Addio a Paolo Pietrangeli, è morto il regista di Amici e Maurizio Costanzo Show

Paolo Pietrangeli, regista e noto cantautore, si è spento a 76 anni ed era conosciuto anche per le sue partecipazioni ad Amici di Maria De Filippi e Maurizio Costanzo Show

Autore, cantautore, regista. Il triplo talento di Paolo Pietrangeli ha lasciato un vuoto enorme nel mondo della televisione e della musica, alla quale ha donato le parole del brano Contessa. Per la tv, invece, è stato stimato regista di alcuni dei programmi di punta di Canale5, come Amici di Maria De Filippi e il Maurizio Costanzo Show.

Paolo Pietrangeli, una vita dedicata allo spettacolo

Voce della politica ma anche del mondo del cinema e del piccolo schermo, è stato dietro la macchina da presa al fianco dei più grandi registi, da Mauro Bolognini e Federico Fellini a Luchino Visconti. È stato documentarista in Genova. Per noi e regista per la televisione, sia per il Maurizio Costanzo Show che per Amici di Maria De Filippi. Il legame con Maurizio Costanzo, poi, è proseguito per molti anni, anche dopo l’ingresso in politica di Silvio Berlusconi.

Il suo impegno con Mediaset è terminato quando ha deciso di intraprendere la carriera politica, diretta in un ambito ben preciso e lontano dagli ideali espressi dall’ambiente che aveva frequentato fino al momento dello stop. A dare la notizia della sua scomparsa è stato proprio Maurizio Acerbo, direttore Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea che, con una nota comparsa sul sito ufficiale, ha parlato di morte improvvisa legata a una malattia contro la quale Pietrangeli stava lottando da tempo.

Dalla tv all’impegno politico

Paolo Pietrangeli aveva parlato spesso del suo lavoro, anche in un’intervista ad Avvenire nella quale aveva spiegato il passaggio dal Maurizio Costanzo Show ad Amici di Maria De Filippi, dunque a C’è posta per te:

“Ma se uno fa un certo tipo di lavoro, deve lavorare dove gliene offrono. Io cerco di lavorare nel miglior modo possibile. Maurizio Costanzo Show è stato anche importante per il suo impegno sociale. Amici mi piacque all’inizio, perché era una vera e propria scuola di talenti, diversa da adesso con l’avvento delle grandi compagnie discografiche che prendono cantanti già con esperienza. Adesso sono regista di C’è posta per te. Mostra un’Italia completamente diversa da quella che uno crede, con delle sacche di arretratezza che non si pensa possano esistere, faide familiari, rapporti di coppia fermi all’Ottocento. Per questo ho cominciato a scrivere libri, per raccontare questa umanità così varia”.

L’attività musicale e autorale di Paolo Pietrangeli è durata per tutta la sua vita. Con Contessa, è stato una delle voci del ’68. Tra le sue canzoni da ricordare, c’è anche Il vestito di Rossini con la trouvaille dell’aria della canzone ispirata a una cavatina di Gioachino Rossini.

Paolo Pietrangeli

Paolo Pietrangeli

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Addio a Paolo Pietrangeli, è morto il regista di Amici e Maurizio Cos...