Insegnate ai bambini a dire “grazie” e “per favore”, saranno adulti migliori

Esempio e buona educazione fin da piccolissimi, per costruire un mondo in cui possa regnare l'armonia e la tolleranza

Non è mai troppo presto per insegnare ai bambini le regole della cortesia e della buona educazione, dire grazie o per favore ed essere gentili con i bimbi anche piccolissimi permette loro di apprendere, anche in tenerissima età, cosa significhi il rispetto reciproco, l’empatia e la gentilezza.

Sono così piccoli e possono già apprendere, perché “il cervello sociale” di un bambino è molto ricettivo: usare il tono di voce giusto, espressioni del volto amorevoli e tutto ciò che esprime amore, cortesia, gentilezza serve. Viene recepito e resta nella memoria dei bambini, creando le premesse per costruire un mondo in cui possa regnare l’armonia e la tolleranza, per raggiungere l’obiettivo della buona convivenza.

È quindi importante l’esempio, che resta una pietra miliare, insieme all’educazione – comunque fondamentale – per trasmettere ai bambini l’importanza di dire grazie o buongiorno e chiedere per favore. Tutti insegnamenti che superano la semplice cortesia.

Il cervello dei bambini è programmato per mettersi in contatto con gli altri, un bambino trattato con rispetto e abituato ad ascoltare le paroline “grazie” o ” per favore”, ne intuirà istintivamente l’importanza e svilupperà a sua volta, inconsciamente e senza capirne bene il significato, il valore della reciprocità.

Nell’età compresa tra i 2 e i 7 anni – detta “stadio dell’intelligenza intuitiva” –  i bambini apprendono il  senso del rispetto e senza aver ancora bene chiaro il mondo degli adulti, scopriranno l’empatia, il senso della giustizia e la reciprocità.

E quando capiranno il valore dell’amicizia e ciò che implica questi impegno affettivo, avranno ancor più bisogno delle regole della cortesia e del buon esempio dei genitori.

Ecco un elenco di situazioni, suggerito da lamenteemeravigliosa.it, che possono aiutare gli adulti a inculcare ai propri figli, fin da piccoli, le norme di buona convivenza, rispetto e cortesia:

• Sei entrato in un posto? Saluta, di’ “buongiorno” o “buonasera”
• Vai via? Di’ arrivederci
• Ti hanno fatto un favore o dato qualcosa? Ringrazia
• Ti parlano? Rispondi
• Ti stanno parlando? Ascolta
Hai qualcosa? Condividilo
• Non ce l’hai? Non invidiarlo
• Hai preso qualcosa che non è tuo? Restituiscilo
• Vuoi che facciano qualcosa per te? Chiedilo per favore
• Ti sei sbagliato? Chiedi scusa

Insegnate ai bambini a dire “grazie” e “per favore&#...