Gravidanza, il 50% delle donne incinte beve alcolici

Consumare alcol mentre si aspetta un bimbo comporta gravi rischi per il feto, da malformazioni fisiche a ritardi mentali. Eppure le donne continuano a bere

Ginecologi e ostetrici sono concordi nel ritenere che l’alcol in gravidanza va eliminato completamente, perché può danneggiare il nascituro fin dalle prime settimane di gestazione. Ogni volta che la mamma beve un sorso di alcol, lo beve anche il bambino e questo può intaccare il fegato del piccolo. Dunque, la raccomandazione dei medici è di eliminare totalmente le bevande alcoliche quando si è in dolce attesa.

Il dato diffuso dall’Istituto Superiore di Sanità però rivela che il 50% delle donne incinta beve due bicchieri di alcol al giorno pur sapendo di essere già in attesa. Emanuele Scafato, direttore dell’Osservatorio nazionale alcol dell’Iss, spiega:

Poiché l’età media in cui le donne affrontano una gravidanza in Italia è tra i 30 e 35 anni abbiamo ricavato, sulla base dei tassi di consumi alcolici in quella fascia, che non bevono meno di due bicchieri, cioè il doppio di quello che dovrebbero evitare.

Il risultato di questa pericolosa abitudine è che 7 neonati su 100 subiscono l’esposizione all’alcol nella pancia della mamma. Le conseguenze possono essere gravissime. L’alcol attraversa la placenta e arriva direttamente al feto in quantità uguale a quella assunta dalla madre. Solo che il piccolo non è in grado di metabolizzarlo perché non possiede ancora gli enzimi necessari.  Ciò può comportare effetti dannosi a livello cerebrale e sui tessuti in via di formazione con conseguenti malformazioni fisiche e ritardi mentali (anche il fumo in gravidanza può essere molto dannoso per il feto)

In un documento pubblicato dall’Osservatorio nazionale alcol dell’Istituto Superiore di Sanità emerge che se si bevono 12 drink alla settimana si rischia di avere un parto prematuro e il neonato sottopeso. Inoltre, il bimbo rischia di avere problemi di attenzione e di iperattività.

Sospendere il consumo di bevande alcoliche elimina ogni tipo di rischio. Se si pianifica una gravidanza, i medici consigliano di sospendere l’assunzione prima del concepimento.

Gravidanza, il 50% delle donne incinte beve alcolici