“Friends”, Matthew Perry ringrazia Jennifer Aniston: “Mi è stata vicino nei momenti più bui”

L'attore pubblicherà a breve la sua autobiografia, nella quale racconta il successo, la depressione, le dipendenze e l'aiuto di chi gli è stato accanto

Matthew Perry non ha mai nascosto i suoi problemi di dipendenze dalle droghe, nate sul set della serie che lo ha reso una star in tutto il mondo: Friends. L’attore, che ha recentemente raccontato di avere dei lunghissimi vuoti di memoria su molti avvenimenti accaduti all’epoca, sta per uscire in libreria con la sua attesissima autobiografia, nella quale c’è un grazie speciale, quello all’amica e collega Jennifer Aniston, che gli è stata accanto anche nei momenti più bui. Un’amicizia vera la loro, portata avanti negli anni, anche dopo la fine della serie record d’ascolti.

Matthew Perry: dalle dipendenze alla rinascita

Chi non ha seguito le vicende del gossip in questi anni, è rimasto molto colpito da Matthew Perry nel vederlo completamente trasformato, e per buona parte delle riprese taciturno e assente, durante la reunion di Friends, andata in onda nel 2021.

L’attore, che interpretava Chandler Bing nella serie più famosa di sempre, e il cui personaggio è popolarissimo anche tra i più giovani grazie ai social, ha attraversato molti momenti di difficoltà, che lo hanno portato quasi alla morte, a causa di una lunga depressione e una dipendenza da alcolici e sostanze stupefacenti. Addirittura, la sua crisi era iniziata nel momento d’oro dello show, motivo per cui, già allora, in molti avevano notato una continua trasformazione nel suo fisico.

“Mi sentivo intrappolato in una stanza buia, incontravo solo spacciatori, ero completamente solo” ha raccontato in una lunga intervista per presentare la sua autobiografia, Friends, Lovers, and the Big Terrible Thing: A Memoir.

“Ho rimosso intere settimane dalla mia memoria, non ricordo più neanche cosa accadesse sul set” ha confessato, facendo riferimento alle riprese di Friends. E dopo la situazione è peggiorata: Matthew Perry era la punta di diamante dello show, per lui si stavano aprendo le porte di Hollywood, con film come FBI: Protezione Testimoni, Tutta Colpa di Sara e Mela e Tequila, al fianco di Salma Hayek.

Eppure la solitudine lo divorava, motivo per il quale, negli ultimi due decenni, le sue condizioni sono molto peggiorate, portando i suoi fan a preoccuparsi, specie negli ultimi anni, quando la verità è venuta a galla. Ora Matthew sta meglio, ma è conscio che quei demoni potrebbero sempre tornare.

Jennifer Aniston, l’aiuto di una vera amica

Matthew Perry si sentiva solo a combattere la sua depressione, ma non lo era. Al suo fianco c’è sempre stata un’amica speciale, Jennifer Aniston, la Rachel Green di Friends.

Fu lei la prima ad affrontarmi e a dirmi che sapevano che io bevevo” ha raccontato l’attore. “Potete immaginare che momento sia stato, tutto il cast sapeva dei miei problemi”.

Ma Jennifer non è sparita quando la serie è finita, anzi, è stata accanto a Matthew anche recentemente, durante il suo percorso di cura: “È stata quella che si è fatta sentire di più. Le sono veramente grato“. Un’amicizia che non si ferma al titolo di una serie, ma che si è consolidata negli anni. La Aniston è infatti quella che ha mantenuto un legame più stretto con Perry, al quale dedica spesso dolci messaggi sui social, ed è legatissima alle sue due colleghe di set, Courteney Cox e Lisa Kudrow, con le quali passa buona parte del suo tempo libero.