Christina Ricci accusa il marito di violenza domestica. E mostra i lividi

Christina Ricci ha chiesto un ordine restrittivo per violenza domestica contro il marito James Heerdegen che l’avrebbe aggredita più volte. E ha mostrato i segni delle percosse

L’attrice Christina Ricci, indimenticabile Mercoledì de La Famiglia Addams e musa di tanti registi indipendenti a Hollywood, ha accusato il marito James Heerdegen  di violenza domestica, chiedendo al tribunale un ordine restrittivo nei suoi confronti, temendo per la vita sua e del loro figlio di sei anni.

L’attrice ha anche mostrato alla Corte foto dei segni delle percosse ricevute dall’uomo, lividi sulle braccia e sui polsi, raccontando che lui l’avrebbe aggredita in più occasioni, dal 2019 ad oggi, e anche minacciata di morte.

Christina e James sono sposati dal 2013 e hanno avuto un figlio, Freddie, nato nel 2014. L’attrice aveva chiesto ufficialmente il divorzio nell’estate 2020, poiché, come ha raccontato in tribunale, si era trovata “intrappolata in una casa con un violento aggressore” durante il lockdown.

Nella sua dichiarazione presentata in tribunale, Christina afferma che James l’avrebbe picchiata, sputato addosso e rivolto dei versi di maiale in faccia. Dice che è stato soprattutto l’incidente, durante il quale ha riportato diversi lividi, a convincerla che doveva lasciarlo.

Nello specifico, afferma che Heerdegen l’ha attaccata fisicamente due volte: la prima inseguendola per casa, cercando di impedirle di chiamare il 911 dopo una discussione l’avrebbe  trascinata per i polsi nel loro cortile e gettata a terra, lasciandola ferita e ammaccata.

Durante il secondo attacco, afferma che lui le avrebbe sputato addosso e lanciato contro un caffè e una sedia, il tutto mentre il loro figlio stava guardando.

L’attrice ha presentato diverse foto al tribunale, mostrando le ferite che sostiene di aver subito per mano di Heerdegen.

Christina ha raccontato anche di aver detto a James che voleva il divorzio già all’inizio dell’anno, ma che è rimasta bloccato dall’inizio della quarantena causa Covid-19 a marzo 2020, quando “si è trovata intrappolata in una casa con un uomo violento”.

La Ricci teme anche che la violenza di Heerdegen possa diventare pericolosa, ai limiti del mortale. Durante un giro in macchina alla fine del 2019, afferma infatti che James “ha detto qualcosa che mi ha fatto pensare che avrebbe potrebbe uccidermi. Ha detto che l’unico modo in cui avrebbe potuto dispiacersi per me è se fossi stata smembrata in piccoli pezzi”. tanto che avrebbe immediatamente nascosto tutti i coltelli in casa.

A James Heerdegen è stato imposto dal tribunale di rimanere ad almeno 100 metri dalla Ricci e dal figlio e di non mantenere alcun contatto con loro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Christina Ricci accusa il marito di violenza domestica. E mostra i liv...