Roberto Benigni e Nicoletta Braschi separati, ma solo per affari

Dopo anni di unione (personale e professionale), Roberto Benigni e Nicoletta Braschi sono pronti a separarsi

Piccola “frattura” tra Roberto Benigni e Nicoletta Braschi: quest’ultima ha infatti deciso di seguire la propria strada, allontanandosi dal marito. Ma solo a livello professionale, si intende. L’attrice ha già mosso i primi passi per dare il via alla sua nuova società.

Qualcuno ha visto in questa novità una precisa volontà di indipendenza, e forse addirittura una possibile crisi nell’inossidabile coppia del cinema italiano. Naturalmente sono solo indiscrezioni: Nicoletta Braschi ha solamente intrapreso un nuovo progetto, questa volta senza la collaborazione di Roberto Benigni. Già socia al 50% con il marito della loro casa di produzione cinematografica Melampo e della Tentacoli Edizioni Musicali, nella quale riveste anche il ruolo di amministratore unico, ora l’attrice sta pensando di allargare i suoi orizzonti.

Come rivelato da Il Tempo, avrebbe infatti dato vita ad una nuova società, la Opera8, presentandosi qualche giorno fa presso il suo notaio a Roma in compagnia di Costantino Ignazio La Torre, che sarà amministratore unico. Nicoletta sembra avere dunque progetti molto importanti in vista, e per la prima volta se ne occuperà senza l’aiuto di Roberto Benigni. Fino a questo momento, i due coniugi hanno condiviso tutto sia sul fronte personale che su quello professionale.

Le loro vite si sono intrecciate nel lontano 1983, quando Nicoletta e Roberto si sono conosciuti sul set del film Tu mi turbi. Da quel momento ha avuto inizio un lungo sodalizio che li ha condotti, nel 1991, al matrimonio. E la Braschi ha lavorato sempre a stretto contatto con il marito, partecipando praticamente a tutte le pellicole da lui dirette. Nel 2005 è stata protagonista de La Tigre e la Neve, capolavoro vincitore di ben due Nastri d’Argento, poi si è allontanata per un periodo dalle luci dei riflettori, dedicandosi al teatro.

Solo nel 2018, Nicoletta è finalmente tornata sul grande schermo con Lazzaro Felice, sotto la regia di Alice Rohrwacher. Una scelta dettata dal desiderio di lavorare con un’artista dal talento eccezionale, una donna della quale – come la Braschi ha rivelato a Vanity Fair – stima profondamente l’originalità. E questa sua partecipazione segna ancora una volta la sua identità rispetto alla certamente brillante carriera che ha avuto accanto al marito. Ora fa un nuovo passo in questa direzione, prendendo le distanze da Benigni con una società che – almeno per il momento – non lo vede interessato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Roberto Benigni e Nicoletta Braschi separati, ma solo per affari