolo in base alle proprie esigenze. L’unico inconveniente di questi prodotti è che potrebbero come lasciare una patina sugli occhi ma è una sensazione che sparisce non appena si rimuovono con il secondo passaggio. Si preleva una noce di prodotto e si massaggia su tutto il viso, occhi e ciglia comprese, per uno struccaggio molto delicato, che non le indebolisce.

Una volta sciolto il trucco si sciacqua la maggior parte del prodotto con acqua e poi si prosegue con l’applicazione del detergente. Che sia un gel o una schiuma, massaggiatela sulla pelle per rimuovere i residui di trucco, di prodotto e di sporcizia, asciugate e procedete con la normale skincare routine.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come struccare e detergere la pelle per non irritarla ma pulirla a fon...