Annie Lennox, cantante: biografia e curiosità

Annie Lennox è una nota cantante di origine scozzese, nonché leader della famosa band Eurythmics con la quale ha raggiunto un'enorme popolarità e successo

Annie Lennox è nata il 25 dicembre 1954. E’ cantante e fondatrice del noto gruppo Eurythmics, band che ha ottenuto una fama a livello mondiale. Annie Lennox si è avvicinata al mondo della musica già durante l’infanzia quando alla sola età di sette anni ha iniziato a frequentare delle lezioni di pianoforte. In seguito venne ammessa alla Royal Academy of Music di Londra e qui iniziò a dedicarsi allo studio del flauto traverso, ottenendo esiti positivi, ma senza raggiungere particolari progressi. Agli inizi degli anni novanta ha collaborato per la pellicola Edoardo II, diretta da Derek Jarman. Le sue doti interpretative ed artistiche hanno sin da subito affascinato il pubblico fino a diventare un’icona della musica anni ’80. Tuttavia, Annie Lennox è affetta da affaticamento alle corde vocali e questo problema si trasforma in un vero e proprio ostacolo che non le permette di esibirsi dal vivo in quel periodo. Pertanto, si ritrova ad affrontare una sorta di crisi esistenziale e stati depressivi. Inoltre l’artista è sempre stata piuttosto sfuggente e non si è lasciata intervistare molto facilmente.

Lennox ha avuto tre matrimoni. Dalla seconda relazione sono nate le sue due figlie, di nome Lola, nata nel 1990 e Tali, nata nel 1993. Lola, alla sola età di sedici anni scopre di nutrire la stessa passione della madre e, ispirata dalla sua figura, decide di intraprendere la carriera di musicista, in particolare nel genere classico. Dopo la fine del secondo matrimonio, Annie Lennox si sposa per la terza volta nel 2012 con Mitch Besser, medico ginecologo di origine sudafricana. Tuttavia, prima dell’avvento del terzo matrimonio, la cantante scozzese aveva dichiarato che non si sarebbe mai risposata. E invece, dopo l’incontro con Besser, non è stato affatto così. Le nozze sono state celebrate con una cerimonia privata in compagnia dei familiari ed amici della coppia. Annie Lennox ha conosciuto Besser nel 2009 durante una raccolta fondi per il suo progetto di beneficenza “Mothers2Mothers Aids”. In quel periodo, il medico era ancora impegnato con l’ex moglie Debra. Tra i partecipanti alle nozze c’erano le due figlie della cantante in qualità di damigelle d’onore e il premio Oscar Colin Firth.

La carriera artistica di Annie Lennox prende vita verso la fine degli anni settanta, quando ottiene una grande notorietà nella musica pop. Inizialmente è stata la cantante per tre anni nella band scozzese The Tourists. Agli inizi degli anni ottanta, in seguito all’unione con il chitarrista della band David A. Stewart, la cantante fonda un nuovo gruppo: gli Eurythmics. A spiccare durante il loro debutto fu proprio il look particolare e stravagante della Lennox, tanto che affascinò anche Elvis Presley. Fu considerata da vari giornalisti “la Grace Jones bianca”. Da questa collaborazione artistica nacquero tantissimi brani ed album di successo, tra cui Sweet Dreams (Are Made of This), Don’t Ask Me Why, Chill in My Heart e tantissimi altri. In seguito alla fine della relazione con Stewart, la cantante ha dato vita alla sua carriera da solista con la quale ha raggiunto allo stesso modo uno straordinario successo. Il suo primo disco da solista, intitolato Diva, esce nel 1992, album con il quale Annie Lennox raggiunge una fama a livello internazionale. Successivamente ha continuato a spiccare nella scena musicale grazie ai vari brani estratti dall’album, in particolare l’apprezzatissima canzone Why.

Durante il corso della sua carriera, l’artista ha vinto vari premi e ha collaborato per la colonna sonora della nota pellicola Dracula di Bram Stoker di Francis Ford Coppola del 1992. In quel periodo duettò anche al fianco di David Bowie durante il Freddie Mercury Tribute Concert con il brano Under Pressure. Tuttavia, nonostante l’incredibile popolarità raggiunta, la cantante inizia ad uscire pian piano dalle scene tanto che le sue comparse diventano sempre più rare. Tre anni dopo la pubblicazione di Diva, esce Medusa, album che ottiene ottimi riscontri grazie al successo del brano No More I love You’s, con il quale la cantante vince un grammy in qualità di migliore performance femminile della categoria pop. Nel 1995 collabora per la colonna sonora del film Apollo 13. Nel 1997 si dedica nuovamente alla produzione del brano Angel, degli Eurythmics dedicato a Diana, Principessa del Galles mentre nell’anno seguente riprende i contatti con Dave Stewart ed ecco che gli Eurythmics tornano in vetta nel panorama musicale con una lunga serie di successi. L’album Nostalgia pubblicato nel 2014 ha ottenuto una candidatura ai Grammy Award per il Best Traditional Pop Vocal Album. Il celebre brano estratto dall’album I Put a Spell on You ha fatto parte della colonna sonora nel film Cinquanta sfumature di grigio.

Annie Lennox, cantante: biografia e curiosità