Perché la notizia della possibile malattia di Bruce Willis ci spezza il cuore

I rumors si fanno sempre più insistenti e arrivano le prime conferme da parte di chi lo conosce bene: ecco cosa sta succedendo a Bruce Willis

Da mesi, ormai, non si fa che vociferare dei possibili problemi di salute di Bruce Willis. Media stranieri e voci a lui vicine parlano di una battaglia che l’attore sta affrontando contro la perdita di memoria da ormai diverso tempo. Una notizia questa, che seppur non accompagnata ancora da diagnosi ufficiali, potrebbe spiegare il motivo per il quale il duro dal cuore tenero di Hollywood stia lavorando solo ed esclusivamente per film minori.

Bruce Willis: cosa sta succedendo?

Di anni ne sono passati da quando la celebre pellicola Moonlighting ha introdotto Bruce Willis nel cinema di Hollywood. È stato poi il suo talento a posizionarlo nella lista degli attori più desiderati e pagati dello star system. E pensare che tutto era nato per superare la balbuzie infantile.

Willis, infatti, iscrittosi nel gruppo teatrale della sua scuola per ritrovare la sicurezza, ha scoperto la sua vocazione e da quel momento non ha mai più lasciato il mondo dello spettacolo, anzi lo ha conquistato, come attore, produttore cinematografico e anche come musicista.

Da quel momento è diventato nell’immaginario collettivo il duro del cinema hollywoodiano. Duro sì, ma solo all’apparenza perché in realtà il cuore di Bruce è grande immenso ed è questo il motivo che ci ha spinto ad amarlo come attore, ma soprattutto come uomo. Ruvido ma buono, un padre amorevole e un marito presente.

Ed è proprio tra l’affetto dei familiari che Willis si è rifugiato, vendendo la sua casa di New York e trasferendosi a Los Angeles per stare insieme ai suoi figli avuti dall’ex moglie Demi Moor e dalla modella Emma Heming, sua compagna di vita, mentre combatte con problemi legati alla perdita di memoria.

Cosa sappiamo dei problemi di Bruce Willis

Secondo quanto riferito dal New Zealand Herald, Bruce Willis sta combattendo da circa due anni contro la perdita di memoria. Un battaglia che giustificherebbe anche la scelta di recitare in film minori per accumulare denaro in vista di un suo probabile ritiro dalle scene.

Già nel 2019, durante le riprese del film Glass, Wills non era apparso in gran forma costringendo il regista a usare più volte la sua controfigura per le scene della pellicola. Inoltre, in quella occasione, in molti hanno raccontato di aver fatto fatica a lavorare con l’attore a causa delle sue continue battute dimenticate.

Attualmente non c’è nessuna diagnosi ufficiale rispetto alle condizioni di salute di Bruce Willis eppure i rumors sono insistenti. Soprattutto dopo che, in un video diffuso su Youtube, intitolato The Bruce Willis Fake Movie Factory, il regista e sceneggiatore Matt Eskandari, che ha girato con Willis diversi film, ha dichiaro “Lo conosco in prima persona perché l’ho diretto in quattro film. È una situazione triste vedere una leggenda come Bruce che si deteriora proprio davanti ai tuoi occhi. L’ho visto mentre lavoravo con lui negli ultimi anni”.

E non possiamo che accodarci alle parole del regista, e concordare su quella tristezza che ci colpisce tutti. Perché Bruce Willis non è solo il grande attore da guardare sullo schermo del cinema, non è solo l’eroe delle pellicole d’azione, ma in tutti questi anni ci ha dimostrato di essere un uomo immenso, umile, un anti divo lontano dai capricci e dai gossip del mondo dello spettacolo, che ha creato una famiglia mista e speciale di cui si è preso sempre cura.