Oggi è un altro giorno, Lory Del Santo racconta l’infanzia difficile e il dolore per i figli

Lory Del Santo, ospite a "Oggi è un altro giorno", ha raccontato la sua vita tra gioie e grandi dolori

Nel corso della nuova puntata di Oggi è un altro giorno, lo show pomeridiano condotto da Serena Bortone, l’attrice e showgirl Lory Del Santo si è raccontata a cuore aperto, parlando della sua infanzia e dell’immenso dolore che ha dovuto fronteggiare con la morte dei suoi figli.

Era ancora una bambina quando Lory Del Santo si è trovata a dover affrontare le prime difficoltà della vita: sua mamma Clorinda l’ha messa al mondo in una stalla, perché la casa in cui viveva era in così cattive condizioni da non avere i vetri alle finestre. “Non importa da dove si parte, ma dove si arriva. Il mio destino era segnato” – ha rivelato l’attrice. Ha vissuto nella povertà per tanti anni, soprattutto da quando suo padre è morto a causa di un incidente stradale – Lory aveva appena 3 anni e sua madre si è trovata a crescerla da sola, assieme alla sorellina più piccola, all’epoca una neonata.

La Del Santo ha trascorso la maggior parte della sua infanzia presso un istituto gestito da suore, perché la mamma, per mantenere la famiglia, ha dovuto rimboccarsi le maniche e lavorare tutta la giornata: “Lei non aveva un’istruzione, quindi ha sempre pensato che il diploma e la laurea fossero importanti nella vita. Per lei studiare era fondamentale e io non potevo deluderla” – ha spiegato Lory. Così si è impegnata tantissimo a scuola, fin quando non ha deciso di fuggire di casa e tentare di trovare successo nel mondo dello spettacolo.

Si è ben presto riscattata dalle difficoltà dell’infanzia, ma Lory Del Santo ha vissuto molti altri dolori nella sua vita. Ai microfoni di Oggi è un altro giorno, ha rivelato tutta la sua sofferenza per la perdita di tre figli. Il suo primogenito Conor, nato nel 1986 dalla relazione con Eric Clapton, è caduto accidentalmente dal 53esimo piano di un grattacielo a New York, quando aveva solamente 5 anni. “Penso che l’amnesia aiuti, bisognerebbe riuscire a dimenticare il passato e mettere una luce solo sul futuro” – ha raccontato.

In seguito Lory ha perso il suo secondogenito, frutto dell’amore con il tennista Richard Krajicek, ad appena 15 giorni di vita: “Di questa storia non parlo mai, è stato un incidente di natura, può capitare. È rimasto solo un ricordo mio personale”. Poi sono arrivati Devin, nato nel 1991 dalla storia con Silvio Sardi, e Loren, nato invece nel 1999 – l’attrice ha svelato l’identità del papà di quest’ultimo solo di recente. Sembrava finalmente essersi lasciata alle spalle il dolore, ma nel 2018 Loren si è suicidato.

Il ragazzo soffriva di anedonia, un disturbo che lo ha portato a dissociarsi dalla realtà: “Lui era perfetto ma aveva delle caratteristiche che, se non le conosci, credi siano della sua personalità, mentre invece sono sintomi della sua malattia”. Lory Del Santo ha sofferto molto per questa ennesima tragedia, ma ha saputo rialzarsi: “Forse è meglio che sia successo, ed è per questo che mi sono un po’ calmata. Ci sono malattie che non tornano mai indietro, e le medicine che possono guarirle portano a disfunzioni fisiche gravissime. Lui ha vissuto il meglio che poteva e io gli ho dato tutto, non ho nessun rimpianto“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Oggi è un altro giorno, Lory Del Santo racconta l’infanzia diff...