Kate Winslet, il suo no ai ritocchi delle immagini che ci insegna la bellezza autentica

L'attrice si è rifiutata di vedere la sua immagine ritoccata per la nuova serie Mare of Easttown e in un'intervista spiega perché

Sono tante le star che si riempiono la bocca parlando di bellezza al naturale, di autenticità e facendo proclami su quanto sia importante l’accettazione di sé. Non sono altrettante quelle che, quando c’è da scegliere decidono di apparire davvero come sono, con il rotolino di pancia o la rughetta in più.

Per questo fa notizia quando una donna famosa come Kate Winslet si mette in mostra per quello che è, nonostante per anni abbia subito le critiche più feroci proprio per il suo aspetto fisico.

Fin da quando è stata scelta per il ruolo di Rose in Titanic al fianco di Leonardo DiCaprio, l’attrice ha dovuto fronteggiare insulti e commenti negativi per il suo peso, cosa che in quel primo periodo ha messo a dura prova la sua autostima.

“Quelle continue osservazioni sul mio peso hanno danneggiato la fiducia in me stessa e hanno anche alterato la mia idea di bellezza. Mi sono sentita molto sola e ricordo di aver pensato che quello che stavo vivendo era orribile e che volevo che passasse in fretta. Di sicuro è passato, ma credo mi abbia fatto capire che probabilmente all’epoca non ero pronta per la celebrità”, aveva confessato pochi mesi fa.

Ora che è tornata sulle scene con la serie Mare of Easttown, Kate ha mostrato tutta la sua forza e il suo carisma, non solo per la parte che le è stata assegnata, quella della disincantata detective Mare Sheehan, ma anche per la scelta di ribellarsi alla dittatura del fotoritocco.

In una lunga intervista al New York Times l’attrice ha raccontato di essersi opposta quando il regista del telefilm voleva modificare digitalmente la sua pancia per renderla più piatta in una scena di sesso e di aver mandato indietro due volte il poster che la raffigurava perché il suo viso era stato modificato con Photoshop per renderlo più giovane.

“Mi hanno detto qualcosa tipo ‘Kate, davvero, non puoi’ e io gli ho risposto qualcosa del tipo ‘Ragazzi, so quante rughe ho intorno ai miei occhi, per favore rimettetele tutte a posto'”.

Ed è così che possiamo ammirarla, senza trucco e senza filtri, come in fondo si era già mostrata qualche anno fa, quando aveva pubblicato sui suoi social una foto al naturale accompagnata dalla didascalia: “So di essere paffutella, di avere i piedi grandi e che i miei capelli non sempre stanno come dovrebbero. So di avere le rughe, ma voglio che oggi guardiate oltre esse. Fate sapere a chi critica il vostro aspetto che ve ne fregate dei commenti negativi e che avete scelto di non essere vittime di bulli che giudicano gli altri solo dalle apparenze”.

Un messaggio valido ancor di più oggi, in un periodo in cui l’immagine la fa da padrona e la perfezione inarrivabile proposta da certi modelli, sui social e non solo, non fa altro che alimentare il senso di inadeguatezza, nei più giovani ma anche negli adulti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kate Winslet, il suo no ai ritocchi delle immagini che ci insegna la b...