Pressione bassa: la carenza di vitamina C aumenta i rischi

Recenti studi hanno dimostrato come la carenza di vitamina C sia strettamente legata alla pressione bassa

Una carenza di vitamina C può aumentare il rischio di soffrire di pressione bassa.

Stanchezza, affaticamento e nausea sono solo alcuni sintomi dell’ipotensione, una patologia che colpisce moltissime persone e che è legata non solo allo stile di vita, ma soprattutto all’alimentazione. Sino ad oggi cause più comuni della pressione bassa erano considerate la disidratazione, stress, caldo, una sudorazione eccessiva e un’attività fisica troppo intensa. Studi scientifici però hanno riconosciuto un ruolo fondamentale anche alla carenza di vitamina C.

Se avvertite capogiri, spossatezza continua, sudore freddo e annebbiamento della vista, vi consigliamo di sottoporvi ad un controllo della pressione. Una misurazione accurata infatti potrebbe aiutarvi a scoprire che soffrite di ipotensione. In questi casi un ruolo fondamentale viene giocato dall’alimentazione, che dovrebbe garantire il giusto apporto di vitamina C, per sconfiggere i sintomi della pressione bassa e stabilire i giusti valori.

Questa sostanza preziosa è presente in moltissimi alimenti e fra le sue tante funzioni ha anche quella di migliorare l’assorbimento del ferro, fondamentale per regolare la pressione. Per fare il pieno di vitamina C portata a tavola frutta acidula e dolce, come i limoni, il pompelmo, i mandarini, i kiwi, gli aranci, le ciliegie e le fragole. Largo spazio anche alle verdure a foglia verde, come gli spinaci e la lattuga, ma anche i pomodori, i broccoli, il radicchio, i peperoni e le patate. Per condire i vostri piatti invece usate il prezzemolo, che contiene molta vitamina C, e il sale, che consente di aumentare la pressione (ma senza esagerare!). Ottimo anche il succo di melograno, ricco di vitamina A, B e C, dotato di proprietà rinfrescanti e tonificanti che lo rendono perfetto soprattutto d’estate.

Quali sono gli altri rimedi naturali contro l’ipotensione? Questa patologia si può sconfiggere mettendo in atto alcune azioni quotidiane. Praticate almeno 30 minuti di sport al giorno, evitate il fumo e l’alcol, dormite almeno 8 ore al giorno e portate sempre con voi piccoli rimedi anti-ipotensione da usare quando vi sentite affaticate. Un esempio? Un pezzettino di formaggio stagionato oppure caramelle alla liquirizia.

Pressione bassa: la carenza di vitamina C aumenta i rischi